Navigando si racconta il fiume, visita esclusiva con Marginalia

Ecco le nuove date e ORARI di GIUGNO 2022 per le nostre uscite sull’Arno

con le barche dei Renaioli!

UN AFFASCIANTE PERCORSO DA NON PERDERE 🤗

NUOVE DATE

DOMENICA 5 GIUGNO ORE 17.00 POSTI DISPONIBILI

DOMENICA 11 SETTEMBRE ORE 17:00 POSTI DISPONIBILI

DOMENICA 18 SETTEMBRE ORE 17:00 POSTI DISPONIBILI

SABATO 21 MAGGIO ORE 17:00 TUTTO ESAURITO

SABATO 21 MAGGIO ORE 20:00 TUTTO ESAURITO

Percorso sull’Arno per raccontare la storia del fiume e le bellezze che ci circondano immersi in un’atmosfera da sogno.

Scenderemo da Ponte alle Grazie e saliremo sui barconi che attendono il solo nostro gruppo-

La visita sarà interamente guidata

La navigazione avrà una durata di ca 50 minuti

Dopo la navigazione ci dirigeremo presso il locale prescelto per l’apericena.

Costo della navigazione guidata da una nostra guida autorizzata € 26,00 a persona. Tutti i partecipanti saranno muniti di sistema radio con auricolari per miglior ascolto.

Bambini fino a 12 anni € 16,00

Si consigliano scarpe e abbigliamento comodo

Posti limitati

Prenotazioni obbligatorie inviando

un whatsapp al 366 4475991

oppure scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Un po’ di storia

Navigando sul fiume Arno al Tramonto sarà un’esperienza indimenticabile.

Questo ci darà l’occasione per raccontare il fiume ma anche i monumenti più belli che incontreremo. Al nostro passaggio sotto il Ponte Vecchio o il Ponte a Santa Trinita dove avrem il privilegio di vedere i capricorni del Gran duca Cosimo I e di cui vi racconteremo la storia.

Il fiume Arno cuore della città di Firenze, nasce infatti sul Monte Falterona a 1.385 metri di altitudine rispetto al livello del mare ed è stato uno dei principali elementi per la fioritura economica di Firenze. Fu un’importante porta d’accesso per il legname dell’Appennino e per i commerci. Inoltre, l’acqua del fiume servì anche a fare fiorire l’artigianato e i bottegai. Questo però provocò un’abbassamento del suo livello che, unito alla costruzione delle pescaie e delle cinta murarie, rese il fiume non più navigabile a partire dal 1333.

 La scelta non fu mai rimpianta dalla città: l’abbassamento del fiume bloccò il commercio marittimo ma consentì la costruzione di mulini più potenti e permise la costruzione di cinta murarie più solide ed efficaci contro i mulini.

Perchè si chiami Arno ancora gli esperti non sono riusciti a darne una spiegazione univoca. Secondo la principale ipotesi è che nell’antichità si chiamasse Arner o Arnor, che significava “agitare” o “mettere in movimento”.

Foto Silvano Cinelli ©

SIENA CITTA’ DI SANTI E CONTRADE

NUOVA DATA DA RIPROPORRE

gite anche su richiesta di gruppi precostituiti

l’associazione Culturale Marginalia propone una giornata nella bella Siena

Il viaggio sarà con PULLMAN DI LINEA da FIRENZE

Partenza dal Capolinea della EX SITA ora Toscana Trasporti dalla Stazione di Firenze

Accanto al Bar Deanna in Piazza della Stazione Via Alamanni

Ecco la foto per miglior orientamento

PROGRAMMA

PARTENZA DA FIRENZE ORE 10,10 – arrivo a Siena ore 11,25

Arrivati, faremo una prima passeggiata introduttiva con visita alla Piazza del Campo ed i suoi monumenti.

ORE 13,00 è previsto il Pranzo

Si può pranzare a sacco, in trattoria o in un bar a vostra scelta.

DOPO PRANZO RITROVO ORE 14,30

Per visitare la CONTRADA DELLA CIVETTA

Qui saremo accolti dai contradaioli per una introduzione sulla storia della contrada della Civetta che da poco ha rinnovato completamente i propri spazi.

Più Tardi visiteremo San Domenico, interno Basilica e la casa Santuario di Santa Caterina raccontando storie, curiosità e leggende.

