San Silvestro in Oltrarno.

 

Nel  pomeriggio, ci incontreremo a Palazzo Pitti.

Visiteremo gli ambienti del piano terra, che ospitano l’antico Museo degli Argenti, oggi rinominato Tesoro dei Granduchi: qui è allestita una mostra sul Cardinale Leopoldo, 

il massimo collezionista della famiglia Medici nel 600. 

Saliremo poi al primo piano, per non perdere i capolavori della magnifica 

Galleria Palatina: i dipinti di Raffaello, Tiziano, Andrea del Sarto, Rubens e Pietro da Cortona.

 

Nel tardo pomeriggio, in questo San Silvestro speciale, ci spostiamo in Santo Spirito, la splendida piazza alberata dominata dal fronte della basilica progettata dal Brunelleschi. 

Qui ci sediamo al caldo per un the, un bicchiere di vino o un aperitivo in attesa della cena.

 

Tarda serata: restiamo in Oltrarno ovviamente, diretti sui Lungarni verso San Niccolò, uno dei luoghi più affascinanti della città, tra i pochi ad aver preservato ancora il carattere originario. 

E nel segno della tradizione fiorentina e toscana sarà la cena proposta dal ristorante (Osteria antica mescita San Niccolò) che affaccia sullo slargo dell’antica Porta di San Miniato: 

per brindare al nuovo, ma circondati dalla meraviglia dell’arte, così da mantenere inalterato il senso di ciò che davvero è autentico e maggiormente dura nel tempo.

 

Cari soci, cari amici non mancate a questo appuntamento speciale e pieno di fascino,

noi vi aspettiamo!

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

Le prenotazioni dovranno pervenire entro e non oltre il 14 dicembre

la visita sarà guidata dallo storico dell’arte Marco Villani che rimarrà con noi anche per la cena

allietandoci con storie e curiosità sulla bella San Miniato.

 

La quota di partecipazione comprensiva dei biglietti d’ingresso Musei

la prenotazione obbligatoria

il servizio guida

noleggio auricolari

è di €  48,00 a persona.

 

La cena sarà alla carta ognuno pagherà quanto ordinato

il ristorante ci informa che non dovremo superare per una buona cena Toscana con bevute

antipasto, primo, secondo può variare dalle 35,00 alle 45,00 euro a persona.

SABATO 16 Dicembre alle ore 21 per i soci

Apertura straordinaria della Chiesa di San Leone a Pistoia con visita alla “Visitazione” di Luca della Robbia”.

con l’autorizzazione della Chiesa Cattedrale di Pistoia firmata in data 25 novembre 2017

 

La visita durerà un’ora e trenta, completamente guidata e corredata da tre interventi a cura di:

Claudio Gori, voce narrante, Marco Villani: incontrando la Visitazione di Luca Della Robbia (alcune riflessioni sul soggetto sacro e umano in un’opera d’arte) l’Architetto Davide Casarosa illustrerà alcuni aspetti della parte  architettonica della Chiesa

 

Quota di partecipazione € 12,00

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE ai nostri contatti sotto riportati

ulteriori informazioni 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

Ritrovo davanti alla chiesa ore 21

 

il restauro delle decorazioni pittoriche della chiesa, l’Organizzazione e l’allestimento della mostra sono stati eseguiti in base al Protocollo di intesa sottoscritto gennaio 2017 tra Diocesi di Pistoia, Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le provincie di Pistoia e Prato (MIBACT)
 
Il finanziamento dell’iniziativa: Lavori di restauro ed allestimento della mostra interamente finanziati da:
Fondazione della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Conad del Tirreno
 
Restauro della Visitazione di Luca della Robbia – finanziato da:
Museum of Fine Arts, Boston ( USA)
 
Restauro della chiesa di San Leone (1°Lotto) e allestimento della mostra “La Visitazione di Luca della Robbia
Progetto e direzione lavori
Maria Cristina Masdea, Valerio Tesi ( Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le provincie di Pistoia e Prato)
Simone Martini, Lucia Cecchi (Chiesa Cattedrale di Pistoia e Diocesi di Pistoia)
 

 

  

  

  

Foto di Silvano Cinelli  – Pubbliphoto 

La visitazione di Luca della Robbia

Il gruppo scultoreo di Luca della Robbia è arrivato nella chiesa di San Leone a Pistoia dove rimarrà esposto e visitabile fino al 7 gennaio. La mostra nella chiesa di San Leone è a cura della Diocesi di Pistoia e della Soprintendenza. Questa mostra è soprattutto caratterizzata dalla massima semplicità.  Il visitatore entrando può essere emotivamente coinvolto nell’abbraccio tra la Madonna bambina e l’intensa Elisabetta. Tutto questo nello splendore della terracotta invetriata. Per ospitarla è stata scelta la chiesa di San Leone. La chiesina si trova in prossimità della Cattedrale. Ha soprattutto dimensioni raccolte ma suggestiva perché interamente affrescata.

La Chiesa di San Leone fu un antico Oratorio della Congregazione dello Spirito Santo.

