OLAFUR ELIASSON, “Nel tuo tempo” visita guidata alla mostra con Marginalia

SABATO 3 DICEMBRE ALLE ORE 16:30

SABATO 10 DICEMBRE ALLE ORE 17:00

GENNAIO DOMENICA 15 ORE 16,30

Relatore per la visita guidata: Elena Diacciati

RITROVO ORE 16,15 Davanti alla Bottega Strozzi ( si trova entrando da Piazza degli Strozzi subito a sinistra)

richiesta massima puntualità

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 24,00 A PERSONA E COMPRENDE:

BIGLIETTO INGRESSO

DIRITTI DI PRENOTAZIONE

SERVIZIO RADIO CON AURICOLARI OBBLIGATORIO

SERVIZIO GUIDA

BIGLIETTI GRATUITI PER DISABILI E LORO ACCOMPAGATORI

Nessuna barriera architettonica.

Durata del percorso un’ora e trenta minuti ca

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO O CHIAMANDO I SEGUENTI CONTATTI:

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org

Whatsapp: 3664475991

Dal 22 settembre 2022 la Fondazione Palazzo Strozzi presenta Olafur Eliasson: Nel tuo tempo,

la più grande mostra mai realizzata in Italia dedicata a uno degli artisti contemporanei più originali e visionari della nostra epoca. Celebre per installazioni immersive che mettono al centro il visitatore. Olafur Eliasson ci invita a riflettere sull’idea di esperienza condivisa e relazionale della realtà.

L’artista lavora su tutti gli ambienti rinascimentali

Dal cortile al Piano Nobile alla Strozzina. Creando un percorso coinvolgente tra nuove installazioni e opere storiche. Le stesse utilizzano elementi come il colore, l’acqua e la luce. Questo crea interazioni con nostri sensi e lo spazio rinascimentale. Il contesto architettonico, storico e simbolico del palazzo viene ripensato. Viene esaltando il ruolo del pubblico come parte integrante delle opere.

La mostra è ideata da Studio Olafur Eliasson e promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi.

Inoltre l’artista islandese-danese Olafur Eliasson (1967) lavora con la scultura, la pittura, la fotografia. In aggiunta a questo utilizza i video, le installazioni ma anche i media digitali. La sua arte è guidata dal suo interesse per la percezione e il movimento. Ma anche per l’esperienza vissuta, i propri sentimenti nonchè quelli della comunità. Oltre a questo la sua pratica non si limita ai confini dei musei e delle gallerie. A dire il vero coinvolge il pubblico attraverso progetti architettonici, interventi negli spazi pubblici, azioni di educazione artistica, sociale e ambientale.

Alcuni immagini della mostra

Foto di Marginalia©

Planetario di Firenze ” Il senso di solitudine”, con Daniela Morozzi, e Davide Casarosa.

A cura di Marginalia

SABATO 10 DICEMBRE 2022 ALLE ORE 21:00

RITROVO ORE 20,50 DAVANTI ALL’INGRESSO DEL PLANETARIO in Via Giuseppe Giusti, 29 Firenze

SERATA D’ASCOLTO

con l’Attrice DANIELA MOROZZI, il Professor DAVIDE CASAROSA, con i collaboratori di Marginalia

POSTI LIMITATI

Quota di partecipazione € 20:00 a persona

La quota comprende:

il biglietto ingresso al Planetario

I diritti per l’apertura straordinaria serale

la serata d’ascolto

Una serata per riflettere sul tema della solitudine, un’ analisi dei pensieri e delle sensazioni che caratterizzano gli uomini e di quelli che hanno potuto vedere il nostro pianeta dall’esterno.

Scelti per la loro competenza, ma anche per la loro impassibile freddezza di fronte al pericolo, questi uomini hanno tutti una comune serie di sensazioni di fronte alla vista del nostro pianeta solo nel nero cosmico. Cercheremo in questa chiacchierata emozionale di capire come l’uomo si pone di fronte alle sensazioni mai provate prima.

E lo faremo parlando di scienza, di letteratura e d’arte.

