Cantine aperte con Marginalia a Villa di Collina. Con pranzo, ottimo vino e visita guidata.

DOMENICA 26 MAGGIO 2024 DALLE ORE 11:00

MARGINALIA propone, per le giornate Cantine Aperte in Toscana”, una giornata all’insegna del buon cibo, Ottimo Vino e Arte, presso la VILLA DI COLLINA, che garantiamo essere un luogo molto affascinante.

RITROVO presso la VILLA DI COLLINA  ORE 11:00 (sulle colline di Calenzano FI)

Arrivo con mezzi propri ( possibilità di parcheggio senza problemi)

Per come arrivare clicca qui: https://www.google.it/maps/dir/Casello+Calenzano+-+Sesto+Fiorentino,+Via+Arsiero+Salvanti,+50041+Calenzano+FI/Localit%C3%A0+Collina,+50041+Calenzano+FI/@43.8752391,11.1636004,14z/data=!3m1!4b1!4m14!4m13!1m5!1m1!1s0x132af80766e24eff:0x4812c85cdc0877c8!2m2!1d11.1690259!2d43.852117!1m5!1m1!1s0x132af9a45ba54afd:0x20f16dd2673cf800!2m2!1d11.1996895!2d43.8988415!3e0

IL PROGRAMMA PREVEDE:

Visita guidata alla bellissima e storica Villa di Collina, alla Cappella privata e ai sotterranei. Parleremo anche delle vicende sociali, che hanno interessato la villa dalla sua nascita ad oggi.

Durante il percorso saranno trattati anche gli obiettivi attuali e futuri della gestione aziendale, il metodo di lavorazione e trasformazione dei prodotti.

Al termine della visita sarà servito un PRANZO, sul prato della Villa al fresco dei tigli ( se giornata incerta all’interno dei locali della Villa). La visita alla bella Cappella privata, sarà eseguita dopo il pranzo

Percorso facilissimo adatto a tutti

Consigliati abbigliamento e scarpe comode

Quota di partecipazione € 58.00 a persona tutto compreso, Pranzo con vino e vinsanto a volontà, apertura straordinaria della villa, visita guidata negli ambienti descritti, radio con auricolari per miglior ascolto.

IL MENU’ PREVEDE:

Vino Rosato “Il Fattore”
Vino Rosso “Il Cavaliere” Vino Rosso IGT “Il Pozzaccio”

Accompagnati con prodotti a KM 5 :

Scaglie di formaggio Pecorino fresco e semistagionato locale
Composte e Miele (Millefiori, Castagno, Acacia, Arancio … in funzione di disponibilità) Crostino di fegatini toscano
Crostino di Olio EVO Tenuta di Collina
Crostino con salsa tartufata / Emulsione di Ricotta con Miele e olio EVO Tenuta di Collina Pappa al pomodoro / Ribollita con Olio EVO Tenuta di Collina
Tonno di Grotta (Tartufato o no) / Peposo
Biscotti alle mandorle / cioccolato con Vinsanto
Pane con Spalmabile al cacao e Olio EVO Tenuta di Collina

Acqua, vino e vinsanto saranno sempre disponibili per tutto il tempo della degustazione senza sovrapprezzo.

TUTTI I PRODOTTI SARANNO SERVITI SU PIATTI IN MATERIALE RICICLABILE. PER IL VINO SARANNO UTILIZZATI CALICI IN VETRO

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI scrivendo ai nostri contatti

Whatsapp 366 4475991 

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUITECI ANCHE SUI SOCIAL E SUL NOSTRO SITO:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

SERVIZIO FOTOGRAFICO DI : Silvano Cinelli©

Anselm Kiefer, Angeli caduti, visita guidata alla Mostra con Marginalia.

l’Associazione Culturale Marginalia, propone dei percorsi di Giovedi sera per Maggio e Luglio

GIOVEDI 27 GIUGNO ORE 21:00

GIOVEDI 4 LUGLIO ORE 21:00

Il Percorso ha una durata di un’ora e mezza

Percorso Facile adatto a tutti

Costo della visita guidata compresa la prenotazione, i biglietti ingresso e le radio € 27,00 a persona

PER LE VISITE ALLA MOSTRA DI ANSELM KIEFER :

RITROVO: ORE 20:50 a Firenze nel cortile interno di Palazzo Strozzi davanti a Bottega Strozzi

PERCORSO FACILE ADATTO A TUTTI

DURATA DELLA VISITA: UN’ORA E TRENTA MINUTI

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI SCRIVENDO A:

WHATSAPP: 366 4475991 

MAIL: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

controlla sempre il nostro sito per essere sempre aggiornato sulle nostre attività.

