Cantine aperte con Marginalia a Villa di Collina. Con pranzo, ottimo vino e visita guidata.

DOMENICA 26 MAGGIO 2024 DALLE ORE 11:00

MARGINALIA propone, per le giornate Cantine Aperte in Toscana”, una giornata all’insegna del buon cibo, Ottimo Vino e Arte, presso la VILLA DI COLLINA, che garantiamo essere un luogo molto affascinante.

RITROVO presso la VILLA DI COLLINA  ORE 11:00 (sulle colline di Calenzano FI)

Arrivo con mezzi propri ( possibilità di parcheggio senza problemi)

Per come arrivare clicca qui: https://www.google.it/maps/dir/Casello+Calenzano+-+Sesto+Fiorentino,+Via+Arsiero+Salvanti,+50041+Calenzano+FI/Localit%C3%A0+Collina,+50041+Calenzano+FI/@43.8752391,11.1636004,14z/data=!3m1!4b1!4m14!4m13!1m5!1m1!1s0x132af80766e24eff:0x4812c85cdc0877c8!2m2!1d11.1690259!2d43.852117!1m5!1m1!1s0x132af9a45ba54afd:0x20f16dd2673cf800!2m2!1d11.1996895!2d43.8988415!3e0

IL PROGRAMMA PREVEDE:

Visita guidata alla bellissima e storica Villa di Collina, alla Cappella privata e ai sotterranei. Parleremo anche delle vicende sociali, che hanno interessato la villa dalla sua nascita ad oggi.

Durante il percorso saranno trattati anche gli obiettivi attuali e futuri della gestione aziendale, il metodo di lavorazione e trasformazione dei prodotti.

Al termine della visita sarà servito un PRANZO, sul prato della Villa al fresco dei tigli ( se giornata incerta all’interno dei locali della Villa). La visita alla bella Cappella privata, sarà eseguita dopo il pranzo

Percorso facilissimo adatto a tutti

Consigliati abbigliamento e scarpe comode

Quota di partecipazione € 58.00 a persona tutto compreso, Pranzo con vino e vinsanto a volontà, apertura straordinaria della villa, visita guidata negli ambienti descritti, radio con auricolari per miglior ascolto.

IL MENU’ PREVEDE:

Vino Rosato “Il Fattore”
Vino Rosso “Il Cavaliere” Vino Rosso IGT “Il Pozzaccio”

Accompagnati con prodotti a KM 5 :

Scaglie di formaggio Pecorino fresco e semistagionato locale
Composte e Miele (Millefiori, Castagno, Acacia, Arancio … in funzione di disponibilità) Crostino di fegatini toscano
Crostino di Olio EVO Tenuta di Collina
Crostino con salsa tartufata / Emulsione di Ricotta con Miele e olio EVO Tenuta di Collina Pappa al pomodoro / Ribollita con Olio EVO Tenuta di Collina
Tonno di Grotta (Tartufato o no) / Peposo
Biscotti alle mandorle / cioccolato con Vinsanto
Pane con Spalmabile al cacao e Olio EVO Tenuta di Collina

Acqua, vino e vinsanto saranno sempre disponibili per tutto il tempo della degustazione senza sovrapprezzo.

TUTTI I PRODOTTI SARANNO SERVITI SU PIATTI IN MATERIALE RICICLABILE. PER IL VINO SARANNO UTILIZZATI CALICI IN VETRO

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI scrivendo ai nostri contatti

Whatsapp 366 4475991 

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUITECI ANCHE SUI SOCIAL E SUL NOSTRO SITO:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

SERVIZIO FOTOGRAFICO DI : Silvano Cinelli©

PRAGA città di sogni e magia, gita di quattro giorni con l’Associazione Culturale Marginalia

GITA PER I SOCI DI MARGINALIA

MANCANO SOLO TRE PARTECIPANTI E PARTIAMO

ISCRIZIONI ENTRO E NON OLTRE il 18 FEBBRAIO

19 – 20 – 21 e 22 APRILE 2024

PROGRAMMA

Viaggeremo in AEREO A/R da Firenze a Paga per il ritorno Praga Bologna. Arrivati a Bologna, avreo il nostro mezzo per il trasferimento presso Prato e Firenze.

PARTENZA DA FIRENZE ORE 10:10 ARRIVO A PRAGA ORE 11:35

PARTENZA DA PRAGA ORE 21:15 ARRIVO A BOLOGNA ORE 21:40

19.04

Transfer apt/htl con pullman privato

Mezza giornata di visita guidata nel cuore della città

Cena in ristorante, menù a 3 portate con 1 bevanda inclusa

Pernottamento

20.04

Giornata intera di visita guidata, comprese le entrate al Castello (Cattedrale, Palazza Reale, Basilica di S.Giorgio e Vicolo d’Oro)

Pranzo in birreria tipica

Cena medievale con spettacolo, ricco menù e birra, vino e analcolici illimitati

Pernottamento

21.04

Giornata intera di visita guidata, al Quartiere Ebraico (Cimitero, Museo e 3 sinagoghe) e la città nuova