Al termine delle visite tempo libero per un caffè e quindi

RIENTRO CON PULLMAN delle ore 18,10 – arrivo a Firenze previsto ore 19,25

Quota di partecipazione tutto compreso:

Biglietto Pullman A/R  

Servizio guida per la giornata

Noleggio radio con auricolari

Costi ingresso contrada  € 39,00 a Persona

Per chi desidera arrivare con mezzi propri la quota sarà € 22,00

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI SCRIVERE A:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

oppure inviare un Whatsapp al numero: 3664475991

Vi aspettiamo per condividere una giornata speciale all’insegna dell’arte, del divertimento e della bella armonia

Un interminabile alternarsi di poggi e valli fa da cornice a Siena, dove cipressi e campi coltivati, pievi e casolari accarezzano lo sguardo. Cuore di questa terra così ricca di dettagli e bellezze è una delle città più belle del mondo, dove i suoi antichi palazzi raccontano un pezzo della sua secolare storia, dove perdersi nel suo groviglio di vicoli e nelle sue strade lastricate, tra le sue fonti e le caratteristiche piazzette. È come scoprire poco alla volta, frammento dopo frammento, secoli di storia.

Cuore vitale di quello che è tra i centri medievali più affascinanti è la splendida Piazza del Campo. Una piazza che incanta per la sua particolare conformazione che la fa assomigliare alla valva di una conchiglia, per la bellezza degli edifici che la circondano ma soprattutto per l’atmosfera medievale che, in ogni suo angolo, si respira. Dalla Fonte Gaia al Palazzo Pubblico, dalla Torre del Mangia alla Cappella di Piazza, la piazza che due volte all’anno è lo straordinario scenario del Palio è un tripudio d’arte e storia.

Le vie di DONATELLO, trekking urbano con l’Associazione Marginalia per conoscere un grande artista

NUOVA DATA DA STABILIRE

La vita di Donatello e le sue opere aprono una nuova prospettiva per l’arte. Il grande maestro attraversa tutto il Quattrocento accompagnandosi ai suoi esordi con gli altri inventori dell’umanesimo e del rinascimento: Masaccio, Brunelleschi, Ghiberti, Nanni dì Banco. Le figure della scultura con Donatello diventano pienamente umane ed agiscono nello spazio umano. Partendo dalla statua a lui dedicata nell’ottocento nel Loggiato degli Uffizi. ripercorriamo lo spettacolare tracciato urbano fiorentino che ci racconta della sua vita e delle sue opere.

Vi aspettiamo!

RITROVO per il trekking urbano, “Le vie di Donatello”: ORE 16,15 davanti alla statua di Donatello agli UFFIZI vedi foto

Il percorso sarà guidato dall’esperto d’arte Marco Villani.

Un’interessante passeggiata che ci introdurrà alla vita e l’arte del grande “Maestro” e alla mostra a lui dedicata

Quota di partecipazione € 11,00 a persona. Comprende noleggio radio e auricolari per migliore ascolto.

Percorso facile adatto a tutti

Durata del Percorso: Un’ora e trenta massimo un’ora e quaranta minuti

PER PRENOTAZIONI E ULTERIORI INFORMAZIONI

SCRIVI A:

366 4475991  Whatsapp

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Nel Profeta Abacuc, di Donatello collocato nel Campanile di Giotto, emerge la tecnica del chiaroscuro che si nota soprattutto tra le pieghe del mantello. Donatello si ispira a un popolano: il volto infatti raffigura un uomo magro e calvo, lontano dai canoni di perfezione dell’arte classica e dai canoni decorativi del gotico poiché punta più all’espressività del personaggio che presenta lineamenti contratti fatti a posta per far comprendere la sua sofferenza e la sua miseria.

Il banchetto di Erode è una formella bronzea realizzata da Donatello (in collaborazione con Ghiberti e Jacopo della Quercia) in occasione del fonte battesimale del Battistero di Siena. Pone la sua attenzione sia nella prospettiva che nel singolo personaggio. In primo piano a sinistra vi è un servo inginocchiato che offre a Erode la testa mozza di S.Giovanni Battista. Il vecchio sovrano è rappresentato disgustato, come gli altri partecipanti, dalla vista e quindi in procinto di ritrarsi in modo da creare un vuoto al centro della composizione e un senso di profondità e di realismo mai visti prima in un bassorilievo. 
Vi è un intenso gioco di luci e ombre, nello sfondo un succedersi geometrico di archi, ma ciò che contribuisce a dare rilievo alla scena è l’impiego di un secondo punto di fuga prospettico. 

