Uffizi, visita guidata alle NUOVISSIME SALE con Marginalia

Sabato 19 e domenica 20 giugno

Per gruppi di almeno 4 persone massimo 9

POSSIBILITA’ DI FARE IL PERCORSO NUOVO CON LE SALE DEI GRANDI MANIERISTI PER ARRIVARE FINO A CARAVAGGIO-

PERCORSO N: 1

Previsto un percorso unico che parte dalla Galleria al secondo piano e scende nelle nuove sale. Quindi visiteremo i grandi del rinascimento per scendere ed ammirare le opere più significative del periodo manierista, per poi soffermarci su alcuni degli autoritratti tornati in esposizione un tempo all’interno del Corridoio Vasariano. Quindi Tiziano, Tintoretto e il grande Caravaggio.

PERCORSO N. 2

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 3

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

Durata dei percorsi minimo 2 ore e 20 minuti

Biglietto ingresso INTERO 20,00 €uro a persona

ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

per ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo due euro per l’ingresso ulteriori informazioni ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

IL SABATO E LA DOMENICA PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE: il costo della prenotazione è di € 4,00 a persona. La prenotazione deve essere corrisposta anche per i bambini ed i ragazzi con biglietto ingresso gratuito o ridotto.

Per l’ingresso al museo sono necessarie le radio con auricolari, il noleggio delle stesse ha un costo di € 1,00 a persona

SERVIZIO GUIDA COMPENSO € 10,00 a persona

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

 

 

 

La Torre dei Rossi a Firenze si trova vicinissima al Ponte Vecchio nel quartiere di Oltrarno.

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO ORE 19,40 davanti all’ingresso in via Guicciardini ang. B.go San Jacopo

Con Marginalia proponiamo una serata da trascorrere insieme su una delle TERRAZZE più affascinanti della città. Qui sarete allietati da un racconto su Firenze con vista sulle torri e i più significativi Palazzi medievali

Un incontro con tutti noi e tutti voi per un saluto all’estate.

Il tutto sarà seguito da un apericena a base di:

ricchissimo tagliere di salumi artigianali pecorini di Pienza bruschette a volontà il tutto accompagnato da una bottiglia di prosecco per tavolo più acqua. (bevande in più a parte)

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolori per migliore ascolto.

Quota di partecipazione a persona: compreso apericena, serata d’ascolto

a cura dei nostri relatori, con noleggio radio e auricolari

€ 35,00 a persona

Per chi volesse sottoscrivere nell’occasione la tessera a Marginalia che ha un costo di € 25,00 ed usufruire per il futuro di visite gratuite e con sconti

la serata avrò un costo di € 30,00

Per tutte le donne presenti un piccolo presente a fine serata

A TUTTI I PARTECIPANTI SARA’ RILASCIATO UN COUPON PER UNA VISITA GUIDATA GRATUITA PER IL MESE DI GIUGNO

Vi aspettiamo per condividere una bella serata fra arte, storia, buon cibo e armonia. Una vista bellissima sulla città e tanta magia saranno il nostro contorno.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE.

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Cenacolo del FULIGNO, percorso gratuito per i soci di Marginalia di pomeriggio

NUOVA DATA DA STABILIRE

PERCORSO GRATUITO PER I SOCI

Ritrovo alle ore 16,30 davanti al Cenacolo del Fuligno in via Faenza

Sarà un’occasione unica per visitare un luogo importante e poco visibile per orari e riaperto al pubblico da poco tempo con questa particolarità anche nel pomeriggio

Chi volesse partecipare non ha che da scriverci e come sempre trascorrere con noi un’occasione tra arte bellezza e storia.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Cenacolo, fondato all’inizio del Trecento fu poi ristrutturato intorno al 1430. Era il refettorio monumentale del convento delle terziarie francescane della Beata Angelina da Foligno. Ornato da un affresco del Quattrocento raffigurante l’Ultima Cena. La stessa reca sullo sfondo l’Orazione di Cristo nell’Orto. Opera attribuita a Pietro Perugino. Fu destinato a museo fin dal XIX secolo. Nel 1855 vi fu aperto il Museo Egizio, il 12 marzo 1871 il Museo Etrusco. Nel 1894 la collezione Feroni. Dopo l’alluvione del 1966 è stato deposito delle opere d’arte danneggiate. Sarà riaperto nel 1990, riunendo nella sala principale anche affreschi di Bicci di Lorenzo del (1430 circa). Le opere erano provenienti da altri locali dell’antico convento di Fuligno. Tra questi un Crocifisso ligneo di Benedetto da Maiano, ricollocato nell’adiacente ex convento.