Pranzo libero

Cena in ristorante, menù a 3 portate con una bevanda inclusa

Pernottamento

22.04

Escursione in battello affittato per nostro gruppo sulla Moldava ( bellissimo)

Pranzo libero

Transfer htl/apt in pullman privato per il nostro rientro

QUOTA DI PARTECIPZIONE PER UN GRUPPO DI ALMENO 20 PERSONE

€ 838,00 EURO TUTTO COMPRESO

La quota comprende:

Viaggio in aereo A/R ( come descritto sopra)

Transfer per rientro da aeroporto di Bologna per le destinazioni Firenze e Prato al rientro

Transfer da Aeroporto all’Arrivo a Praga per Hotel, Transfer per aeroporto da Hotel per rientro a Bologna

Pernottamento in Hotel centrale vicino a Ponte Carlo sistemazione in camera dopppia, supplemento singola 180,00

N 3 Cene e il pranzo del 20 aprile ( come descritto) Presto avrete i menù) Per intolleranti celiaci o vegetariano vegani fateci sapere.

Tutti i bilglietti ingresso e le prenotazioni per i vari luoghi che visiteremo compreso il viaggio in battello

Servizio guida e accompagnatore per mezza giornata del 19 aprile

per l’intera giornata del 20 e 21 Aprile

e per mezza giornata del 22 Aprile

Noleggio radio con auricolari

VI ASPETTIAMO PER QUESTO INDIMENTICABILE VIAGGIO

Il nostro viaggio a Praga i si concentrerà, sui luoghi più apprezzati della città magica. Castelli di un’altra epoca, piazze e strade luoghi di interesse e monumenti storici ci aspettano in questa visita alla capitale della Repubblica Ceca. La visita a Praga fa parte della famosa Strada delle Città Imperiali , la sua vicinanza si combina perfettamente con Vienna e Budapest.

Questa piazza rappresenta una linea di demarcazione

tra la vecchia e la nuova Praga, e si trova a pochi passi dalla famosa Piazza della Città Vecchia. Passeremo davanti all’imponente Powder Tower, uno spettacolo che vale la pena di essere ammirato.

La Piazza della Città Vecchia si trova nel cuore di Praga ed è la piazza più famosa della città. Visiteremo anche il bellissimo Palazzo Kinsky o la chiesa di San Nicola quindi Parizska Street e il Ponte Carlo. Questo ponte del XIV secolo collega la Città Vecchia con il Castello di Praga con una lunghezza di 621 metri, questa costruzione gotica in pietra massiccia e statue barocche è forse lo spettacolo più famoso

Il Tower Bridge è in realtà un complesso di due torri di stili e altezze diverse. Situate sulle rive del fiume Moldava e collegate da una porta gotica, queste torri segnano l’ingresso alla Città Piccola. La più piccola delle torri, detta Torre di Giuditta, risale al XII secolo e fu costruita in stile romanico. di Praga.

Visiteremo l’isola di Kampa è una delle numerose isole situate sul fiume Moldava, che si trova proprio nel centro della città. Visiteremo anche il Castello di Praga e la Cattedrale di San Vito, quindi la CORSIA DORATA e il Cimitero ebraico e la famosissima La Biblioteca barocca del Clementinu

 

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI:

Whatsapp 3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI su Facebookhttps://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

FERRARA: CITTA’ D’ARTE E CULTURA. Gita di un giorno con Marginalia.

GITA ESEGUITA DOMENICA 12 NOVEMBRE 2023

NUOVA DATA DA STABILIRE

TUTTO ESAURITO

L’Associazione Culturale Marginalia, organizza una gita di un giorno a Ferrara.

Partenza da Figline Valdarno, Incisa, Firenze, Prato, Pistoia

Partenze:

Firenze Sud ore 7:30 alla Rotonda visno all’ex Sheraton

Prato ore 8:10 Viale Leonardo da Vinci alla stazione di servizio Q8 accanto al Mac Donald’s

Firenze ore 8:18 dal Parcheggio Pullman dall’interno dell’aeroporto Amerigo Vespucci

ARRIVO A FERRARA PREVISTO PER LE ORE 10:30 ca

Viaggio in Pullman A/R

Percorso guidato dall’esperto d’arte Marco Villani di Marginalia

accompagnato da due architetti di Ferrara

LA MATTINA VISITEREMO:

il bellissimo centro storico con le vie caratteristiche

Durante la nostra passeggiata vedremo anche la Cattedrale

il palazzo Estense

La Rotonda Foschini

Via delle Volte e tanto altro.

NEL POMERIGGIO VISITEREMO

Il Museo di Palazzo Schifanoia

ORE 13:00

PRANZO LIBERO.