Le immagini e le proiezioni sul planetario saranno a cura del Professor RUGGERO STANGA

Del Dip. Fisica ed Astronomia, Università di Firenze, ret
Osservatorio Polifunzionale del Chianti

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

SCRIVENDO UNA MAIL A: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

OPPURE INVIANDO UN WHATSAPP A: +39 366 447 5991

Vi aspettiamo in tanti per trascorrere insieme una serata di vera armonia!

Il Planetario di Firenze

offre la possibilità di osservare il cielo in un ambiente suggestivo e di approfondire conoscenza e comprensione dei fenomeni celesti. E’ ospitato all’interno di una cupola di 8 metri di diametro. In uno spazio che può accogliere 54 persone sedute.

Lo strumento installato nel planetario. consente di riprodurre il movimento diurno o annuale dei corpi celesti. Di simulare il cielo per una qualsiasi latitudine della terra e la precessione dell’asse terrestre. I moti dei corpi celesti possono essere combinati. Inoltre c’è la possibilità di visualizzare molti effetti particolari. Tra questi l’osservazione del cielo da una stazione spaziale, dalla luna e tanto altro



31 dicembre, un San Silvestro divertente ed informale con Marginalia

Cari amici, da qualche anno, la nostra Associazione Culturale propone ai Soci e agli Amici di trascorrere con noi un fine anno all’insegna del divertimento e dello stare insieme, parlando d’arte e curiosità.

Concluderemo la prima parte della serata al museo con un aperitivo, proseguendo con una cena informale, quindi a mezzanotte un brindisi augurale per tutti.

DI SEGUITO TUTTO IL PROGRAMMA PER IL 31 DICEMBRE :

Visita guidata al MUSEO BELLINI appositamente aperto per noi. Il museo si trova su Lungarno Soderini. Dopo la visita sarà allestito all’interno del museo un aperitivo, dopo l’aperitivo a base di stuzzichini e prosecco ci dirigeremo al Torrino Santa Rosa per una cena informale, a base di ottimo cibo toscano. Il Torrino si trova a 150 ma dal museo.

Ritrovo ore 19:20 su Lungarno Soderini davanti al museo Bellini

19:40 visita guidata

21:00 Aperitivo 21,30 cena

Quindi brindisi di mezzanotte, dopo di che per chi vuole, faremo per una passeggiata finale.

La quota di partecipazione per  il servizio guida relativo alla visita guidata da tre relatori, comprese radio con auricolari per migliore ascolto, biglietto ingresso al museo e apertura straordinaria per fine anno in notturna, € 49 a persona

La cena avrà un costo di € 55,00 a persona.

Il menu sara pubblicato tra qualche giorno.

Vi aspettiamo per condividere insieme una bella serata ricca di storia e arte cultura in un museo stupendo ed un’ottima cena in uno dei luoghi più caratteristici e informali di Firenze

Prenotazioni obbligatorie entro e non oltre il 15 dicembre

Scrivendo un Whatsapp al 3664475991 oppure inviando una mail a visiteguidate@associazionemarginalia.og.

La prenotazione sarà registrata con la ricevuta relativa al saldo dei 49 euro eseguito con bonifico bancario sul c/c dell’Associazione Marginalia

IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

ELIO DE LUCA in mostra alla Loggia di Firenze con “Erotismo Mistico”

VISITA GUIDATA A CURA DELL’ARTISTA.

DOMENICA 25 SETTEMBRE 2022 ORE 17:00

PRESSO CAFFE’ LA LOGGIA A PIAZZALE MICHELANGELO

VISITA GRATUITA PER TUTTI I SOCI

DOMENICA 25 SETTEMBRE (ORARIO DA STABILIRE) presso i locali del ristorante La Loggia al piazzale Michelangelo la personale dell’artista Elio De Luca Erotismo Mistico – Mystical Erotism, presentata da Maurizio Vanni organizzata dalla rivista Magnifica Toscana

L‘artista è stato allievo di Mario Cappelli e di Anna Sanesi. Nel corso della sua carriera artistica ha esposte le sue opere in numerose mostre tenute sia in Italia che all’estero e ha partecipato alle più importanti fiere d’Arte Nazionali ed Internazionali.

