DATA DA DEFINIRE

faremo un’interessante visita guidata in un luogo inconsueto e affascinante.

Si tratta del BELLISSIMO Palazzo Rospigliosi di Pistoia, dove con l’amico e collega Claudio insieme ad un altro relatore, vi porteranno alla scoperta di questo gioiello barocco nella bella Pistoia.

Ritrovo ore 15,45 davanti al Palazzo

durata del Percorso un’ora e venti minuti

visita guidata da due relatori

Previsto biglietto d’ingresso al Palazzo

ricevitori con auricolari per miglior ascolto per tutti.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

Informazioni e Iscrizioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org 

3664475991 

L’antico palazzo Rospigliosi, detto del Duca dalla strada sulla quale si affaccia (così chiamata da quando nel 1667 il Principe Giovanni Battista Rospigliosi ricevette il titolo di Duca di Zagarolo), fu innanzitutto la residenza della nobile famiglia degli Ammannati.

Nel 1306 divenne di proprietà dei Marchesi Malaspina, coi quali i Rospigliosi intrattennero sempre strette relazioni. Intorno alla metà del XVI secolo, attraverso una serie di passaggi, divenne proprietà di Girolamo Rospigliosi, poi di suo figlio Camillo (fratello di papa Clemente IX) quindi, tramite il principe Giovanni Battista Rospigliosi, del ramo dei principi Rospigliosi Pallavicini

Museo degli argenti e la mostra Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti, a cura dell’associazione Culturale  Marginalia 

Nuova data da definire

PRENOTAZIONI e ulteriori informazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

Al Museo degli Argenti di palazzo Pitti , ribattezzato da poco dal nuovo direttore Museo dei Gran duchi, possiamo ammirare le collezioni originali più importanti tra cui troviamo il tesoro dei principi-vescovi di Salisburgo e Wurzburg, i gioelli di Anna Maria Luisa de Medici ed, arrivati intorno agli anni 30, i vasi in pietre dure tra cui quelli appartenenti a Lorenzo il Magnifico, le gemme e gli avori.

A Lorenzo il Magnifico è dedicata la sala dove è esposta la magnifica raccolta, unica al mondo, dei vasi in pietre dure (ametista, onice, diaspro), di antica manifattura romana montati nel Quattrocento dagli orafi fiorentini con le iniziali di Lorenzo, di cui è visibile nel fondo della sala il ritratto eseguito da un seguace del Bronzino e la maschera mortuaria.

Le Sale dell’Udienza che si aprono dopo la piccola cappella, servivano a ricevere il pubblico desideroso di parlare col Granduca, e furono affrescate da pittori bolognesi del Seicento, con una decorazione illusionistica volta ad aumentare e nobilitare la spazio reale con finte arcate, scale e logge monumentali. Esse sono arredate con mobili prestigiosi del Seicento, stipi, tavoli e inginocchiatoi, preziosi manufatti che documentano l’abilità e i magnifici risultati del tipico artigianato fiorentino in pietre dure.

Caratteristico un inginocchiatoio recante in alto un prezioso esemplare di mosaico romano composto da piccole tessere riunite in basso da un brano di commesso fiorentino in pietre dure, mentre al centro della stanza si può ammirare il cosiddetto Stipo di Alemagna eseguito nel 1628 in Germania per l’arciduca del Tirolo e da lui donato a Ferdinando II dei Medici.

Un altro stipo famoso è quello fatto eseguire nelle botteghe granducali da Cosimo III dei Medici, su disegno dello scultore Giovan Battista Foggini, per l’Elettore Palatino di Germania, sposo dell’ultima di casa Medici Anna Maria Luisa, che lo riportò a Firenze, e da lei donato alla città con tutta l’eredità di famiglia.

Al mezzanino è tutto un fluire di ori, di argenti, di intagli e di gemme disposti su eleganti mensoline intagliate e dorate provenienti dall’antica Tribuna degli Uffizi, incisi su corniola ed agata i ritratti di personaggi famosi come Savonarola e Cosimo I, e intagliati in pietre dure e marmi romani busti di condottieri ed imperatori cari a Piero e Lorenzo dei Medici.