Per chi vuole potremo pranzare insieme in un locale dove si mangia benissimo e si spende poco

il ristorante ci è stato consigliato dai nostri amici di Ferrara architetti alle belle arti.

ecco i Menù proposti dal ristorante PIPPO che puoi scaricare digitando su MENU’ 1 e MENU’ 2

ORE 14:40 ca

PARTENZA PER SCHIFANOIA dovre avremo l’ingresso per le ore 15:30

Il percorso all’interno del bellissimo Palazzo Schifanoia prevede una visita di un’ora e trenta

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per miglior ascolto.

IL RIENTRO A PRATO FIRENZE E’ PREVISTO PER LE ORE 19:30 ca

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 69,50 a persona

La quota comprende:

Viaggio in Pullman A/R

Ingressi nei musei

Noleggio radio

servizio guida e accompagnatore per l’intera giornata.

La gita sarà eseguita al raggiungimento minimo di 15 persone

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE ENTRO E NON OLTRE IL 1 NOVEMBRE

ISCRIZIONI:

INVIANDO UN WHATSAPP AL 366 4475991 

OPPURE UNA MAIL A: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

FERRARA CITTA’D’ARTE E CULTURA

articolo tratto da: https://www.corteducale.it/breve-storia-ferrara/

Nel 1995 il centro storico di Ferrara è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, come esempio di città che ha saputo conservare nel tempo le sue bellezze storico-artistiche. Le sue origini rimangono avvolte nel mistero… Una leggenda vuole che Ferrara fosse una fanciulla troiana sfuggita alla rovina della patria, che ha fondato una nuova città, la mitologia ne collega le origini al punto in cui Fetonte cadde colpito da una folgore di Giove dopo la rovinosa corsa alla guida del carro di Apollo.

Il primo documento attendibile in cui si nomina Ferrara è il diploma emanato dal re longobardo Astolfo nel 753 d.C. che ne attesta il dominio sulla città. Al termine del periodo longobardo Ferrara viene ceduta alla chiesa di Roma per poi diventare feudo dei Canossa fino agli inizi del 1100, quando si manifestarono i primi segnali di autonomia che portarono alla nascita del libero comune. Questo periodo fu segnato da continue e sanguinose lotte tra i Salinguerra e gli Adelardi, le due famiglie che si contendevano il governo cittadino. Furono proprio gli Adelardi a far giungere dall’omonima località la famiglia Este che, nel 1242, dopo lunghi scontri e grazie a un ingente patrimonio fondiario, assunse il potere assoluto su Ferrara.

Ebbe inizio per la città e per la sua popolazione un periodo d’oro che durò oltre tre secoli; sotto il governo degli Este, Ferrara divenne infatti uno dei centri culturali più raffinati del Rinascimento italiano. Il merito di questa rinascita va al marchese Leonello che si circondò di artisti, letterati e musicisti creando a corte un raffinato circolo di intellettuali.

A CARMIGNANO, UN POMERIGGIO FRA ARTE, SAPORI E COLORI D’AUTUNNO IL TUTTO ACCOMPAGNATO DA BUON CIBO.

SABATO 18 NOVEMBRE DALLE ORE 16:30

L’Associazione Culturale Marginalia, organizza PER DOMENICA 15 OTTOBRE dalle ore 16:30

UN POMERIGGIO FRA ARTE, STORIA, NATURA e un OTTIMO APERICENA a base di olio nuovo dell’AZIENDA AGRICOLA LE FURRE, buon vino e RICETE ANTICHE.

Assaggeremo alcune pietanze con aceto antico fatto con mosto cotto di uva acerba, spezie e miele.

A CARMIGNANO SABATO 21 OTTOBRE 2023 DALLE ORE 16:30

PROGRAMMA

RITROVO ORE 16:30 PUNTUALI in piazza Piazza Matteotti 1 a Carmignano

VISITEREMO IL MUSEO DEL VINO E DELLA VITE

QUINDI RACCONTEREMO LA STORIA DI UNO DEI DIPINTI PIU’ STRUGGENTI DI PONTORMO, “LA VISITAZIONE” CUSTODITA ALL’INTERNO DELLA CHIESA DI SAN MICHELE.

DOPO CI DIRIGEREMO ALL’AZIENDA AGRICOLA “LE FURRE” PER UN APERICENA DA FAVOLA.

(SONO POCHI METRI A PIEDI)

PREZZO € 25,00 A PERSONA TUTTO COMPRESO :

apertura straordinaria e visita guidata al museo del vino, Racconto sulla Vistazione del Pontormo, apericena all’azienda agricola LE FURRE.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

SCRIVENDO UN WHATSAPP AL 3664475992 OPPURE UNA MAIL A visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Vi aspettiamo per condividere un pomeriggio DI PRIMO AUTUNNO bellissimo!

Se il tempo ci assiste apparecchieremo nell’aia, altrimenti all’interno, senza problemi.