La sua produzione artistica incede da sempre affrontando, per ampi cicli

importanti tematiche storiche ed esistenziali. il Tempo, l’Infanzia, la Madre Terra, l’Esistenza Terrena, la Pietà Umana. La Mitologia Classica, il Mondo Fem­minile, la Città Celeste, il Cantico dei Cantici.

Le tecniche utilizzate sono quelle del dipinto a olio su tela e tavola. Del cemento dipinto ad olio, del pastello ad olio su tela e su carta, oltre che della scultura in bronzo. Negli ultimi anni l’artista ha instaurato una col­laborazione espositiva con il noto mecenate e collezionista Carlo Palli.

Ha esposto nell’ambito della fortunata collezione denominata. “Vitamine”, un progetto itinerante che ha toccato vari musei, tra cui. Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, il Foyer del Mart di Rovereto, il GAMC di Viareggio, il Museo del Novecento di Firenze, le sale affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia, il CAMEC, Centro Arte Moderna di La Spezia.

Un’ ulteriore iniziativa, la mostra “Presi per In­cantamento – Dante e gli artisti dell’archivio Carlo Palli”,

è approdata all’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, al Conservatorio di San Niccolò a Prato e alla Manteco di Montemurlo, Prato.

“ EROTISMO MISTICO” Riflessione sulla mostra di Vania Fanciullacci

n questi giorni, durante il mio girovagare ovunque con calma e regalandomi tutto il tempo necessario per curiosare ammirare e riflettere su ciò che vedo e incontro, sono stata a visitare anche la mostra di un amico che ritengo, ma ovviamente non solo io, un grande artista.

ELIO DE LUCA, con la sua struggente esposizione, allestita in uno dei luoghi più affascinanti di Firenze, alla Loggia di Piazzale Michelangelo, mi ha regalato un pomeriggio emozionante.

Non si può rimanere indifferenti a tanta poesia, eleganza e raffinatezza che si susseguono in un sentimentale percorso dal titolo “EROTISMO MISTICO”.

Traducendo in pittura uno dei capolavori più belli e più conosciuti della letteratura biblica. “IL CANTICO DEI CANTICI”.

L’artista ci racconta alcuni degli episodi più esaltanti dell’amore e della bellezza.

Un tripudio di fondi d’oro che incorniciano le grandi figure, ci rammentano i capolavori del passato, dei grandi come Giotto o Simone Martini e viene voglia di leggerli a fondo questi dipinti, di analizzarli, non ti stanchi di guardali e stai lì incollato ad esaminarne ogni particolare, ogni centimetro per poi distaccarti allontanarti e riprendere fiato nel respiro di un’immagine d’insieme incredibile.

Il maestro ha un percorso artistico costellato di successi. Lunghi anni durante i quali ha sperimentato sempre più a fondo la figura umana protagonista di quasi tutte le sue opere, ma rimanendo coerente al suo inconfondibile segno pittorico. E poi ci sono le sculture in bronzo anch’esse aggraziate, romantiche, leggere.

Ci raccontano come le pitture, l’amore di due giovani intesi come qualunque giovane donna e giovane uomo di ogni tempo. L’amore qui viene raffigurato in ogni sua forma, passionale, sublime, mistica, poetica. C’è bisogno di amore cari amici, c’è sempre più bisogno di bellezza di passione e coerenza in tutto ciò che facciamo.

VI ASPETTO PER UN PERCORSO ALLA MOSTRA COMMENTATA DALL’ARTISTA ELIO DE LUCA.

Grazie Maestro Vania

Orvieto, Bolsena, Isola Bisentina e il Parco di Spoerri! Gita di tre giorni ad Agosto.

Gita di tre giorni ad Agosto con Marginalia NUOVA DATA DA STABILIRE

Una gita di soli tre giorni ma piena di bellezze ed emozioni.

Partiremo con una visita al Duomo di Orvieto e i suoi sotterranei, quindi il Pozzo di San Patrizio e da qui proseguiremo verso il bellissimo lago di Bolsena, dove visiteremo luoghi fantastici.