Attualmente ospita, l’Assunzione della Vergine di Valerio Marucelli. Un tempo l’opera era sull’altare maggiore della chiesa di Sant’Onofrio. La Crocifissione e dipinti quattro-cinquecenteschi, testimonianza della diffusione del peruginismo in Toscana e in Italia.

Cappelle Medicee,

NUOVA DATA DA STABILIRE

(posti limitati)

Biglietto ingresso – intero :  € 9,00

Biglietto ingresso – ridotto (giovani tra i 18 e 25 anni): € 2,00

Per le AGEVOLAZIONI e GRATUITA’ generali previste per legge, clicca qui

Servizio guida € 10,00 a persona

Noleggio radio con auricolari obbligatori € 1,00 a persona

Totale da pagare € 20,00 a persona tutto compreso

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

con whatsapp 3664475991 oppure visiteguidate@associazionemarginalia.org

Nel 1464 Cosimo de’ Medici ( detto il vecchio) figlio di Giovanni, primo signore de facto di Firenze, moriva e veniva sepolto in una cripta sotterranea, posta in un pilastro esattamente al di sotto dell’altare centrale della basilica di San Lorenzo.

Da allora San Lorenzo divenne il luogo di sepoltura dei componenti della famiglia Medici, tradizione che andrà avanti, fino ai granduchi e all’estinzione della casata.

Lo sfarzo abbagliante è dato dai ricchissimi intarsi in commesso fiorentino per la realizzazione dei quali fu creato l’Opificio delle pietre dure.

Nelle nicchie della Cappella dei Principi sarebbero dovute entrare le statue dei granduchi, anche se furono poi realizzate soltanto quelle per Ferdinando I e Cosimo II, opere entrambe di Pietro Tacca eseguite tra il 1626 ed il 1642.

Gli altri sepolcri granducali appartengono a Cosimo I e Francesco I e Cosimo III (succeduto a Ferdinando II. Al centro dell’atrio, nelle intenzioni dei committenti, doveva trovarsi il Santo Sepolcro, sebbene i vari tentativi di comprarlo o rubarlo a Gerusalemme a fallirono.

Un percorso affascinante che potremo fare insieme di pomeriggio grazie a questa apertura straordinaria pomeridiana

Una visita da non perdere a cui invitiamo tutti a partecipare

Tutti all’Impruneta tra arte storia e buon cibo. Una giornata per stare insieme.

Nuova data da stabilire

RITROVO ore 9,20 presso la Piazza dell’impruneta davanti alla chiesa

Arrivo con mezzi propri ( possibilità di parcheggio)

La giornata sarà organizzata con una visita alla bellissima Chiesa e il Museo dell’Impruneta

Con la nostra storica dell’arte Elena Diaccati.

Quindi ci dirigeremo presso un’azienda agricola della zona per un pranzo all’aperto a base di prodotti locali. Dopo il pranzo un breve racconto del territorio e la sua storia

Quota di partecipazione € 35,00 a persona e comprende:

Visita guidata per solo nostro gruppo pranzo all’aria aperta.

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per per migliore ascolto

POSTI LIMITATI
Vi aspettiamo per condividere una giornata speciale tra natura, storia, arte, bellezza e buon cibo. Davvero da non perdere!

La prenotazione sarà valida con bonifico eseguito sul C/C dell’Associazione

COD. IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE.

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

LA CAPPELLA BRANCACCI e la chiesa del Carmine

Nuova data da stabilire

Percorso guidato da un nostro storico dell’arte

Ritrovo ore 15,40 davanti all’ingresso della Chiesa del Carmine a Firenze massima puntualità

 

Quota di partecipazione € 18,00 a persona comprensivo di:

prenotazione

biglietto ingresso

servizio guida

Radio auricolari

Necessario utilizzo della Mascherina

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

 

 

 

La Cappella Brancacci è situata all’interno della Chiesa di Santa Maria del Carmine di Firenze. Rappresenta uno degli esempi più elevati di pittura fiorentina del Rinascimento. 
E’ frutto della collaborazione di due  grandi artisti dell’epoca. Masaccio e Masolino.

Il committente del ciclo di affreschi, a cui si deve anche la scelta del tema, fu Felice Brancacci. 