UN PO’ DI STORIA

Nel 998, con un proprio diploma, l’imperatore Ottone III conferma al vescovo di Pistoia le sue proprietà: tra le altre anche la Pieve Artimino, oggi dedicata a San Leonardo e Maria e dirimpettaia all’altra magnificenza architettonica del piccolo Borgo, la Villa Medicea La Ferdinanda, gioiello del nostro Rinascimento.
Il fatto che ad Artimino ci sia una chiesa battesimale è un’indiscutibile e certa testimonianza di una presenza demica di non poco conto.
I numerosi studi compiuti in queste terre nell’ultimo quarantennio e tuttora in corso hanno dimostrato come la frequentazione di queste terre sia molto più antica e da ricercarsi indietro nel tempo.

Il Museo del Vino e della Vite di Carmignano

Un piccolo museo dove il protagonista è il vino e dove il vino diventa poi un pretesto per raccontare delle genti che abitano ed hanno abitato a Carmignano, della loro storia e cultura, della mezzadria e di una civiltà contadina oramai scomparsa.

Nella sale ci sono antichi attrezzi agricoli, ma anche tante informazioni frutto di ricerche di archivio. Carmignano è del resto terra di antiche tradizioni vinicole. Grazie ad un bando granducale del 1716 di Cosimo III De Medici, è tra la Doc ante litteram più antiche d’Europa.

Sulle pareti si susseguono le citazioni che di questo vino hanno fatto nei secoli letterati illustri e meno illustri, pittori e poeti. Non mancano le curiosità – esposta c’è la collezione Melis, ottocento bottiglie da tutto il mondo, vecchie anche un secolo – e allo studio ci sono postazioni multimediali dove iniziare un altro viaggio, stavolta virtuale.

Un Prato di Fiabe XXIII edizione nazionale 2023

PREMIAZIONE SABATO 2 DICEMBRE ORE 16:00

presso la Biblioteca Lazzerini a Prato in via Puccetti, 3 – sala delle conferenze

Tutti i premi non ritirati, verranno spediti su richiesta, fornendo l’esatto indirizzo, con addebito di spese di spedizione. I diplomi saranno tutti pubblicati qui sul sito sia per gli autori che per gli illustratori. Chi non parteciperà alla premiazione lo potrà scaricare e stampare in unica copia, in copisteria.

L’indirizzo a cui richiedere il catalogo o più cataloghi è quello della Casa Editrice EFFIGI che pubblichiamo di seguito. Chi dovesse richiedere uno più cataloghi, anche come regalo di Natale, riceverà il plico contenente anche quello spettante all’autore o illustratore, gratuitamente.

CASA EDITRICE EFFIGI : cpadver@me.com

Qui di seguito avete il libro che si sfoglia on line, copiando il link lo potrete inviare ai vostri amici e parenti anche su Whatsapp

UN PRATO DI FIABE XXIII ed nazionale 2023

A cura dell’Associazione Culturale Marginalia, riparte il concorso UN PRATO DI FIABE per una nuova e frizzante edizione nazionale.

Un concorso dinamico e divertente

aperto ad autori e illustratori da tutta Italia e italiani residenti all’estero.

(la copertina è di Massimo Alfaioli)

Il Concorso è Patrocinato da:

il Comune di Prato

Comune di Carmignano

e Comune di Poggio a Caiano

Per la giornata di inaugurazione dalla Regione Toscana

PUBBLICA IL CATALOGO la casa editrice: EFFIGI

VI RICORDIAMO CHE LE CATEGORIE PER PARTECIPARE A UN PRATO DI FIABE SONO:

PER LA SEZIONE AUTORI:

ADULTI

RAGAZZI

SCUOLE

PER LA SEZIONE ILLUSTRATORI:

ADULTI

RAGAZZI

SCUOLE

LE GIURIE PER LA CATEGORIA AUTORI E ILLUSTRATORI SONO COMPOSTE DA:

GIURIA AUTORI:

PRESIDENTE di Giuria Fabio Leocata, scrittore

GIURATI:

Andrea Bassani, poeta e scrittore

Carlo Cuppini, scrittore

GIURIA ILLUSTRATORI:

PRESIDENTE: Emo Risaliti, graphic designer

GIURATI:

Mario Papalini, Editore

Massimo Alfaioli, illustratore

SCARICA IL BANDO DI CONCORSO PER AUTORI

BANDO DI CONCORSO PER ILLUSTRATORI SCARICA IL PDF

PER TUTTE LE ULTERIORI INFORMAZIONI PER UN PRATO DI FIABE SCRIVICI A

unpratodifiabe@associazionemarginalia.org

e seguici anche sui nostri social:

Facebook: https://www.facebook.com/UnPratoDiFiabe/

instagram: https://www.instagram.com/unpratodifiabe/?hl=it 

La segreteria di UN PRATO DI FIABE informa che in data 29 AGOSTO 2023, la giuria Letteraria della CATEGORIA AUTORI composta da:

PRESIDENTE:

Fabio Leocata, scrittore 

GIURATI

Andrea Bassani, scrittore e poeta

Carlo Cuppini, scrittore

All’unanimità ha stabilito e redatto la seguente classifica per i vincitori e segnalati alla XXIII edizione nazionale 2023 del CONCORSO LETTERARIO E PER ILLUSTRATORI UN PRATO DI FIABE