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su:

Facebookhttps://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Anselm Kiefer, da sempre è concentrato ad indagari i temi della memoria del mito, della guerra e dell’esistenza, attraverso svariati temi espessivi. Saranno a Palazzo Strozzi, in dialogo fra loro, opere storiche e opere di nuova produione. La mostra propone una visione d’insieme sul lavoro dell’artista tedesco che non rifugge ma anzi indugia sugli ostacoli tra figura e astrazione, natura e artificialità, creazione e distruzione, per generare uno spazio di ripensamento sui drammi della storia umana.

Nato nel 1945 a Donaueschingen, in Germania, Anselm Kiefer è uno degli artisti più importanti e versatili di oggi. La sua pratica artistica abbraccia media diversi, tra cui  pittura, scultura, fotografia, xilografia, libri d’artista, installazioni e architettura.

Kiefer ha studiato legge e lingue romanze

prima di dedicarsi agli studi d’arte presso le accademie di Friburgo e Karlsruhe. Da giovane artista è entratoò in contatto con Joseph Beuys e ha partecipatoò alla sua azione Save the Woods nel 1971.

Con le sue prime opere ha affrontato la storia del Terzo Reich e si è confrontato con l’identità post-bellica della Germania come mezzo per rompere il silenzio sul passato recente. Attraverso la parodia del saluto nazista o la citazione visiva e la decostruzione dell’architettura nazionalsocialista e dei miti germanici, Kiefer ha esplorato la propria identità e la propria cultura.

Dal 1971 fino al trasferimento in Francia nel 1992, Kiefer ha lavorato nell’Odenwald, in Germania. In questo periodo ha iniziato a incorporare nel suo lavoro materiali e tecniche ora emblematici, come piombo, paglia, piante, tessuti e xilografie, insieme a temi come L’anello del Nibelungo di Wagner, la poesia di Paul Celan e Ingeborg Bachmann, oltre a riferimenti biblici e misticismo ebraico.

L’artista ha ottenuto vasta attenzione internazionale da quando, insieme a Georg Baselitz, ha rappresentato la Germania Ovest alla 39.  Biennale di Venezia nel 1980.

La metà degli anni ’90 segna un cambiamento nel suo lavoro; lunghi viaggi in India, Asia, America e Nord Africa hanno ispirato un interesse per lo scambio di pensiero tra mondo orientale e occidental e strutture che ricordano l’architettura mesopotamica entrano nel suo operare. Sono evidenti accenni ai paesaggi del sud della Francia, con rappresentazioni di costellazioni o l’inclusione di piante e semi di girasole.

UFFIZI SU RICHIESTA TUTTI I GIORNI DAL MARTEDI ALLA DOMENICA)

Il Biglietto ingresso Intero per Adulti è di € 25,00 a persona

ragazzi fino a 18 anni non compiuti GRATUITO

Dai 19 ai 25 anni non compiuti solo € 2,00 (due)

Disabili e loro accompagnatori GRATUITO

UFFIZI TUTTI I PERCORSI DISPONIBILI

_____________________________________________________________________________________

UFFIZI visite guidate sempre quando vuoi! Programma la tua visita!

SERVIZIO GUIDA € 11,00 A PERSONA ( la tariffa e’ valida per gruppi di 9 persone) per gruppi inferiori alle 9 persone il prezzo del servizio guida è di € 100,00 Totali da suddividere nel gruppo delle persone partecipanti.

NOLEGGIO RADIO CON AURICOLARI € 1,00 a persona da saldare il giorno della visita al noleggiatore

BIGLIETTI RIDOTTI: Controlla il sito: https://www.uffizi.it/pagine/biglietto-gratuito-ridotto-ingresso#ridotto

BIGLIETTO GRATUITO: Controlla il sito: https://www.uffizi.it/pagine/biglietto-gratuito-ridotto-ingresso#gratuito

PER I PERCORSI AL MUSEO DEGLI UFFIZI, SAREMO DISPONIBILI TUTTI I GIORNI DAL MARTEDI ALLA DOMENICA SIA LA MATTINA CHE IL POMERIGGIO

Ricordiamo che il sabato e la domenica sono consigliate le prenotazioni in alta stagione

PROPOSTA PERCORSI:

PERCORSO N 1 – DA GIOTTO A MICHELANGELO

(vedremo Le opere di Filippo Lippi, Botticelli, Leonardo e tanti altri) E LA SALA DELLE CARTE GEOGRAFICHE CON AFFACCIO SU SANTA CROCE

PERCORSO N 2 – DA PONTORMO A CARAVAGGIO

PERCORSO N 3 La Galleria con le opere di Sandro Botticelli, Leonardo e Michelangelo, e il primo piano con i pittori della Maniera fino a Caravaggio.