Il Palazzo del Drago e il Palazzo Cozza Caposavi ed infine faremo una visita straordinaria all’ISOLA BISENTINA, dove opere antiche e natura incontaminata saranno una cornice perfetta per un itinerario da sogno.

Raggiungeremo l’isola con il traghetto da Bolsena.

Infine non poteva mancare al nostro rientro un suggestivo percorso nell’incredibile di PARCO DI DANIEL SPOERRI in aggiunta a questo l nostro pranzo di fine gita lo faremo all’interno del giardino.

Storia antica e moderna, natura incontaminata, buon cibo e Palazzi da sogno saranno per tre giorni i luoghi che visiteremo.

VI ASPETTIAMO a Orvieto Bolsena l’isola Bisentina e il Parco Spoerri, per condividere con armonia e benessere tre giorni da fiaba!

ISCRIZIONI IL PRIMA POSSIBILE

PER NON PERDERE LA POSSIBILITA’ DI VISITARE QUESTI AMBIENTI STORICI PRIVATI E SOPRATTUTTO L’ISOLA BISENTINA, MA ANCHE AVERE LA POSSIBILITA DI TROVARE ALLOGGIO IN ALBERGO-

ISCRIZIONI SCRIVENDO UNA MAIL visiteguidate@associazionemarginalia.org 

O UN WHATSAPP 366 4475991

Facciata del Duomo di Orvieto, particolare
Il Pozzo di San Patrizio, Particolare
particolare dell’interno Pozzo di San Patrizio,
Isola Bisentina, particolare
Arrivo all’Isola Bisentina
Isola Bisentina
Lago di Bolsena , particolare
Palazzo Cozza Caposavi, particolare
particolare Palazzo del Drago,
interno di Palazzo del Drago, particolare
Le nostre cene sul lago
Partenza per L’isola Bisentina
Parco di Spoerri, Particolare
Opera nel parco Spoerri
Parco di Spoerri, Particolare

PROGRAMMA PER LA GITA:

Partenza da Firenze – Prato

VENERDI 19

da Prato ore 8,20 – Firenze ore 8,30

Arrivo ad Orvieto alle ore 10,30

Incontro con la guida per una visita spettacolare al Duomo di Orvieto e i suoi sotterranei e Il Pozzo di San Patrizio

Ore 13,30/14

Pranzo Libero

15,30/16

Partenza per il Lago di Bolsena

Arrivo a Bolsena

Alle ore 16:30 ca

Check in  all’ albergo – relax

Tempo Libero

Ritrovo ore 20 Per Cena

Pernottamento in Hotel

SABATO 20

Entro ore 8,30 colazione in Hotel

Ore 9,30 Visita a Palazzo del Drago

ALLE 11:00 fine visita

Tempo Libero

Alle Ore 12:30 ca Pranzo Libero

Ore 16:00 ca Partenza per Isola Bisentina

Il percorso avrà una durata compreso il viaggio A/R in battello di 2 ore e trenta minuti

18.40 ca rientro  TEMPO LIBERO

ORE 10 CENA

Pernottamento in Hotel

________________________________________________________________

DOMENICA 21

Colazione entro le ore 9,00 in Hotel

Alle Ore 10:00 Visita a  Palazzo Cozza caposavi

11:00 fine visita

Ore 11:30 partenza per

PARCO DI SPOERRI

Arrivo ala Parco alle 13:00 ca

Pranzo in giardino

ore 15:00 visita al giardino

Alle 17:00 rientro

arrivo previsto a Firenze ore 18,30

Quota di Partecipazione  € 335,00 euro a persona con sistemazione camera doppia

Supplemento singola

La quota comprende:

il viaggio in Pullman A/R e spostamenti vari

Pernottamento e prima colazione

Tassa di soggiorno

Radio per migliore ascolto durante le visite guidate

Prenotazioni, servizio visite guidate, biglietti ingresso musei e giardino

Il percorso in battello e visita isola bisentina

Tutti i pasti sono da considerarsi a parte.

Per le cene indicheremo alcuni locali

in modo che ognuno possa mangiare quello che desidera e pagando per quello che mangia.