PER LE SEZIONI: ADULTI, RAGAZZI, SCUOLE

SCARICA IL DIPLOMA 👇

SEZIONE ADULTI

PRIMA classificata     

DEBORA ZUCCA di Serramanna SU

Con la fiaba “LA DANZA DEI PIANETI”

SCARICA LA FIABA

SECONDA classificata     

GIUSEPPE DEL GIUDICE, di Avellino AV

Con la fiaba L’enigma di Don Bariccone

SCARICA LA FIABA

TERZA classificata     

AURORA CANTINI, di Aviatico BG

Con la fiaba I quarzi di Selvino 

SCARICA LA FIABA

A PARI MERITO ECCO LE NOVE FIABE SEGNALATE PER LA VENTITRESIMA EDIZIONE DEL PREMIO

I NOMI DEGLI AUTORI SONO IN ORDINE ALFABETICO:

DANIELE SEMPLICI, di Monteroni d’Arbia SI

Con la fiaba Il ritorno del re 

SCARICA LA FIABA

EGIZIA VENTURI, di Savona SV

Con la fiaba Che noia 

SCARICA LA FIABA

FRANCA MONTICELLO, di Montecchio Precalcino VI

Con la fiaba Beniamino milleservizi 

SCARICA LA FIABA

GIORGIA DE CRISTOFARO, di Roma

Con la fiaba I personaggi scomparsi e le storie ritrovate       

SCARICA LA FIABA

ILARIA MAINARDI, di Pisa

Con la fiaba “Il mostro ribelle

SCARICA LA FIABA

MONIA PAMBUFFETTI, di Trevi PG

Con la fiaba “Io bambino

SCARICA LA FIABA

SABRINA MASCANZONI, di Scandicci FI

Con la fiaba “Lacrime di cipolla

SCARICA LA FIABA

TERZA AGNOLETTI, di Signa FI

Con la fiaba Un piccione per amico

SCARICA LA FIABA

TOMMASO DI IENNO, di Prato PO

Con la fiaba Il Signor Nonmifido 

SCARICA LA FIABA

PER LA SEZIONE SCUOLE

VINCE  CON LA FIABA E L’ILLUSTRAZIONE

LA CLASSE 1 C della scuola Margherita Hack di Montemurlo (Prato), istituto Manzi coordinati dall’insegnante DILETTA MARTINI

CON LA FIABA: “GLI ERRORI DI MARCHETTO”

SCARICA A FIABA

L’illustrazione della fiaba è stata eseguita dai ragazzi della CLASSE 1 C della scuola Margherita Hack di Montemurlo (Prato), istituto Manzi

PER LA SEZIONE RAGAZZI

VINCE

Elena Eberrhard di Bienne CH

CON LA FIABA “ IL VIAGGIO DELLA VOLPE”

SCARICA A FIABA

La segreteria di UN PRATO DI FIABE informa che in data 21 OTTOBRE 2023,

la giuria della CATEGORIA ILLUSTRATORI composta da:

PRESIDENTE: Emo Risaliti, graphic designer

GIURATI:

Mario Papalini, Editore

Massimo Alfaioli, illustratore

All’unanimità ha stabilito e redatto la seguente classifica dei dodici illustratori

VINCITORI E SEGNALATI alla XXIII edizione nazionale 2023

del CONCORSO LETTERARIO E PER ILLUSTRATORI UN PRATO DI FIABE.

SEZIONE ADULTI

SCARICA IL TUO DIPLOMA 👇

1° CLASSIFICATA  EMY DAL CORSO di Verona

ha illustrato la fiaba “L’enigma di don Barricone” di Giuseppe del Giudici di Avellino

2° CLASSIFICATA  DENISE TAMBARA di Firenze

Ha illustrato la fiaba “Io bambino” di Monia Pambuffetti di Trevi PG

3° CLASSIFICATA ARIANNA VENDITTI di Magliano de Marsi AQ

Ha illustrato la fiaba “I personaggi scomparsi e le storie ritrovate” di Giorgia De Cristofaro di Roma

RISULTANO A PARI MERITO

ADRIANA DESIDERIO di Firenze

Ha illustrato la fiaba “la danza dei pianeti” di Debora Zucca di Serramanna SU

CHIARA CIVATI di Montorfano CO

ha illustrato la fiaba “I quarzi di Selvino” di Aurora Cantini di Aviatico BG

LAURA FARINA di Chieti

Ha illustrato la fiaba “Lacrime di cipolla” di Sabrina Mascanzoni di Scandicci FI

LAURA TAVAZZI di Milano

Ha illustrato la fiaba Beniamino Milleservizi” di Franca Monticello di Precalcino VI