AGLI UFFIZI I GRUPPI POSSONO ESSERE COSTITUITI DA UN MASSIMO DI N. 9 PERSONE.

OLTRE LE 9 PRSONE E MASSIMO FINO A 15 PERSONE, GLI UFFIZI RICHIEDONO IL PAGAMENTO DI UN SUPPLEMENTO AL BIGLIETTO DI INGRESSO DI € 70,00, DA RISUDDIVIDERE SUL GRUPPO.

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI:

Whatsapp 3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI su Facebookhttps://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

LA PRENOTAZIONE del biglietto è obbligatoria PER IL SABATO E LA DOMENICA richiesta dalle Gallerie degli UFFIZI

E AMMONTA AD € 4,00 a persona, la pagano TUTTI anche i bambini e non sono rimborsabili, si pagano direttamente con carta di credito il giorno della prenotazione.

IL SERVIZIO GUIDA E’ PREVISTO:

PER MINIMO 2 PERSONE E PER GRUPPI MASSIMO DI 9 PERSONE O 15 PERSONE CON PAGAMENTO DEL SUPPLEMENTO RICHIESTO DAL MUSEO.

Visita il nostro sito per tutte le nostre attività

https://www.associazionemarginalia.org/

Tutti le nostre iniziative sono rivolte ai soci amici di Marginalia Associazione Culturale

Orgoglio italiano, gli Uffizi sono stati nominati miglior museo al mondo

Di Elena Fausta Gadeschi Pubblicato sulla rivista Elle

Da quando nel novembre 2015 Eike Schmidt ha preso in mano le sorti degli Uffizi trasformandoli nell’istituzione internazionale che adesso rappresentano, questo museo ha scalato preferenze e classifiche non solo di turisti e appassionati, ma anche di riviste culturali specializzate e non solo. Tra queste, l’ultimo verdetto è arrivato proprio dalla testata inglese Timeout, che ha collocato la Galleria degli Uffizi al primo posto tra i “migliori musei al mondo”.

La motivazione? Secondo la giornalista Sophie Dickinson “ci sono così tante opere classiche abbaglianti agli Uffizi che alcuni visitatori sono stati portati in ospedale a causa della sensazione travolgente che provocano (Firenze è la culla della sindrome di Stendhal, dopotutto). Non importa se hai già visto mille volte la Nascita di Venere di Botticelli, niente ti prepara all’impatto con il capolavoro reale. E ci sono molti altri spettacolari dipinti rinascimentali da ammirare, come la Medusa di Caravaggio e Giuditta che uccide Oloferne di Artemisia Gentileschi”.

A far guadagnare agli Uffizi la palma d’oro di miglior museo al mondo, davanti persino al Louvre e al Moma di New York

– rispettivamente al secondo e terzo posto –, sarebbero insomma innegabili e intrinseci meriti della collezione, oltre che della stessa città che la ospita, l’incantevole Firenze. Eppure fino a pochi anni fa l’impressione che si aveva delle Gallerie era di un’istituzione polverosa, carica di tesori, ma incapace di valorizzarli e del tutto disinteressata ad attrarre l’attenzione di un pubblico giovane e variegato. Cosa è cambiato? Prima di tutto la percezione che degli Uffizi oggi hanno i ragazzi.

FOTO del percorso agli Uffizi di Silvano Cinelli

Alcune immagini di un precedente percorso

Strumenti antichi nel cuore di Pistoia. Visita guidata con performance di musica barocca.