Lucca, picnic e visita alla città per un indimenticabile GIORNATA.

SIAMO DISPONIBILI AD ACCOMPAGNARE GRUPPI ANCHE PRECOSTITUITI

Una domenica diversa, con un picnic al posto del classico pranzo a ristorante da consumare sui bastioni della città tutti insieme, in totale armonia.

 

Lucca, un pomeriggio luminoso con Marginalia:

La splendida antica colonia lucensis (la luce è nel destino del suo nome) diventò nel medioevo un fiorente centro commerciale e religioso attraversato dalla via Francigena.

Lucca è stata sempre città fieramente indipendente, l’unica a non sottomettersi al potere Mediceo. Questa immagine di nobile forza e isolamento è perfettamente visibile nella forma della città, chiusa nel pentagono delle mura che oggi sono il viale alberato più calmo e bello della Toscana!

Percorreremo il tracciato antico della città dove gli antichi cardo e decumano sono diventati gli assi festosi della moderna città, frequentati da visitatori di ogni provenienza. Dalla cattedrale, dove si nasconde il gioiello di marmo della tomba di Ilaria del Carretto, alla piazza ellittica che ridisegna l’antico anfiteatro, riscopriremo i tesori artistici della città che ha dato i natali al sommo musicista Giacomo Puccini.

vi aspettiamo…

 

Raggiungeremo Lucca In TRENO DA FIRENZE Stazione S. MARIA NOVELLA

OPPURE OGNUNO POTRA’ arrivare con mezzi propri

PROGRAMMA:

PARTENZA dalla stazione di S. Maria Novella ore 10,09

ARRIVO a Lucca alle ore 11,29

ALLE ORE 12,15 visita alla Cattedrale di San Martino e la Tomba di Ilaria del Carretto

ORE 12,45 fine visita e arrivo sui Bastioni e fare il nostro Picnic

Verso le ore 14,30 riprenderemo il cammino per la visita alla città

Visiteremo San Frediano, San Michele, la bella piazza dell’Anfiteatro, la piazza Puccini raccontando la storia del musicista.

Fine visita prevista alle ore 17,00 ca

Tempo libero per un caffè in uno dei tanti locali della città

RIENTRO con treno dalla stazione di Lucca alle ore 18,30

ARRIVO a Firenze ore 19,52

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 35,00 a persona tutto compreso per chi prende il treno con noi

La quota comprende: il Biglietto del treno da Firenze Santa Maria Novella A/R chi viene con mezzi propri non paga biglietto treno, la quota sara di € 19,00 a persona- bambini fino a 12 anni € 16,00

il noleggio radio con auricolari per migliore ascolto

l’ingresso alla cattedrale di San Martino

il servizio guida e il coordinamento della visita.

il cestino per il picnic a parte ognuno porti quello che vuole.

Utilizzo mascherina per ingresso in cattedrale e negli altri luoghi di culto

NON E’ RICHIESTO GREEN PASS

Prenotazioni e ulteriori informazioni  alle seguenti mail:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

oppure inviando un whatsapp al 3664475991

 

SERVIZIO FOTOGRAFICO di Silvano Cinelli diritti riservati

 

PASSEGGIATE per bambini e famiglie

Siete a Firenze per un week end ? Siete di Firenze e dintorni e volete fare una passeggiata divertente con i vostri figli per conoscere la storia di questa affascinante città?

Allora venite con noi per una passeggiata mattutina o pomeridiana. Parleremo della famiglia Medici ma anche della maestosa cupola di Filippo Brunelleschi, del Campanile di Giotto, delle vie cittadine, di Piazza della Signoria e le sue curiosità, la fontana del Porcellino, Il Ponte Vecchio e tanto altro.

Tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero visitareFirenze con i propri figli. Una delle città più belle d’Italia e del mondo, così ricca di bellezze, di patrimonio storico, architettonico e artistico che probabilmente non vi basterà una sola gita per scoprirlo tutto. Personalmente, cerco di portare i miei a fare una passeggiata a Firenze ogni volta che ne ho l’occasione, perché difficilmente troveranno modo di appassionarsi così facilmente alla storia dell’arte e dell’architettura. Una passeggiata per Firenze, infatti, è un continuo percorso con il naso all’insù, alla scoperta di tesori nascosti e grandi maestri del passato.

NON VI RESTA CHE CONTATTARCI

Passeggiate a Firenze per bambini e famiglie CHIAMARE:

Il 366 4475991, anche whatsapp oppure scriveteci una mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Vi aspettiamo per un’esperienza straordinaria da condividere insieme per un bel ricordo della città di Firenze

In quanti siete? Una famiglia più famiglie, chiedeteci un preventivo

Noleggio radio con auricolari per migliore ascolto € 1,00 per ciascuno dei partecipanti

Passeggiate a Firenze per bambini e famiglie ecco gli orari:

la mattina ore 10,30

il pomeriggio ore 16,00

Incontro sotto il campanile di Giotto in Piazza del Duomo a fianco della Cattedrale.

Le Passeggiate a Firenze per Pasqua e il lunedi di Pasqua, hanno lo scopo di farvi conoscere non solo la città con i vostri figli, ma di trascorrere in armonia una mattinata o un pomeriggio pieno di immagini e aneddoti e curiosità.

Non dimenticare che l’arte fa bene alla salute. Lontano da angosce e paure contemplare il bello può essere la migliore terapia per stare bene. L’arte in tutte le sue forme potenzia aree celebrali diverse a seconda che vengano praticate o semplicemente fruite.

Queste passeggiate, cari amici, avvicinano i ragazzi all’arte, educandoli all’osservazione.

Arezzo, passeggiata di primavera

Se siete un gruppo e volete fare questa esperienza con noi non avete che da contattarci. Potremo trovare insieme una data per voi


L’antica città di Arezzo, fondata dagli Etruschi che amavano edificare in posizioni elevate, si estende alta e fiera sopra un colle, rampante come il suo cavallo inalberato, simbolo araldico della città.
Arezzo è stata etrusca e poi romana, la città di Mecenate (protettore dei poeti al tempo di Augusto) e quindi nel medioevo libero comune, città stato ghibellina fieramente avversa alla guelfa Firenze, e dominata dalla stirpe di vescovi guerrieri della famiglia Tarlati.
Nella nostra passeggiata di primavera ripercorriamo i fatti della storia e della civiltà di Arezzo, visitando la Piazza Grande, stratificata nei secoli, su cui si affacciano le logge mercantili progettate da Vasari, altro grande aretino che trionfò alla corte dei Medici. Vedremo la Pieve romanica e la grande Cattedrale gotica, vertice della città circondata dal grande prato con i giardini ottocenteschi. Il piccolo grande tesoro che ci attende poi, è la Cappella Bacci in San Francesco, affrescata a metà quattrocento da Piero della Francesca, pittore delle terre di Arezzo. I suoi dipinti con le Storie della Vera Croce sono tra i massimi capolavori del nostro Rinascimento e della grande arte di ogni tempo.

Vi aspettiamo

Marginalia propone un pomeriggio ad Arezzo con viaggio in Treno da Firenze.

Partenza il SABATO ore 14,02 dalla Stazione di Santa Maria Novella.

Ritrovo davanti alla Libreria Feltrinelli ( piano Binari) ore 13,40 Puntualissimi.

Arrivo ad Arezzo ore 14,48

Rientro ore 18,40

PROGRAMMA DEL POMERIGGIO AD AREZZO:

Arrivando ci concederemo un caffè in una delle belle piazze cittadine. Seguirà un’introduzione alla città a cura di Marco Villani, esperto d’arte. Visiteremo la bellissima Pieve. Quindi la Cappella Bacci, all’interno della chiesa di San Francesco con gli affreschi di Piero della Francesca. Infine l’armoniosa Piazza del Duomo con visita alla cattedrale.

Concluderemo questo pomeriggio insieme con una brevissima passeggiata che dalla Cattedrale ci porterà alla stazione.