NOEMI BRUSCHI di Carrara MS

ha illustrato la fiaba ” Il signor Nonmifido” di Tommaso di Ienno di Prato

SAMANTA FUDA di Carimate CO

ha illustrato la fiaba “Un piccione per amico” di Terza Agnoletti di Signa FI

SARA NINNIRI di Sassari

ha illustrato la fiaba “Che noia” di Egizia Venturi di Savona

SILVIA PIZZI di Roncade TV

Ha illustratola fiaba “Il ritorno del Re” di Daniele Semplici di Monteroni d’Arbia SI

TIZIANO GIANESINI di Creazzo VI

Ha illustrato la fiaba “Il mostro ribelle” di Ilaria Mainardi di Pisa

SEZIONE RAGAZZI

PRIMO CLASSIFICATO – VIOLA BRUNO di Napoli

SECONDO CLASSIFICATO – IRENZE SEMPLICI di Monteroni D’arbia Si

TERZO CLASSIFICATO – YULE ZHANG di Treviso

Ricordiamo che Tutti gli illustratori,

che si sono aggiudicati il podio e la segnalazione a pari merito, hanno dovuto illustrare una fiaba, tra le finaliste, a loro assegnata, con una massimo due tavole riassuntive inviate alla giuria del Prato di Fiabe entro il 5 ottobre 2023.

GRAZIE AI TANTISSIMI PARTECIPANTI quasi duecento quest’anno, GRAZIE ANCHE AI GIOVANI ILLUSTRATORI che hanno partecipato nella categoria RAGAZZI. un lavoro importante pieno di colori, armonia passione e capacità espressiva del mondo immaginario.

Bravissimi tutti.

ISMA, Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, VISITA GUIDATA GRATUITA per i SOCI DI MARGINALIA

SABATO 17 GIUGNO ORE 10:00

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE, HA IL PIACERE DI INVITARE TUTTI I SOCI AD UNA VISITA IN APERTURA STRAORDINARIA E GRATUITA

DEGLI AMBIENTI DELL’ISTITUTO DI SCIENZE MILITARI AERONAUTICHE DI FIRENZE

Dopo aver visitato con molti di voi, ambienti degli inizi dello scorso secolo, inediti e non aperti al grande pubblico, Come la Palazzina Reale, L’Istituto Geografico Militare, e altri ambienti, Marginalia, ha ottenuto l’ingresso anche all’ISMA.

Qui avremo la possibilità di ascoltare la storia dei CENTO ANNI dell’aeronautica militare ( 1923 – 2023) ma sopratutto di ammirare opere uniche.

Artisti di cui abbiamo già parlato in alcune delle nostre precedenti visite, gli ritroveremo con manufatti di altissimo valore artistico.

Mario Moschi, Colacicchi e Annigoni, Giacomo Balla, la ditta Eroli di Roma per gli arazzi, solo per citarne alcuni.

Gli arredi delle varie sale sono tutti originali, lampadari straordinari in vetro di Murano, mobili e sedie di alto designer dell’epoca.

Ma la cosa davvero sorprendente è che all’interno di questa città nella città, c’è anche UN ARBORETO STORICO, con piante da tutto il mondo che viene mantenuto grazie anche alla vicina sede dell’Università di Agraria.

Insomma un’occasione che non si ripeterà e quindi invitiamo tutti i Soci a PRENOTARSI.

LE PRENOTAZIONI DOVRANNO PERVENIRE ENTRO E NON OLTRE il 7 GIUGNO. NON SARANNO ACCETTATE PRENOTAZIONI FUORI DA QUESTA DATA POICHE’ L’ISMA CI FA RICHIESTA DELL’ELENCO DEI PARTECIPANTI ENTRO IL 9 GIUGNO, CHE NOI DOVREMO COMPILARE ED INVIARE.

LE PRENOTAZIONI DOVRANNO ESSERE CORREDATE DI: nome e cognome luogo e data di nascita e numero della C. Identità.

PUNTO D’INCONTRO DEL SABATO 17 GIUGNO PER LA VISITA: Viale dell’Aeronautica, 14, alle Cascine

Tutti i partecipanti dovranno avere con se il documento già dichiarato a noi CHE RILASCERANNO all’ingresso per poi essere ritirato a fine visita.

COME SEMPRE UN’OCCASIONE DAVVERO UNICA PER UN ALTRO AMBIENTE INEDITO NELLA CITTA’ DI FIRENZE.

PRENOTAZIONI:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

WHATSAPP 366 4475991 

SEGUICI ANCHE SUUL SITO E SUI NOSTRI SOCIAL PER ESSERE SEMPRE INFORMATO SULLE ATTIVITA’

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

NON potendo postare immagini che ritraggono l’interno, diamo documentazione di queste due vedute aeree pr comprendere la vastità del luogo.

ORATORIO DEI VANCHETONI, e il suo quartiere, visita guidata con Marginalia. CON APERTURA STRAORDINARIA.

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO: ORE 15:30 davanti all’ingresso dell’Oratorio in via Palazzuolo, 17 Firenze

Conduce il percorso l’esperto d’arte sacra Marco Villani.