Preferiamo questa soluzione dove ognuno può sentirsi libero di prendere solo un antipasto e un primo, oppure un primo e un dolce o quello che più gli andrà. Cene alla carta.

Nella magica atmosfera del Natale i fiori incontrano l’arte. A PRATO presso Fiori LAB

https://www.fiorilab.eu

EVENTO GRATUITO MERCOLEDI 8 DICEMBRE ORE 17,00

L’associazione Culturale Marginalia,

propone ai soci e gli amici di incontrarci per un evento organizzato da Fiori FIORI LAB per un augurale brindisi di Buone Feste.

Sarete attesi presso il negozio di fiori in viale Montegrappa 137a

Un evento gratuito, dove dalle ore 17,00 oltre che fare un brindisi tutti insieme, noi di Marginalia vi racconteremo delle tradizioni Natalizie, dei fiori e della magia dei colori.

Vi aspettiamo per condividere insieme un momento di armonia tra fiori e arte.

Se vuoi prenota la tua presenza e porta chi vuoi – evento gratuito

Nella magica atmosfera del Natale i fiori incontrano l’arte. A prato presso Fiori LAB https://www.fiorilab.eu

scrivici a visiteguidate@associazionemarginalia.org oppure scrivici su Whatsapp 3664475991

La Villa Medicea di Poggio a Caiano e il suo bellissimo Parco

NUOVA DATA DA STABILIRE

Sarà l’occasione di visitare in serenità e con pochissime persone la splendida Villa che fu voluta dal grande Lorenzo Il Magnifico.

Faremo, secondo il numero delle persone che aderiranno, un gruppo per gli interni e uno per gli esterni visitando il meraviglioso parco all’Italiana e all’inglese al fresco degli grandi alberi di quercia, tigli, cedri, Lecci, magnolie. Questo ci consentirà di alternarci.

La visita sarà condotta da due relatori

PER IL PERCORSO LA VILLA MEDICEA:

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Progettata da Giuliano da Sangallo per Lorenzo il Magnifico. Fu un esempio di architettura rinascimentale. Doveva fondare la lezione dei classici (in particolare Vitruvio) con elementi caratteristici dell’architettura rurale toscana. In essa è evidente la lezione di Leon Battista Alberti. Sia per la scelta del luogo su cui la Villa sorge, sia per ricerca di simmetria e armonia delle proporzioni.
Posta sulla cima del poggio e rialzata dalla piattaforma del portico che ne accentua l’emergenza. La villa protesa verso il paesaggio si erge come simbolo dell’opera ordinatrice dell’uomo sulla natura.

La costruzione iniziò alla metà del nono decennio del XV secolo e proseguì senza sosta fino alla morte del Magnifico nel 1492. I lavori ripresero nel 1512 sotto la guida del figlio Giovanni, diventato nel frattempo papa Leone X, e terminarono verso la fine del secondo decennio del XVI secolo.
Le decorazioni della facciata e del portico sono classiche: il frontone reca in alto lo stemma mediceo sopra il fregio, in cui l’inserimento della terracotta invetriata policroma costituisce un elemento di continuità con la tradizione quattrocentesca toscana.

L’edificio non ha visto solo il passaggio della famiglia Medici: dopo l’intermezzo dei Lorena, nell’Ottocento fu la residenza di Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone Bonaparte, e nello stesso secolo, durante il periodo in cui Firenze fu capitale del Regno d’Italia (1865-1871), venne rinnovata da Vittorio Emanuele II di Savoia che la designò come una delle sue residenze di campagna.

Pienza, una giornata tra bellezze, colori e sapori

Una gita per tutti i soci di Marginalia

Data del 26 GIUGNO TUTTO ESAURITO

NUOVA DATA DA STABILIRE

Viaggio in Pullman A/R

Partenza da Prato e Firenze, a richiesta da Pistoia

Partenza da Prato ore 8,30

da Viale Leonardo da Vinci nell’area stazione di servizio Q8

Partenza da Firenze ore 8,40

Da Viale Giovanni Louder alla pensilina della Fermata del Bus extraurbano Capp e Copit sul marciapiede a pochi passi dal semaforo dell’aeroporto Amerigo Vespucci che immette sull’autostrada.