Visita guidata € 15,00 a persona

Noleggio radio con auricolari € 1 a persona

Ingresso alla Cappella Bacci per visita agli affreschi di Piero dellaFrancesca € 8,00 a persona

GRATUITA’: per disabili e loro accompagnatori, e ragazzi fino ai 18 anni – dai 19 ai 25 anni riduzione ad € 4,00

Biglietto del treno A/R € 17,40

TOTALE € 41,40 a persona

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE entro e non oltre il 19 aprile

chiamando o scrivendo ai nostri contatti:

Whatsapp 366 4475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Da Ognissanti a Santo Spirito, scopriamo la tecnica che ha reso immortale la storia di Firenze fissandola nella pietra”

NUOVE DATE DA STABILIRE

Chiamaci o scrivi una Whatsapp 3664475991 o un mail visiteguidate@associazionemarginalia.org per organizzare il tuo percorso

Ritrovo: davanti alla chiesa di Ognissanti alle ore 16:00

Durata del percorso: un’ora e trenta

Quota per i non Soci: € 11,00 a persona compreso noleggio radio con auricolari

Per i Soci è richiesto solo un piccolo contributo di un euro per il noleggio radio.

Bambini sotto i dodici anni gratuito (solo noleggio radio)

Percorso facile: adatto a tutti

Visiteremo alcuni dei luoghi più significativi per il tema che vorremo trattare. DA OGNISSANTI A SANTO SPIRITO, soffermandoci su particolari poco conosciuti, realizzati su cornicioni e facciate di Firenze oltre che in alcune chiese tra le più rappresentative delle varie epoche.

Un’ interessante passeggiata primaverile per approfondire la storia della città fiorentina, ammireremo oggetti in terraccotta, materiali lapidei commesso fiorentino e tanto altro.

Vi aspettiamo!

PRENOTAZIONI SCRIVENDO A:

Da Ognissanti a Santo Spirito

Whatsapp 3664475991

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org

Breve spiegazione

Ma che cosa è nella pratica questa tecnica, di cosa si tratta? Per creare una decorazione in mosaico fiorentino non si procede a tasselli regolari come nel normale mosaico, che non permette di definire tanto minuziosamente i dettagli del disegno. Il commesso fiorentino prevede che prima si disegni un bozzetto dell’opera che si andrà a realizzare (di solito motivi floreali, animali, paesaggi), tratteggiandone bene i contorni. In base a questi infatti, si tagliano i tasselli di pietra con il filo metallico, in modo che combacino, come un puzzle. Naturalmente occorre tener conto delle tonalità, e difatti si utilizza un’ampissima gamma di materiali lapidei, non solo marmi ma anche pietre locali e pietre preziose, cosa che aumenta il valore del manufatto. Si vanno poi ad accostare gli intarsi l’uno accanto all’altro incollandoli sul supporto, spesso utilizzando pinzette per collocare i frammenti più piccoli. Infine si livella e si lucida il tutto. Questo procedimento richiede cura ed esperienza, e difatti non sono più molti gli artigiani che lo realizzano. Ma l’effetto finale è una vera e propria opera d’arte, che rende una casa qualsiasi una vera dimora signorile. Si può applicare a pareti, pavimenti, ma anche mobili di diversa natura.

Camelie di San Andrea in Compito – visita alla bellissima fioritura di camelie e del Paesino  Medievale di San Andrea in Compito della Lucchesia.

DA RIPROPORRE CON NUOVA DATA

SABATO 26 MARZO 2022

TUTTO ESAURITO

Camelie, PROGRAMMA:

Partenza primo pomeriggio alle ore 13,50 da Prato (Prato est) viale Leonardo da Vinci al la stazione di servizio Q8 dove c’è il Mac Donald’s

Da Firenze alle ore 14,00 . Firenze aeroporto su Viale Giovanni Luder vicino alla stazione di servizio Beyfin e poco prima dell’imbocco autostradale dove ci sono le pensiline dei pullman extra urbani.

Arrivo a San Andrea In Compito ore 15 ca, dove saremo accolti dalla Guida per la visita  dell’antico paesino di San Andrea in Compito e successivamente alla fioritura del camelieto.