BORGO DI ARTIMINO

percorso al Borgo di Artimino la Pieve di San Leonardo e Il Museo archeologico con apertura straordinaria

Il percorso inizierà dalla porta del borgo di Artimino alle ore ( da definire). Visiteremo subito la Pieve di San Leonardo, appositamente aperta per il nostro gruppo. Quindi faremo un percorso lungo tutto il borgo. Qui saranno raccontati aneddoti storie e leggende a cura di bravi archeologi.

Per finire la nostra visita guidata saremo accompagnati al Museo archeologico. Sarà aperto straordinariamente, per  ammirare gli straordinari reperti delle necropoli etrusche di Artimino, Prato Rosello e di Comeana. 

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto durante tutto il percorso.

Vi aspettiamo per condividere questa nuova e affascinante esperienza in un luogo pieno di fascino e storia.

 

Quota di partecipazione per i soci € 10,00 per i non soci € 14,00

Prenotazioni obbligatorie

Per ulteriori informazioni e iscrizioni potrete scrivere a:

visiteguidate@associazionemarginalia.        org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991329 3075760

 

un po’ di storia

Continua la lettura

L’associazione culturale Marginalia

propone un evento dal titolo UN BOCCONE AMARO

DATA DA DEFINIRE

Una mattina al cenacolo di Sant’Apollonia davanti all’ultima cena di Andrea del Castagno per ascoltarne storia e letture.

Con la partecipazione straordinaria
dell’attrice DANIELA MOROZZI


Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

UN BOCCONE AMARO E Gesù disse: «Uno di voi mi tradirà». E Giovanni chinandosi sul petto di Gesù: «Signore, chi è?». E Gesù: «Colui per il quale intingerò un boccone e glielo darò». Fino a qui i Vangeli . Poi, è la storia dell’arte a proseguire il racconto. Gesù prese un boccone di erba amara (cicoria o sedano) e pane azzimo, lo intinse nel charoset , una sorta di salsa, e non essendoci all’epoca posate, con le tre dita della mano destra, pollice, indice e medio – come si vede in alcune raffigurazioni medievali dell’ultima cena – lo porse a Giuda…

Un percorso che esula da quelli canonici del grande turismo, un’occasione per ascoltare il racconto di un uomo, che descrisse attraverso la sua arte la storia di un altro uomo. Un momento d’ascolto su un tema antico eppure di grande contemporaneità.

Prenotazioni obbligatorie scrivendo o chiamando i seguenti contatti:

366 4475991 –

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org –


NUOVA DATA DA STABILIRE

con Ritrovo davanti al Portone principale della Chiesa ore 15,50,

proponiamo una visita alla Chiesa di Santa maria Novella in occasione delle aperture gratuite dei Musei civici.

La quota di partecipazione totale sarà di € 8,00 per la visita guidata

più € 2 per il noleggio delle radio con auricolari per migliore ascolto.

BIGLIETTO INGRESSO GRATUITO per residenti a Firenze

Dopo le disposizioni ministeriali il biglietto ingresso non è più gratuito per tutti ma solo per:

Biglietto intero

Ingresso al costo di 7.5 €

Biglietto ridotto

Ingresso al costo di 5 €

Minori dagli 11 ai 18 anni non compiuti (tenuti ad esibire documento di identità)

Biglietto gratuito

Residenti nel Comune di Firenze (tenuti ad esibire documento di identità)

Bambini fino a 11 anni non compiuti

Disabili, e qualora ne avessero necessità, ai loro accompagnatori

Membri di ordini o congregazioni religiose e clero diocesano

Accompagnatori di scolaresche o gruppi (1 ogni 15 membri)

Guide turistiche Italiane (che sono tenute ad esibire il relativo tesserino)

Membri ICOM, ICOMOS e ICCROM

Giornalisti

Prenotazioni Obbligatorie

scrivendo o chiamando i seguenti contatti:

3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Un po’ di storia:

La Chiesa di Santa Maria Novella , architettonicamente è una delle chiese più importanti in stile Gotico in Toscana. L’esterno è opera di Fra Jacopo Talenti e Leon Battista Alberti. L’interno racchiude capolavori straordinari, tra cui la Trinità di Masaccio, gli affreschi del Ghirlandaio nella Cappella Tornabuoni e il Crocifisso di Giotto.