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO a Pistoia davanti allingresso della Chiesa di San Ignazio ORE 16:00

La chiesa si trova in Piazzetta Santo Spirito. Lasciamo il link di google maps per miglior orientamento:

https://www.google.it/local/place/fid/0x132a8b957619ef71:0x266844af6c417545/photosphere?iu=https://streetviewpixels-pa.googleapis.com/v1/thumbnail?panoid%3DinQw7jp4C-h2Hev5FEcR4A%26cb_client%3Dsearch.gws-prod.gps%26yaw%3D338.80713%26pitch%3D0%26thumbfov%3D100%26w%3D0%26h%3D0&ik=CAISFmluUXc3anA0Qy1oMkhldjVGRWNSNEE%3D&sa=X&ved=2ahUKEwifpe3wxfGEAxUqQvEDHRhDB14Qpx96BAgvEAs

Percorso facile adatto a tutti

Quota di partecipazione € 15,00 a persona compresa apertura straordinaria dei luoghi citati, visita guidata, performance musicali e radio con auricolari, dove necessario, per migliore ascolto.

Il luogo della visita si trova in pieno centro a Pistoia.

Si arriva comodamente in treno, da Firenze e Prato e dopo breve passeggiata si incontra Piazzetta Santo Spirito.

Per chi viene in auto consigliabile il parcheggio che potete scaricare, segnato qui sulla piantina

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI scrivendo ai nostri contatti:

Whatsapp: 366 4475991 

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUITECI ANCHE SUI SOCIAL E SUL NOSTRO SITO:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

La visita guidata si terrà tra la chiesa di S. Ignazio e gli annessi  locali dell’antico Collegio dei Gesuiti

ed avrà un carattere essenzialmente musicale: saranno eseguiti brani di musica barocca italiana al magnifico organo Hermans del 1664, vero vanto della chiesa, di musica barocca tedesca all’ organo Glauco Ghilardi del 2007, e saranno mostrati anche gli altri due organi disponibili.

Nei locali annessi alla chiesa per i soci di Marginalia sarà possibile visitare e ascoltare  la musica degli strumenti antichi presenti: clavicembali, virginali, fortepiani, spinette che attirano tutti gli anni una decina di conservatori musicali italiani che tengono qui i loro corsi.

Rilevante è la collaborazione col Giappone. In questo paese  l’Accademia “Gherardeschi” svolge tutti gli anni propri corsi. Per questo numerosi musicisti nipponici vengono a Pistoia a tenervi i propri concerti, in una collaborazione che è anche confronto di culture, attitudini e mentalità.

Collabora con Monsignor Umberto Pineschi il maestro Ottaviano Tenerani, direttore, clavicembalista e pianista, con allʼattivo centinaia di concerti e oltre trenta tra incisioni e registrazioni, molte delle quali alla guida de Il Rossignolo – complesso con strumenti dʼepoca internazionalmente acclamato come uno dei più raffinati gruppi italiani di musica antica – per etichette discografiche (tra cui Sony, Deutsche Harmonia Mundi, Brilliant, CPO, Tactus, Dynamic) ed emittenti radiofoniche e televisive italiane e straniere.

FOTO di Silvano Cinelli©

ACCADEMIA DELLA CRUSCA, visita guidata esclusiva di domenica pomeriggio con Marginalia

NUOVE DATE DA PROGRAMMARE

La nostra Associazione Propone di trascorrere insieme una domenica pomeriggio in uno dei luoghi più significativi del nostro territorio, L’ACCADEMIA DELLA CRUSCA, che si trova all’interno della bella Villa Medicea di Castello a Sesto Fiorentino.

Marginalia ha ottenuto un’apertura speciale di domenica Pomeriggio, come saprete le visite si svolgono regolarmente ma la mattina. Questo ci darà la possibilità di visitare in grande armonia un ambiente davvero suggestivo. Di seguito postiamo per voi alcune imagini.

RITROVO ORE 16:00 ( RICHIESTA PUNTUALITA’) Davanti A VILLA REALE DI CASTELLO, A SESTO FIORENTINO (non sbagliare con Villa Petraia che si trova più in alto)

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER I SOCI: € 15,00 a persona

LA QUOTA COMPRENDE: ingresso per l’apertura straordinaria alla villa, la visita guidata e il noleggio radio per migliore ascolto

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO AI SEGUENTI CONTATTI:

WHATSAPP 366 4475991  – visiteguidate@associazionemarginalia.org

Visita il nostro sito per conoscere tutte le attività di Marginalia:

https://www.associazionemarginalia.org/

Un pomeriggio TRA STORIA ARTE E ARMONIA da non perdere!

all’interno dell’antica Villa Medicea dove il grande Vasari ritroverà negli anni 50 del 500 le opere iconiche del nostro rinascimento italiano, La Primavera e la Nascita di Venere a cui lui darà il titolo. Non sapremo mai come il maestro Sandro Botticelli le avesse titolate.