Tutti  i Partecipanti saranno forniti di auricolari per migliore ascolto

La Visita prevede:

Camelie, Visita guidata al Paesino medievale di San Andrea in Compito, la chiusa, i lavatoi le ville e il Camelieto con la sua suggestiva fioritura. Possibilità di acquisto prodotti artigianali a base dei vari tipi di camelieAttraverso questo percorso il visitatore potrà ammirare le camelie più spettacolari che crescono nel Camelieto e nei giardini aperti per l’occasione. L’itinerario che effettueremo, percorrendo la via principale di Sant’Andrea di Compito, si snoda attraverso le case in pietra, piccole strade con i muri a sasso e antichi edifici tra cui la torre di segnalazione del 1300, la piccola chiesa e alcune ville sei-settecentesche. 

Percorso completamente guidato – tempo libero per eventuali acquisti .

Un percorso di grande relax,  rilassante tra colori, profumi e fragranze

 

La visita avrà luogo al raggiungimento minimo di 18 persone

Camelie, quota di partecipazione €  38,00   a persona e comprende:

 

Viaggio in Pulman da Firenze e da Prato A/R

Biglietto Ingresso alla mostra 

servizio guida per tutto il pomeriggio compresa visita guidata alla fioritura del camelieto e al paesino di San Andrea 

auricolari per migliore ascolto

Organizzazione percorso

Prenotazioni obbligatorie 

visiteguidate@associazionemarginalia.org

Oppure inviando un whatsapp al 366 4475991   

https://www.associazionemarginalia.org/

 

 

Continua la lettura

Pistoia e il viaggio dei Re Magi, giovedi 6 gennaio 2022

A cura dell’Associazione Culturale Marginalia è stato organizzato un interessante percorso a Pistoia

per il 6 GENNAIO in occasione dell’Epifania

Un percorso insolito nella bella Pistoia per ammirare importanti opere d’arte in vari luoghi raffiguranti il corteo dei Magi

Partiremo dalla Chiesa in San Giovanni Fuorcivitas quindi visiteremo la chiesa di San Leone con la mostra sull’altare Argenteo, dove potremo commentare la bella formella del corteo dei Magi, quindi proseguiremo per raggiungere San Bartolomeo in Pantano ed infine San Andrea.

Ammireremo tavole pittoriche, bassorilievi, sculture raffiguranti i re magi e i pastori. Un percorso davvero affascinante per commemorare questa festività che subito ci riporta

con l’immaginario all’arrivo dei magi alla grotta di  Betlemme.

A metà della nostra passeggiata d’arte ci ristoreremo tutti insieme per un caffè

sceglieremo un locale storico della città

RITROVO IN VIA DELLA MADONNA DAVANTI ALLA CHIESA DELL’UMILTA’ ORE 16,00

Via della Madonna è vicina a Piazza Duomo, per chi viene in treno vicino anche alla Stazione

Per chi arriva in macchina consigliamo i seguenti parcheggi ( controllate la piantina)

cliccando su Piantina Pistoia vi si aprirà la pianta della città con segnato il punto di incontro con una X e tutti i parcheggi che potrete visionare scaricando il PDF PARCHEGGI:

Piantina Pistoia per Parcheggi, con la X segnalato punto incontro scarica la lista dei parcheggi segnalati da 1 a 8

CONSIGLIAMO SCARPE COMODE

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

Quota di partecipazione € 11,00 a persona + 2 euro ingresso a S. Giovanni Fuorcivitas ( non si escludono altri 2 euro per eventuali ingressi a pagamento)

Il percorso sarà completamente guidato per un’ora e quaranta minuti

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

Per ulteriori informazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

WHATSAPP 3664475991 

Quello proposto sarà un percorso per conoscere e commentare opere importanti e forse un po’ dimenticate.

Avremo anche la possibilità di ammirare la bella chiesa di San Leone completamente ristrutturata e dove in questo periodo è allestita la mostra fotografica sull’altare argenteo custodito nella cattedrale di Pistoia e dove al suo interno si trova l’importante reliquia di San Giacomo.