l convento fu costruito tra il 1279 e il 1357 dai frati Domenicani vicino ad un’atica chiesa del VII secolo circondata dai terreni coltivati fuori le mura di Firenze. La parte inferiore della facciata in marmo, che è in stile romanico, si ritiene sia stata eseguita dall’architetto Domenicano, fra Iacopo Talenti da Nipozzano, mentre la parte superiore fu completata solo cento anni più tardi nel 1470 da Leon Battista Alberti. La facciata non è quindi soltanto la più antica delle chiese di Firenze, ma anche l’unica originalmenete disegnata per la chiesa. Si veda ad esempio San Lorenzo, la cui facciata non è mai stata completata ed altre chiese hanno avuto le loro facciate solo secoli più tardi.

In merito al nuovo decreto del Governo che stabilisce la chiusura di tutti i musei italiani fino al 3 aprile, questo evento è rimandato con nuova data da definire.

proponiamo la visita in notturna alla mostra di Tomàs Saraceno a Palazzo Strozzi Firenze

Ritrovo ORE 21,00 davanti alla caffetteria del Bar all’interno del Cortile interno

Quota di partecipazione € 20,00 a persona

Comprende il biglietto ingresso alla mostra

i diritti di prenotazione e prevendita

noleggio delle rado con auricolari per migliore ascolto

servizio visita guidata

La mostra sarà guidata da più relatori

Prenotazioni Obbligatorie

scrivendo o chiamando i seguenti contatti:

3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

L’artista Tomàs Saraceno argentino, 47 anni e uno dei più visionari artisti contemporanei, sbarca a Palazzo Strozzi di Firenze con la mostra dal titolo “Aria” dietro i suoi collaboratori prediletti: i ragni. creature che per Saraceno diventano paradigma di un modo diverso di percepire il mondo che ci circonda, partendo da una domanda solo apparentemente paradossale: sono i ragni che abitano a casa nostra o siamo noi che viviamo nella loro?

Un percorso che, con lavori spiazzanti, invita i visitatori «a mettersi in contatto con il mondo in modo nuovo

Entrerete in un’atmosfera costellata di complessi sistemi geometrici che formano delle nuvole. Strutture irregolari che ricordano le forme poliedriche di Weaire‐Phelan di schiuma e bolle di sapone, le cui forme straordinarie rappresentano un invito a impegnarsi partendo da direzioni diverse, mentre superfici a specchio riflettono i raggi del sole in un gioco di luci e ombre.

Un percorso affascinante in uno dei luoghi più prestigiosi che raccontano la grande moda italiana. Vi aspettiamo

Museo Gucci

GIOVEDI 26 MARZO ORE 21

Ritrovo in piazza Signoria davanti al Museo ore 21,00

Durata del Percorso un’ora e venti ca

Quota di partecipazione per la visita guidata e i

ricevitori con auricolari per miglior ascolto € 10,00 a persona.

Si ricorda che il biglietto di ingresso al Museo è di € 8,00 a persona

gratuito per i giovani, gli studenti e gli over 65,

chi avesse diritto alla gratuità dovrà considerare la quota meno il biglietto ingresso

Prenotazioni obbligatorie scrivendo o chiamando i nostri contatti

366 4475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Situato nel cuore di Firenze, in Piazza della Signoria nel trecentesco Palazzo di Mercanzia, è stato aperto nel settembre 2011 il Museo Gucci, in occasione dei 90 anni dalla nascita del marchio a Firenze, diventato negli anni simbolo di gusto, stile e qualità a livello mondiale.

Servizio fotografico di Silvano Cinelli.

le foto non sono riproducibili senza consenso

In merito al nuovo decreto del Governo che stabilisce la chiusura di tutti i musei italiani e i luoghi chiusi con momenti di aggregazione, fino al 3 aprile, questo evento è rimandato con nuova data da definire.

Ritrovo: ore 16,15 sotto la statua di Giovanni dalle Bande Nere in P.za S. Lorenzo.

Percorso storico, olfattivo all’Antica Profumeria Inglese di Firenze che ci accoglie per darci la possibilità
di parlare di FIORI E PROFUMI:

Parleremo della Primavera attraverso le opere dei grandi artisti,  facendovi vedere alcune  grandi riproduzioni, per apprezzarne la magia e la bellezza introducendoci all’arte profumiera e quindi ai fiori di Primavera.