Tutti le nostre iniziative sono rivolte ai soci amici di Marginalia Associazione Culturale

Cenni storici sull’Accademia:

La storia dell’Accademia affonda le proprie radici nel decennio 1570-1580, quando un gruppo di amici e letterati fiorentini, che usava riunirsi regolarmente, si dette il nome scherzoso di “brigata dei crusconi”.

Già con la scelta di questo nome il gruppo manifestò la volontà di differenziarsi dalle pedanterie dell’Accademia fiorentina, alle quali contrapponeva le “cruscate”, cioè discorsi giocosi e conversazioni di poca importanza.

Già da questi primissimi anni di attività non erano comunque del tutto assenti intenzioni letterarie, con dispute e letture di un certo impegno culturale, rivolte in particolar modo verso opere e autori volgari. Vengono tradizionalmente indicati come i fondatori della Crusca Giovan Battista Deti, il Sollo; Anton Francesco Grazzini, il Lasca; Bernardo Canigiani, il Gramolato; Bernardo Zanchini, il Macerato; Bastiano de’ Rossi, l’Inferigno, cui si aggiunse nell’ottobre 1582 Lionardo Salviati, l’Infarinato, che dette la spinta decisiva verso la trasformazione degli intenti dell’Accademia e indicò il ruolo normativo che da quel momento in poi essa avrebbe assunto.

Lo stesso Salviati dette nuovo significato al nome della Crusca, fissando l’uso della simbologia relativa alla farina: il modello di lingua adottato prevedeva, sulla scia di quello già sostenuto da Pietro Bembo (1525), il primato del volgare fiorentino degli autori del Trecento (e in particolare di Dante, Petrarca e Boccaccio); in questa prospettiva all’Accademia si attribuiva il compito, così come si passa al setaccio la farina per separarla dalla crusca, di “passare al setaccio” la lingua e ricavarne “il fiore”, cioè la parte migliore.

FOTO DI SILVANO CINELLI©

Camelie di San Andrea in Compito, visita alla fioritura, Paese medievale e Villa Orsi.

VISITA ESEGUITA IL 17 MARZO 2024 GRAZIE A TUTTI PER LA PARTECIPAZIONE

PER IL 2025 NUOVA DATA DA STABILIRE

Camelie, PROGRAMMA:

Partenza da Firenze alle ore 14:00  Dal Parcheggio all’interno dell’ aeroporto Amerigo Vespucci.

Scendendo dalla Tranvia all’interno dell’aeroporto dirigersi davanti all’ingresso, una volta qui proseguite a dritto verso il parcheggio dei pulman e dei taxi che costeggia l’autostra, ma sempre all’interno dell’Aeroporto.

Partenza:  ore 14:10 da Prato (Prato est) viale Leonardo da Vinci al la stazione di servizio Q8 dove c’è il Mac Donald’s

Arrivo a San Andrea In Compito ore 15:20 ca dove saremo accolti dalla Guida per la visita  dell’antico paesino di San Andrea in Compito e successivamente ALLA FIORITURA DEL CAMELIETO

Tutti  i Partecipanti saranno forniti di auricolari per migliore ascolto

La Visita prevede:

Camelie, Visita guidata al Paesino medievale di San Andrea in Compito, la chiusa, i lavatoi le ville e il Camelieto con la sua suggestiva fioritura e Villa Orsi.

Possibilità di assaggio del tè nei punti di ristoro, di acquisto prodotti artigianali a base dei vari tipi di camelieAttraverso questo percorso il visitatore potrà ammirare le camelie più spettacolari che crescono nel Camelieto e nei giardini aperti per l’occasione. L’itinerario che effettueremo, percorrendo la via principale di Sant’Andrea di Compito, si snoda attraverso le case in pietra, piccole strade con i muri a sasso e antichi edifici tra cui la torre di segnalazione del 1300, la piccola chiesa e alcune ville sei-settecentesche. 

Percorso completamente guidato – tempo libero per eventuali acquisti .

Possibilità di assaggio dei vari tè prodotti con le camelie qui coltivate.