Il tema del Ciclo di affreschi è la salvezza dell’umanità operata dal Signore attraverso Pietro. I lavori iniziarono intorno al 1422 da Masolino e dal suo aiutante Masaccio. Masaccio  continuerà da solo fino fino alla morte. Dopo la partenza di Masolino per l’Ungheria.

I lavori furono completati, circa cinquant’anni dopo, da Filippino Lippi.

Inoltre l’accurato restauro ha riportato alla luce le sinopie di due scene dell’affresco. La raffigurazione di San Pietro mostra un grande realismo. Oggi i colori sono molto vividi e vivaci. Sembra quasi impossibile che siano stati dipinti oltre cinquecento anni fa.

 

Il BARGELLO e la mostra su Dante per un sabato pomeriggio al museo.

SABATO 12 GIUGNO ORE 16,00

l’Associazione Marginalia, vi propone un viaggio nella storia visitando uno dei musei più importanti di Firenze.

Il percorso prevede una visita di un’ora e trenta minuti
tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

VISITEREMO ANCHE LA MOSTRA SU DANTE ALIGHIERI dal titolo ” “Onorevole e antico cittadino di Firenze”

Quota di partecipazione per visita guidata € 10,00 a persona
Noleggio radio con auricolari € 1,00

Biglietto ingresso € 12,00 a persona compresa mostra su Dante

TOTALE € 23,00 a persona ragazzi fino a 18 anni biglietto ingresso gratuito

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Museo conserva straordinarie sculture. La storia del palazzo è da considerarsi la più antica tra gli edifici pubblici fiorentini. L’istituzione del Museo Nazionale del Bargello avvenne nel 1865. In occasione delle feste dantesche ed è il risultato di una lunga e controversa trasformazione.

Il Bargello è situato nell’omonimo palazzo del Bargello in un imponente edificio costruito intorno alla metà del XIII Secolo. Secondo il Vasari, su disegno di un certo Lapo, padre di Arnolfo di Cambio. Il tutto per ospitare il Capitano del Popolo. Successivamente sede del podestà e del Consiglio di Giustizia. Fin dall’inizio, la storia del costituendo museo s’intreccia col restauro del neo-medioevale Palazzo Pretorio. Qui trova la sua esemplificazione sui modelli francesi e inglesi di Cluny, del Soane’s Museum e di Kensington. Ovviamente stimolata e indirizzata dalle numerose presenze straniere a Firenze. Il Bargello, nella storia della museografia e del collezionismo ottocenteschi. ha svolto una funzione, che possiamo definire primaria e a livello europeo.

Nel 1502 il palazzo diventò sede del Consiglio di Giustizia e della polizia, il cui capo era detto, appunto, ‘il Bargello’.

la storia non finisce qui, partecipa con noi alla visita per scoprire tutta la storia del palazzo e delle opere in esso conservate.

Museo dei Gran Duchi e gli argenti delle collezioni medicee, a cura dell’associazione Culturale  Marginalia 

NUOVA DATA DA STABILIRE

Ritrovo ore 16,00 davanti alla Biglietteria di Palazzo Pitti

Durata percorso: un’ora e trenta

Biglietto ingresso € 16,00 

Per le riduzioni consultare il sito del Museo cliccando qui: https://www.uffizi.it/pagine/biglietto-gratuito-ridotto-ingresso

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per migliore ascolto al costo di noleggio di € 1,00 a persona

Prenotazione obbligatoria per il sabato e la domenica di € 3 ( solo musei statali)

Quota per servizio visita Guidata  10,00 a persona

Totale per ingresso noleggio radio e servizio guida € 30,00

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Cenni storici:

All’interno del Museo è visibile una delle raccolte più varie e interessanti della città di Firenze. Opere che testimoniano la raffinatezza della produzione artistica fiorentina del Rinascimento.

Inoltre il Museo degli Argenti deve il suo nome al cosiddetto “tesoro di Salisburgo” . Fu portato in città da Ferdinando III di Lorena nel 1815. In passato questi ambienti erano l’appartamento estivo dei Gran Duchi. Molte delle sale sono riccamente affrescate e decorate. Oltre a questo nella cappella ci sono opere di oreficeria religiosa di grande pregio.

Dalle finestre delle sale è possibile ammirare lo splendido Giardino di Boboli e il cortile interno dell’Ammannati.

Le collezioni comprendono cammei, avori, cristalli, argenti, gioielli, porcellane cinesi e giapponesi.