Arrivo ore 10,00 ca

PROGRAMMA:

La mattina sarà dedicata alla visita del Centro storico:

il Duomo, il Palazzo Comunale, Palazzo Vescovile e Palazzo Piccolomoni

ORE 13,00 PRANZO LIBERO

Per chi desidera potremo prenotare in un ristorante caratteristico

Nel Pomeriggio  dopo pranzo visiteremo La Pieve di Corsignano

e la bella cappella di Vitaleta

Quindi tempo libero e rientro per le ore 17,30/18 ca

Rientro previsto 19,30 max

Quota di partecipazione € 55 a persona

la quota prevede:

il viaggio in pullman A/R

servizio guida per l’intera giornata

Diritti di prenotazione ingressi

biglietti ingresso nei vari luoghi che visiteremo

il noleggio radio con auricolari per migliore ascolto

La gita sarà eseguita al raggiungimento di almeno 20 persone

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Pienza è un piccolo borgo nel sud della Toscana, nella famosa Val d’Orcia.

Questo incantevole borgo è ampiamente conosciuto come la “città ideale del Rinascimento”, creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II.

Piccolomini non aveva solo i possedimenti della famiglia ma anche le possibilità economiche nonchè l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio natio Corsignano, in quella che riteneva dovesse essere una città utopica così che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell’età classica e del grande Rinascimento italiano.

Il progetto venne realizzato dall’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida del grande umanista Leon Battista Alberti.

Inoltre il palazzo Piccolomini detto anche palazzo Pontificio è ispirato a palazzo Rucellai opera del maestro Leon Battista Alberti. Oltre a questo Palazzo Piccolomini è stato persino scelto da Franco Zeffirelli per girare alcune scene del suo famoso e romantico film Romeo e Giulietta; qui i due innamorati siincontrano per la prima volta alla festa in casa Capuleti.

A completare la chiusura della piazza centrale di Pienza il palazzo Borgia, di fronte al palazzo Piccolomini e così detto appunto perché donato dal Papa al Cardinale Rodrigo Borgia, all’epoca suo stretto collaboratore, che divenne poi Papa Alessandro VI e che ne fece la propria residenza.

PERCORSO GRATUITO – Da San Pier Scheraggio all’Oratorio dei Buonomini e le vie di Dante

Nuova data da stabilire percorso già eseguito per i soci

PERCORSO GRATUITO PER TUTTI I SOCI

RITROVO: ORE 16,10 in via della Ninna davanti all’ingresso laterale di Palazzo Vecchio

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari

Necessario utilizzo della mascherina

Per chi non è socio quota di partecipazione € 10,00 a persona

Un divertente ed immaginario percorso con Dante che ci racconta la storia dei palazzi cittadini e dei suoi abitanti e come finiranno nei vari gironi infernali o nel paradiso della sua Commedia.

V aspettiamo per condividere un pomeriggio divertente come sempre all’insegna dello stare insieme, la storia, l’arte la leggenda.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

La Chiesa di San Pier Scheraggio un po’ di storia:

Una prima demolizione della chiesa avvenne nel 1298: per fare spazio a Palazzo Vecchio fu abbattuta la navata che ospitava la Madonna della Ninna. Un secondo intervento ebbe luogo nel 1410.

Nel 1560 quando Vasari costruì il suo Palazzo degli Uffizi, la chiesa di San Pier Scheraggio venne inglobata nell’edificio e perse anche il piccolo cimitero e il campanile. Fino al 1782, tuttavia, veniva ancora utilizzata per le funzioni religiose. In quell’anno, invece, fu convertita ad Archivio dei Tribunali.

Per un lunghissimo tempo fu chiusa: venne aperta al pubblico solo in occasioni speciali. Nel 1971 un importante restauro riportò alla luce i suoi tesori. Le varie stratificazioni del sito archeologico hanno riportato i resti di una chiesa ancora più antica, antichi affreschi di epoca romana, parte di una scalinata. Oggi la ex-chiesa è una delle sale della Galleria degli Uffizi.