Un percorso di grande relax,  rilassante tra colori, profumi e fragranze

 

La visita avrà luogo al raggiungimento minimo di 20 persone

Camelie, quota di partecipazione €  49,50   a persona

La Quota comprende:

Viaggio in Pulman da Firenze e da Prato A/R

Biglietto Ingresso alla mostra e  villa Orsi 

servizio guida per tutto il pomeriggio compresa visita guidata alla fioritura del camelieto, al paesino di San Andrea e villa Orsi

auricolari per migliore ascolto

Organizzazione 

Prenotazioni obbligatorie 

visiteguidate@associazionemarginalia.org

Oppure inviando un whatsapp al 366 4475991   

https://www.associazionemarginalia.org/

 

La quota di partecipazione alla gita andrà saldata entro e non oltre l’8  Marzo 2024

Nell’eventualità che la partecipante o il partecipante non possano, per svariati motivi, aderire alla gita, la quota non potrà essere rimborsata. La partecipante o il partecipante potrà cedere il suo posto ad altre persone, dando tutti i riferimenti a Marginalia che provvederà a cambiare il nominativo iscritto nella lista.

L’Associazione declina ogni responsabilità a riguardo, poichè sia i biglietti, sia il pullman sia la visita guidata e tutto il resto vengono acquistati molto tempo prima della partenza per assicurarci il diritto di partecipazione, ingresso al Camelieto ecc. e niente ci verrà rimborsato in caso di mancata partecipazione.

 

Continua la lettura

ALPHONSE MUCHA: visita guidata alla mostra con Marginalia. La mostra è allestita all’interno degli ambienti espositivi del Museo degli Innocenti e accoglie per la prima volta a Firenze, le opere dell’artista, padre dell’Art Nouveau.

NUOVA DATA DA STABILIRE

Ritrovo ore 16:45 davanti al Museo in Piazza Santissima Annunziata.

I visitatori saranno muniti di radio con auricolari per miglior ascolto

Biglietto ingresso alla mostra € 14,00 a persona

Prevendita € 1,00 a persona

Servizio guida € 10,00 a persona

Noleggio radio € 1,00 a persona

TOTALE QUOTA DI PARTECIPAZIONE, comprensiva di tutto, € 26.00 a persona

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI:

Whatsapp 3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI su Facebookhttps://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

VI ASPETTIAMO per condividere questo affascinante percorso tra le opere dell’artista Alphonse Mucha, padre dell’Art Nouveau.

Per questo autunno/Inverno Alphonse Mucha, padre dell’Art Nouveau, sarà protagonista di una mostra a Firenze con oltre duecento opere che accompagneranno i visitatori in un viaggio nella Belle Époque, quando Parigi – tra fine ‘800 e inizio ‘900 – è al centro del mondo e Mucha l’artista più famoso

La mostra aprirà il 27 ottobre 2023 al Museo degli Innocenti.

“Alphonse Mucha. La seduzione dell’Art Nouveau” sarà la prima mostra a Firenze dedicata dedicata al più importante artista ceco, padre dell’Art Nouveau e creatore di immagini iconiche.

Nato a Ivancice, nella Repubblica Ceca, nel 1860, Mucha fu un fervente patriota e sostenitore della libertà politica dei popoli slavi e mai smise di dedicarsi all’arte. 

Nel 1887 si trasferì a Parigi dove ebbe modo di affinare le sue arti e incontrare la donna che cambierà per sempre la sua vita, Sarah Bernhardt. L’attrice più bella e famosa dell’epoca ma anche raffinata scultrice, affidò a Mucha la sua immagine rendendolo molto popolare.

Diventerà ben presto il mito delle “donne di Mucha”, e le aziende se lo contendono per reclamizzare i propri prodotti, dando vita alle intramontabili campagne pubblicitarie come quella del cioccolato Nestlé, dello champagne Moët & Chandon, e ancora delle sigarette, della birra, dei biscotti e dei profumi.

SPLENDORI CELESTI, visita guidata con Marginalia alla mostra in Santa Maria Novella

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO DAVANTI ALL’INGRESSO della mostra ORE 15:45

La Mostra è allestita negli antichi dormitori del Compesso di Santa Maria Novella, Ingresso da Piazza Stazione, davanti alle scale con l’Orologio.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE comprensiva di biglietto ingresso, noleggio radio e servizio guida € 15,00 a persona

L’Associazione Culturale Marginalia, propone a tutti i Soci e gli amici questa esposizione davvero suggestiva che costituisce una delle principali iniziative realizzate per celebrare i 400 anni dalla pubblicazione del Saggiatore di Galileo Galilei, il libro che, nato da una disputa sull’origine delle comete tra Galileo e il gesuita Orazio Grassi, ha posto i fondamenti del moderno concetto di scienza basato sull’osservazione e sulla sperimentazione. Gli “splendori celesti”, come si legge nella dedica dell’Accademia dei Lincei a papa Urbano VIII, sono le comete e, per estensione, i nuovi mondi che il cannocchiale permise di vedere per la prima volta nella storia dell’umanità: le montagne della Luna, le macchie solari, le fasi di Venere, i satelliti di Giove e le infinite stelle della Via Lattea. Un nuovo sguardo sull’universo destinato a cambiare radicalmente la concezione cosmologica geocentrica a favore dell’ipotesi copernicana.

PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI:

Inviando un Messaggio Whatsapp al 366 4475991 

Oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI PROGRAMMI SEGUICI SUL NOSTRO SITO E SUI SOCIAL:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Splendori Celesti

L’esplorazione visuale dello spazio prosegue ancora oggi attraverso l’occhio dei satelliti e dei grandi telescopi spaziali, Hubble e James Webb. Saranno le immagini catturate dai telescopi spaziali a chiudere il quadro della grande avventura iniziata con il cannocchiale di Galileo.
La sezione finale dell’esposizione è dedicata a tre osservatori astronomici costruiti da artisti contemporanei – Hannsjörg Voth, Charles Ross e Lorenzo Reina – che hanno ideato architetture per trasformare l’osservazione del cielo in un’esperienza estetica e sensoriale.

A NATALE REGALA L’ARTE, REGALA LA BELLEZZA, CON MARGINALIA

La nostra Associazione propone a tutti i soci e gli amici di pensare ad un regalo diverso per questo Natale. Regalando una visita guidata con Marginalia, non solo contribuirete al sostegno della nostra Associazione, ma sopratutto a condividerete con amici e parenti bellezza e armonia.

MARGINALIA METTE A DISPOSIZIONE BUONI PERSONALIZZATI

PER PERCORSI PRIVATI A FIRENZE AGLI UFFIZI, PALAZZO PITTI, IL MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO, L’ACCADEMIA O ALTRI MUSEI, PALAZZI, GIARDINI E ALTRO.

PER LE VISITE NEI MUSEI SIAMO DISPONIBILI ANCHE PER PRATO E PISTOIA.

PERCORSI A BOBOLI, LA VILLA MEDICEA DI POGGIO A CAIANO.

PERCORSI SU RICHIESTA PERSONALIZZATI E ORGANIZZATI ANCHE IN ALTRE CITTA’ ITALIANE. TORINO, VENEZIA, ROMA, NAPOLI E TANTO ALTRO

OPPURE COUPON DA 30/50 EURO ( APERTI SENZA SCADENZA) PER PARTECIPARE AD EVENTI A SCELTI TRA QUELLI PROPOSTI DURANTE IL 2024.

VISITE A MOSTRE D’ATE, MUSEI, TREKKING URBANI GITE FUORI PORTA PERCORSI FRA GLI ARTIGIANI DI FIRENZE.

A NATALE REGALA L’ARTE REGALA LA BELLEZZA!

PER PERSONALIZZARE IL TUO REGALO CHIAMACI O SCRIVI AI SEGUENTI CONTATTI:

whatsapp 3664475991 – visiteguidate@associazionemarginalia.org

L’arte e la bellezza fanno bene alla salute e ci rendono più felici

Articolo tratto da PENSALLASALUTE Giornale On Line Web TV

Andare al museo, alle mostre, ai concerti sono attività che hanno a che fare con i circuiti neurotrofici che sostengono la salute del cervello e bloccano l’attività nociva dei mediatori dell’infiammazione, in particolare del cortisolo che “fa danni” quando siamo sotto stress. Non a caso, lo stress è stato recentemente definito come la malattia del nuovo secolo. Molte delle malattie croniche tipiche della società moderna sono in parte legate al nostro stile di vita.

È per questo che la partecipazione culturale si associa non solo a un prolungamento dell’aspettativa di vita, ma anche a un effetto preventivo delle principali patologie degenerative, tra cui il morbo d’Alzheimer.

È stato visto, anche tramite tecniche di visualizzazione dell’attività cerebrale, come la risonanza magnetica funzionale, che l’arte stimola le aree coinvolte nella sensazione di ricompensa e benessere. Senz’altro quindi, questa stimolazione genera una risposta biochimica e la messa in circolo dell’ossitocina che è l’ormone dell’amore e dello stare bene con gli altri. Rimanere incantati davanti a un dipinto è un po’ come innamorarsi.