Negli appartamenti estivi, sono custodite le collezioni più antiche appartenute a Lorenzo il Magnifico. Queste si compongono di cammei, ori, cristalli, manufatti con pietre dure,  di raffinatissimo artigianato.

Molto interessante la presenza delle collezioni di manufatti esotici e porcellane orientali. Alcune di appartenenza medicea, altre di acquisizione più recente.

UFFIZI visite guidate tutti i giorni, un museo unico al mondo
dal Martedi al Venerdi mattina o pomeriggio su vostra richiesta.

Chiusura del Museo il lunedi

Gruppi di massimo 9 persone più la guida

Biglietto ingresso INTERO 20,00 €uro a persona

Ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

Biglietto ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo 2 ( due) euro ulteriori informazioni per biglietti ingresso ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

IL SABATO E LA DOMENICA PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE: il costo della prenotazione è di € 4,00 a persona. La prenotazione deve essere corrisposta anche per i bambini ed i ragazzi con biglietto ingresso gratuito o ridotto.

Per l’ingresso al museo sono necessarie le radio con auricolari, il noleggio delle stesse ha un costo di € 1,00 a persona

SERVIZIO GUIDA DA CONCORDARE SECONDO il numero di persone di cui sarà costituito il GRUPPO

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE per il sabato e la domenica almeno 2 giorni prima – scrivendo un whatsapp al 3664475991 oppure scrivendo una mail a visiteguidate@associazionemarginalia.org

NECESSARIO L’ UTILIZZO DELLA MASCHERINA

PERCORSO N: 1

Previsto un percorso unico che parte dalla Galleria al secondo piano e scende nelle nuove sale. Quindi visiteremo i grandi del rinascimento per scendere ed ammirare le opere più significative del periodo manierista, per poi soffermarci su alcuni degli autoritratti tornati in esposizione un tempo all’interno del Corridoio Vasariano. Quindi Tiziano, Tintoretto e il grande Caravaggio.

PERCORSO N. 2

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 3

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

La Stazione di Santa Maria Novella Firenze

DATA DA STABILIRE

Ritrovo davanti alla libreria Feltrinelli all’interno della Stazione Ferroviaria di Firenze alle ore 16,00 – piano binari-

la visita verrà eseguita anche in caso di pioggia, essendo un percorso interno alla stazione.

Tutti i partecipanti saranno microfonati per migliore ascolto.

Chi fosse in possesso degli auricolari del telefono con spinotto tondo potrà utilizzare i propri evitando così tanto spreco di plastica poichè quelli utilizzati da noi sono mono uso e non possiamo recuperarli.

Sarà necessario l’utilizzo della mascherina

La quota di partecipazione compreso noleggio radio con auricolari  è di € 11,00 a persona. I bambini fino a 12 anni sono gratuiti

 

Il percorso inizierà con la visita alla  statua “l’Arno e la sua valle” situata davanti alla Palazzina Reale.  Mentre faremo questo viaggio ideale e affascinante all’interno della stazione, parleremo  della sua architettura, considerato uno dei capolavori del razionalismo italiano. Questo ci darà lo spunto per parlare anche degli arredi:  le grandi foto in bianco e nero, le insegne, le pensiline. Inoltre non mancheremo di dare uno sguardo alle grandi pitture di Ottone Rosai ancora presenti in alcuni locali della stazione, e dell’ultima opera posta come arredo di arte di stato all’interno della stazione, il grande affresco di Giampaolo Talani.

 

ISCRIZIONI OBBLIGATORIE

inviando un whatsapp al: 366 4475991   

oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

 

 

Alcuni momenti della visita precedente

     

      

     

    

 

   

Un po’ di storia

La Stazione di Santa Maria Novella oltre che un capolavoro dell’architettura razionalista, fu in pratica un grande contenitore di arte, arredi  e soluzioni di moderno design. Tuttavia gli arredi furono studiati e realizzati sotto la supervisione degli architetti del Gruppo Toscano. Ancora oggi rappresentano un fronte di grande libertà ed innovazione. Naturalmente l’analisi delle opere d’arte inizia dall’esterno, dalla fontana della Palazzina Reale che ospita la “L’Arno e la sua valle” di Italo Griselli. Le due figure che richiamano l’arte etrusca. Spettava soprattutto a loro il compito di dare il benvenuto alla carrozza del Re che avrebbe percorso il cortile  fino all’entrata nel vestibolo.  Sicuramente è un Novecento aperto, che darà luogo a soluzioni innovative e geniali.