Tra questi parleremo anche di:  Mimosa, Violetta, Giacinto, Fresia Narciso


Questi fiori ci daranno la possibilità di assaggiare molti profumi prodotti in modo naturale da grandi profumieri.

Al termine della serata sarà offerto a tutti i partecipanti, un assaggio di tisane accompagnate da biscotti aromatizzati alla mimosa e violetta.


Come omaggio alla vostra partecipazione, oltre alle tisane e i biscotti, saranno rilasciati dalla Profumeria inglese, a tutti i partecipanti, donne e uomini, campioni di profumi.

Un pomeriggio di Primavera da non perdere.

Quota di Partecipazione 10,00 a persona

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

Servizio assistenza al punto d’incontro

Come sempre tre relatori vi accoglieranno alla serata.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo o telefonando a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

3664475991

In merito al nuovo decreto del Governo che stabilisce la chiusura di tutti i musei italiani fino al 3 aprile, questo evento è rimandato con nuova data da definire.

proponiamo la visita guidata alla mostra di Tomàs Saraceno a Palazzo Strozzi (FI)

Ritrovo ORE 16,00 davanti alla caffetteria del Bar all’interno del Cortile interno

Quota di partecipazione € 21,00 a persona

Comprende il biglietto ingresso alla mostra

i diritti di prenotazione e prevendita

noleggio delle rado con auricolari per migliore ascolto

servizio visita guidata

La mostra sarà guidata da più relatori

Prenotazioni Obbligatorie

scrivendo o chiamando i seguenti contatti:

3664475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

L’artista Tomàs Saraceno argentino, 47 anni e uno dei più visionari artisti contemporanei, sbarca a Palazzo Strozzi di Firenze con la mostra dal titolo “Aria” dietro i suoi collaboratori prediletti: i ragni. creature che per Saraceno diventano paradigma di un modo diverso di percepire il mondo che ci circonda, partendo da una domanda solo apparentemente paradossale: sono i ragni che abitano a casa nostra o siamo noi che viviamo nella loro?

Un percorso che, con lavori spiazzanti, invita i visitatori «a mettersi in contatto con il mondo in modo nuovo

Entrerete in un’atmosfera costellata di complessi sistemi geometrici che formano delle nuvole. Strutture irregolari che ricordano le forme poliedriche di Weaire‐Phelan di schiuma e bolle di sapone, le cui forme straordinarie rappresentano un invito a impegnarsi partendo da direzioni diverse, mentre superfici a specchio riflettono i raggi del sole in un gioco di luci e ombre.

Per tutti i nostri soci abbiamo avuto la possibilità di visitare un luogo magico in apertura straordinaria

NUOVA DATA DA STABILIRE

(il percorso è stato eseguito il sabato 29 febbraio 2020)

Si tratta del Laboratorio di Restauro che è a Villa La Petraia a Sesto Fiorentino.

Visiteremo insieme ai restauratori gli ambienti del laboratorio i manufatti lignei, marmorei, e la Villa Petraia dove ci verranno illustrati alcuni restauri eseguiti su mobilio, affreschi e marmi della villa, le tecniche e tanto altro.

Il percorso sarà guidato dai docenti esperti responsabili di restauro

La Scuola Professionale Edile e CPT di Firenze, ha i suoi laboratori situati all’interno della Villa Medicea della Petraia e di Castello.

Nel settore della conservazione e del restauro dei Beni Culturali collabora strettamente col mondo della ricerca operando  a livello nazionale e internazionale, nel settore della conservazione e restauro dei Beni Culturali.

Prenotazioni obbligatorie

Numero di partecipanti limitato

Ulteriori informazioni

Scrivendo o chiamando

visiteguidate@associazionemarginalia.org

3664475991

Ogni partecipante sarà munito di auricolari per migliore ascolto

Ringraziamo i docenti della Scuola Professionale EDILE e CTP di Firenze, per la visita ai laboratori di Villa la Petraia, per la loro disponibilità e professionalità.

Servizio fotografico: Silvano Cinelli di Pubbliphoto