Si stabilisce quindi quasi una relazione fra l’osservatore e l’opera d’arte?

Non solo. Quando siamo in un museo o a un concerto, non è solo il bello a farci stare bene. È anche la condivisione del bello. Il fatto che altre persone intorno a noi provino anch’esse la stessa bellissima sensazione fa entrare in gioco i cosiddetti “neuroni specchio” (importante scoperta dell’Italiano Giacomo Rizzolatti dell’Università di Parma ), grazie ai quali tendiamo a metterci nei panni delle persone che ci stanno vicino e a vivere le loro stesse emozioni e azioni come se fossimo noi stessi, in prima persona, a eseguirle. Se vediamo che una persona è contenta anche il nostro cervello attiva delle aree che sono legate alla contentezza.

Cena sociale con Marginalia, con l’olio nuovo, cavolo nero vino e specialità toscane.

DOMENICA 26 NOVEMBRE 2023 DALLE ORE 19:00 – TUTTO ESAURITO

NUOVA DATA DA STABILIRE

A CARMIGNANO PRESSO L’AZIENDA AGRICOLA LE FURRE.

Una serata in un ambiente bello, caldo ed accogliente tipico delle nostre zone collinari.

Per stare insieme, per rivalutare i valori della tavola antica, con ricette tipiche toscane del Montalbano, con ottimo olio nuovo dell’azienda agricola LE FURRE https://www.lefurre.it/ e ottimo vino Chianti Montalbano DOCG.

Saranno serviti abbondanti ed ottimi piatti antichi, della cucina toscana:

LEGGI IL MENU’

La cena sarà servita. La tavola sarà allestita con piatti di ceramica e bicchieri di vetro in un’atmosfera natalizia di grande magia. Musica, racconti e leggende per allietare la serata.

Al calduccio di una sera novembrina riscopriremo i valori antichi e lo stare insieme.

Costo della cena € 32,00 a persona.

PRENOTAZIONI: ENTRO E NON OLTRE IL 23 NOVEMBRE

INVIANDO UN WHATSAPP AL 366 4475991 

OPPURE UNA MAIL A visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIAL e metti un like alle nostre pagine se ti va.

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

E COLLEGATI AL NOSTRO SITO PER AVRE SEMPRE TUTTE LE INFORMAZIONI DETTAGLIATE SULLE NOSTRE ATTIVITA’ :

https://www.associazionemarginalia.org/

Vi aspettiamo per condividere armonia e bellezza.

Tante sorprese per voi.

Un po’ di storia

La cucina toscana è costituita, principalmente, di piatti e dolci tradizionali che mantengono inalterata la loro preparazione da molti anni.

Il pane senza sale è un’usanza che poche altre regioni hanno adottato (come l’Umbria). Pare che l’usanza risalga al XII secolo quando, al culmine della rivalità fra Pisa e Firenze, i pisani misero in pratica prezzi elevatissimi al prezioso cloruro di sodio. Esiste poi anche un’ipotesi che dice fossero gli stessi signori di Firenze ad imporre tasse particolarmente esose per l’uso del sale.

In Toscana la necessità

di utilizzare il pane anche quando è raffermo ha prodotto una lunga serie di antiche ricette ancora molto diffuse: la panzanellapanzanella, la panata, la ribollita, l’acquacotta, la pappa al pomodoro, la fettunta, la zuppa di verdura, la farinata la minestra di cavolo nero o il Pan co’ santi.


Altra caratteristica della cucina toscana per eccellenza è l’uso di carni bianche e di selvaggina. I prodotti dell’aia del podere, dove pascolano liberamente polli, tacchini, oche, faraone e piccioni insieme con i conigli e la selvaggina come la lepre e il cinghiale, il fagiano e l’istrice costituiscono da sempre il menu delle grandi feste. Molto usato il maiale: si consideri il salame toscano, la finocchiona, il prosciutto conservato sotto sale, il lardo di Colonnata le salsicce e prodotti particolari come il buristo.

Tra i formaggi prevale il pecorino toscano, come prodotto da conservare: i più famosi quello di Pienza e quello maremmano; mentre troviamo il raveggiolo tra i formaggi molli.

Fra i dolci spiccano il panforte, i ricciarelli, i cavallucci, la zuppa del duca, il berlingozzo, la torta di cecco, i migliacci, i cantuccini di Prato.

Nell’ottobre 2008, per promuovere la tradizione toscana, la Regione ha pubblicato la piramide alimentare toscana