DURATA DE PERCORSO: Un’ora e trenta minuti

Percorso facile adatto a tutti.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 11,00 euro a persona comprese le radio con auriolari

come sempre chi avesse i propri ( quelli del telefono con spinotto tondo) è gentilmente pregato di portarli per aiutarci ad un minor spreco di plastica.

Un’occasione unica per vedere l’Oratorio dei Vanchetoni, bellissimo luogo di culto con tante opere al suo interno che pochi conoscono poichè è sempre chiuso. Con Marginalia siamo riusciti ad ottenere questa apertura che ci darà ancora una volta la possibilità di ammirare un luogo nuovo nella bella città di Firenze.

PRENOTAZIONI SCRIVENDO A:

visiteguidate@associazionemarginalia.org  OPPURE INVIARE UN WHATSAPP al 366 4475991 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

UN PO’ DI STORIA:

La Congregazione dei Vanchetoni fu fondata alla fine del ‘500 dal Beato Ippolito Galantini. La costruzione dell’Oratorio e degli ambienti annessi, risalgono tra il 1602 e il 1620, su progetto dei fratelli Matteo e Giovanni Nigetti e furono edificati su una parte degli orti concessi dai frati francescani di Ognissanti. Il complesso è composto da un ampio atrio, dall’aula confraternale o Oratorio. Dalla Cappella del Beato e dalla sagrestia antica. Il Beato Ippolito ebbe sempre il sostegno morale e fattivo della famiglia Medici e grazie al loro contributo fece costruire la facciata. L’atrio, l’imponente altare e fu affrescato parte del soffitto. Il soffitto è suddiviso in tredici riquadri.

Qui sono riportate

scene di Santi e del Beato, e furono dipinti da Domenico Pugliani, Giovanni Martinelli, Cecco Bravo, Baldassarre Franceschini detto il Volterrano, Lorenzo Lippi e il pittore veneto Pietro Liberi che affrescò il grande ovato centrale con l’effige dei Medici. Questo grande affresco del soffitto è ritenuto dalla critica d’arte come una delle testimonianze più importanti della pittura fiorentina del seicento.

Alle pareti, nella parte alta,

vi sono inoltre affreschi di Niccolò Nannetti e Rinaldo Botti, oltre a questo nella parte bassa, troviamo una ampia struttura lignea. Gli stalli confraternali, che furono opera di Giovan Battista Paolesi e risalgono intorno al 1750. Sul retro dell’altare è posta la Cappella del Beato. La sagrestia conserva pregevoli mobili intagliati e intarsiati che risalgono tra il XV e il XVI secolo. Famosa era la “Cena dei cento poveri” che veniva offerta in questo Oratorio, l’ultima domenica di Carnevale.

ELIO DE LUCA in mostra alla Loggia di Firenze con “Erotismo Mistico”

VISITA GUIDATA A CURA DELL’ARTISTA.

DOMENICA 25 SETTEMBRE 2022 ORE 17:00

PRESSO CAFFE’ LA LOGGIA A PIAZZALE MICHELANGELO

VISITA GRATUITA PER TUTTI I SOCI

DOMENICA 25 SETTEMBRE (ORARIO DA STABILIRE) presso i locali del ristorante La Loggia al piazzale Michelangelo la personale dell’artista Elio De Luca Erotismo Mistico – Mystical Erotism, presentata da Maurizio Vanni organizzata dalla rivista Magnifica Toscana

L‘artista è stato allievo di Mario Cappelli e di Anna Sanesi. Nel corso della sua carriera artistica ha esposte le sue opere in numerose mostre tenute sia in Italia che all’estero e ha partecipato alle più importanti fiere d’Arte Nazionali ed Internazionali.

La sua produzione artistica incede da sempre affrontando, per ampi cicli

importanti tematiche storiche ed esistenziali. il Tempo, l’Infanzia, la Madre Terra, l’Esistenza Terrena, la Pietà Umana. La Mitologia Classica, il Mondo Fem­minile, la Città Celeste, il Cantico dei Cantici.

Le tecniche utilizzate sono quelle del dipinto a olio su tela e tavola. Del cemento dipinto ad olio, del pastello ad olio su tela e su carta, oltre che della scultura in bronzo. Negli ultimi anni l’artista ha instaurato una col­laborazione espositiva con il noto mecenate e collezionista Carlo Palli.

Ha esposto nell’ambito della fortunata collezione denominata. “Vitamine”, un progetto itinerante che ha toccato vari musei, tra cui. Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, il Foyer del Mart di Rovereto, il GAMC di Viareggio, il Museo del Novecento di Firenze, le sale affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia, il CAMEC, Centro Arte Moderna di La Spezia.

Un’ ulteriore iniziativa, la mostra “Presi per In­cantamento – Dante e gli artisti dell’archivio Carlo Palli”,

è approdata all’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, al Conservatorio di San Niccolò a Prato e alla Manteco di Montemurlo, Prato.