Sarà anche l’occasione Pistoia ribattezzata la «piccola Santiago» nonostante sia nel cuore dell’Italia. Perché da nove secoli Pistoia associa il suo nome all’apostolo Giacomo. Come Santiago di Compostela, il capoluogo della Galizia che nel nord della Spagna custodisce le spoglie del santo e che è la meta di una delle più celebri vie di pellegrinaggio. Anche la città toscana è un crocevia di “cammini dello spirito” e accoglie nella Cattedrale una reliquia dell’Apostolo che qui chiamano Jacopo e che della diocesi è il patrono. Da sabato 9 gennaio Pistoia sarà protagonista di un evento che la unirà in modo ancora più profondo a Santiago: l’Anno santo giacobeo che nell’ex Granducato diventa jacobeo.

Trascorri con Marginalia un fine anno fantastico!

L’Associazione Culturale Marginalia, propone per i soci amici

UNA SERATA TRA ARTE E GUSTO CON APERTURA STRAORDINARIA PER IL SOLO NOSTRO GRUPPO DEL MUSEO DEI MEDICI A FIRENZE CON APERITIVO MEDICEO NEL MUSEO E PER LA CENA APERTURA STRAORDINARIA PER SOLO NOSTRO GRUPPO DELLA PRESTIGIOSA SCUOLA DI CUCINA CORDON BLEU, con un ottimo menù.

IL PROGRAMMA PREVEDE:

RITROVO: ORE 18,00 in via dei Servi, 12 a Firenze presso il MUSEO DE MEDICI

Qui faremo un percorso guidato tra i vari personaggi della famiglia MEDICI

Con in finale la degustazione di DUE vini scelti fra quelli dell’Editto di Cosimo III del 1716. 
Chianti Classico Castello di Querceto Chianti Rufina Tenuta di Grignano Chianti Val d’Arno Superiore Tenuta Setteponti Carmignano DOC Villa Medicea di Artimino 
Il tutto accompagnato da schiacciata fiorentina,  patatine e crekers. 

Alle ore 20,00 ci incammineremo in via dei Servi parlando della storia di questa importante strada Fiorentina.

Da qui arriveremo presso il PALAZZO XIMES da SAN GALLO in via Giusti ( 10 minuti a piedi)

presso la prestigiosa Scuola di Arte Culinaria CORDON BLEU dove sarà servita a tutti una ottima cena

Costo della serata: compreso biglietto ingresso al Museo, servizio visita guidata da più relatori, noleggio radio con auricolari, e aperitivo mediceo nel Museo € 48,00 a persona

COSTO DELLA CENA € 42,00 a persona

Leggi il menù

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE ENTRO E NON OLTRE il 21 DICEMBRE, SCRIVENDO AI NOSTRI CONTATTI:

info@associazionemarginalia.org

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

WHATSAPP 366 4475991

Il pagamento della serata andrà anticipato con bonifico bancario su C/C dell’associazione:

COD. IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

La quota riguardante l’apertura straordinaria del Museo i biglietti ecc non è rimborsabile qualunque sia il motivo che in ultimo non potrà far partecipare. Il tutto verrà pagato al Museo da Marginalia il 24 dicembre

LA CENA POTRA’ ESSERE PAGATA ANCHE IN LOCO

Trascorri con noi una serata tra bellezza, storia e buon cibo VI ASPETTIAMO IN TANTI!

PER IL PERCORSO AL MUSEO NON SERVE SUPER GREEN PASS BASTA IL GREEN PASS NORMALE ANCHE DA TAMPONE

PER LA CENA NECESSARIO SUPER GREEN PASS

UN PO’ DI STORIA DEL PALAZZO XIMES DA SAN GALLO

Icelebri fratelli Giuliano e Antonio Giamberti, detti poi “da Sangallo”, acquistarono un primo pezzo di terra su questa via nel 1490, altri nel 1491 e nel 1497, dai monaci cistercensi dell’attuale Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, per costruire la loro abitazione, che progettarono essi stessi. Nel catasto del 1498 già figura una casa appartenente a Giuliano. Giorgio Vasari racconta di come in questo palazzo, edificato dal 1498, i due fratelli “condussero in Fiorenza nelle lor case una infinità di cose antiche di marmo bellissime…”, facendo del palazzo una sorta di museo personale, pari a quelli dei potenti signori che servirono nella loro vita; vi figuravano statue antiche e moderne e dipinti di celebri artisti quali Sandro Botticelli e Antonio del Pollaiolo. L’edificio originario aveva una base pressoché quadrata, con un ampio orto annesso, lungo circa il doppio di quello attuale.

Foto Silvano Cinelli