“ EROTISMO MISTICO” Riflessione sulla mostra di Vania Fanciullacci

n questi giorni, durante il mio girovagare ovunque con calma e regalandomi tutto il tempo necessario per curiosare ammirare e riflettere su ciò che vedo e incontro, sono stata a visitare anche la mostra di un amico che ritengo, ma ovviamente non solo io, un grande artista.

ELIO DE LUCA, con la sua struggente esposizione, allestita in uno dei luoghi più affascinanti di Firenze, alla Loggia di Piazzale Michelangelo, mi ha regalato un pomeriggio emozionante.

Non si può rimanere indifferenti a tanta poesia, eleganza e raffinatezza che si susseguono in un sentimentale percorso dal titolo “EROTISMO MISTICO”.

Traducendo in pittura uno dei capolavori più belli e più conosciuti della letteratura biblica. “IL CANTICO DEI CANTICI”.

L’artista ci racconta alcuni degli episodi più esaltanti dell’amore e della bellezza.

Un tripudio di fondi d’oro che incorniciano le grandi figure, ci rammentano i capolavori del passato, dei grandi come Giotto o Simone Martini e viene voglia di leggerli a fondo questi dipinti, di analizzarli, non ti stanchi di guardali e stai lì incollato ad esaminarne ogni particolare, ogni centimetro per poi distaccarti allontanarti e riprendere fiato nel respiro di un’immagine d’insieme incredibile.

Il maestro ha un percorso artistico costellato di successi. Lunghi anni durante i quali ha sperimentato sempre più a fondo la figura umana protagonista di quasi tutte le sue opere, ma rimanendo coerente al suo inconfondibile segno pittorico. E poi ci sono le sculture in bronzo anch’esse aggraziate, romantiche, leggere.

Ci raccontano come le pitture, l’amore di due giovani intesi come qualunque giovane donna e giovane uomo di ogni tempo. L’amore qui viene raffigurato in ogni sua forma, passionale, sublime, mistica, poetica. C’è bisogno di amore cari amici, c’è sempre più bisogno di bellezza di passione e coerenza in tutto ciò che facciamo.

VI ASPETTO PER UN PERCORSO ALLA MOSTRA COMMENTATA DALL’ARTISTA ELIO DE LUCA.

Grazie Maestro Vania

Pienza, una giornata tra bellezze, colori e sapori

Una gita per tutti i soci di Marginalia

Data del 26 GIUGNO TUTTO ESAURITO

NUOVA DATA DA STABILIRE

Viaggio in Pullman A/R

Partenza da Prato e Firenze, a richiesta da Pistoia

Partenza da Prato ore 8,30

da Viale Leonardo da Vinci nell’area stazione di servizio Q8

Partenza da Firenze ore 8,40

Da Viale Giovanni Louder alla pensilina della Fermata del Bus extraurbano Capp e Copit sul marciapiede a pochi passi dal semaforo dell’aeroporto Amerigo Vespucci che immette sull’autostrada.

Arrivo ore 10,00 ca

PROGRAMMA:

La mattina sarà dedicata alla visita del Centro storico:

il Duomo, il Palazzo Comunale, Palazzo Vescovile e Palazzo Piccolomoni

ORE 13,00 PRANZO LIBERO

Per chi desidera potremo prenotare in un ristorante caratteristico

Nel Pomeriggio  dopo pranzo visiteremo La Pieve di Corsignano

e la bella cappella di Vitaleta

Quindi tempo libero e rientro per le ore 17,30/18 ca

Rientro previsto 19,30 max

Quota di partecipazione € 55 a persona

la quota prevede:

il viaggio in pullman A/R

servizio guida per l’intera giornata

Diritti di prenotazione ingressi

biglietti ingresso nei vari luoghi che visiteremo

il noleggio radio con auricolari per migliore ascolto

La gita sarà eseguita al raggiungimento di almeno 20 persone

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Pienza è un piccolo borgo nel sud della Toscana, nella famosa Val d’Orcia.

Questo incantevole borgo è ampiamente conosciuto come la “città ideale del Rinascimento”, creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II.

Piccolomini non aveva solo i possedimenti della famiglia ma anche le possibilità economiche nonchè l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio natio Corsignano, in quella che riteneva dovesse essere una città utopica così che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell’età classica e del grande Rinascimento italiano.

Il progetto venne realizzato dall’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida del grande umanista Leon Battista Alberti.

Inoltre il palazzo Piccolomini detto anche palazzo Pontificio è ispirato a palazzo Rucellai opera del maestro Leon Battista Alberti. Oltre a questo Palazzo Piccolomini è stato persino scelto da Franco Zeffirelli per girare alcune scene del suo famoso e romantico film Romeo e Giulietta; qui i due innamorati siincontrano per la prima volta alla festa in casa Capuleti.

A completare la chiusura della piazza centrale di Pienza il palazzo Borgia, di fronte al palazzo Piccolomini e così detto appunto perché donato dal Papa al Cardinale Rodrigo Borgia, all’epoca suo stretto collaboratore, che divenne poi Papa Alessandro VI e che ne fece la propria residenza.