Uno degli esempi più importanti dell’arte barocca a Pistoia per l’elevata qualità delle decorazioni pittoriche che l’avvolgono interamente. In seguito vi lavorarono tra il 1753 e il 1764 Vincenzo Meucci, protagonista indiscusso della pittura fiorentina del Settecento: Egli fu affiancato dai quadraturisti Giuseppe Del Moro e Mauro Antonio Tesi. Tuttavia la condizione appartata della chiesa e lo scarso apprezzamento dell’arte barocca che si è protratto per gran parte del secolo scorso, avevano relegato quasi all’abbandono questa splendida chiesa. Di conseguenza a causa delle copiose infiltrazioni di acqua dal tetto le bellissime pitture si presentavano in condizioni drammatiche. Perciò vi erano alcune porzioni cadute o prossime alla loro perdita.

Il restauro degli affreschi, iniziato alla fine di febbraio del 2017 e concluso alla fine di giugno.

La Visitazione di Luca Della Robbia è uno dei capolavori più noti della città di Pistoia.

La Visitazione di Luca Della Robbia un incanto di bellezza e profondità teologica per la bellezza dell’opera d’arte, per la poesia di quei volti che il bianco latteo della ceramica invetriata fa risaltare in modo incredibile, per la meraviglia dell’incontro tra queste due donne che celano nel grembo l’esultanza di un segreto pieno di vita, per la gioia dell’incontro di corpi e di anime che si sfiorano e fanno trasparire l’incanto di una amicizia piena di dolcezza e attenzione

Santuario della Santissima Annunziata Firenze

Domenica 17 dicembre 2017

alle ore 16,30

visita guidata a cura di Marginalia con lo storico dell’arte Marco Villani

al santuario della Santissima Annunziata di Firenze

 

Questo percorso è gratuito per tutti i soci, sarà un’occasione per stare insieme, potendosi ristorare in un locale limitrofo dove vi offriremo un un caffè, per poterci augurare tutti insieme, un felice e sereno Natale.

Vi aspettiamo e ricordiamo che il percorso è aperto a tutti.

 

 

informazioni e prenotazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org     

 iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

Alcune informazioni sulla chiesa Continua la lettura

il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, proposto dell‘Associazione Culturale Marginalia 

Per Domenica 26 Novembre alle ore 17,00

Ritrovo davanti al Museo alle ore 16,45 per la distribuzione dei biglietti e gli auricolari.

 

Proponiamo un bellissimo percorso d’arte in questo bellissimo Museo Fiorentino.

La visita sarà condotta dallo storico dell’arte Giuseppe di Natale

 

 

Quota di partecipazione è di € 26,00 a persona e comprende:

biglietto di ingresso

servizio guida

diritti i prenotazione 

auricolari per migliore ascolto

 

informazioni e prenotazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org      iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

 

Continua la lettura

Un Week end da non perdere

L’Associazione Culturale Marginalia organizza un bellissimo week end a Napoli per i nostri soci

con lo storico dell’arte Marco Villani

Il viaggio si intitolerà

NEAPOLIS, PARTENOPE: moltitudine e splendore

Un’occasione per farsi o fare un bellissimo regalo di Natale

 

 

sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017

viaggio in treno con Freccia Rossa

 

Programma 

visiteremo la Reggia di Capodimonte

la Napoli greco-romana ancora segnata dai tracciati orizzontali dei decumani

Infine, ci attende il mare: via Caracciolo e Partenope, la riviera di Chiaia e le due fortezze (Castelnuovo e Castel dell’Ovo

 

 Primo giorno

 Sabato 2 dicembre Partenza ore 9,05 da Firenze Stazione di Santa Maria Novella.

Arrivo a Napoli Centrale alle ore 12,00 trasferimento immediato tramite bus privato all’Hotel.

 

Verremo accolti in albergo all’ora di pranzo con un ricco buffet.

Nel primo pomeriggio ci dirigeremo alla Reggia di Capodimonte dove visiteremo il prestigioso museo, 

ammirando la collezione Farnese, con le opere di Raffaello, Tiziano, Annibale Carracci e un capolavoro di Caravaggio.

Tutti i partecipanti saranno muniti degli auricolari per un migliore ascolto.

 

Nel tardo pomeriggio raggiungeremo il centro della città e dalla piazza del Plebiscito ci dirigeremo verso la zona di Chiaia.

Qui faremo la nostra sosta per la cena, dopo di che concluderemo la serata con una splendida passeggiata sul lungo mare di via Partenope,

soffermandoci nel racconto dei due castelli che affacciano sul mare. ( Castel Nuovo e Castel dell’Ovo)

 

secondo giorno

Colazione in Hotel, dopo la colazione ci trasferiamo nel cuore della Napoli greco romana.

Percorreremo le strade che seguono il tracciato degli antichi Decumani.

Ai Tribunali visiteremo il Duomo (con la meravigliosa Cappella del Tesoro di San Gennaro) e la Quadreria del Pio Monte della Misericordia

(che conserva un altro capolavoro del Caravaggio).

Chiuderemo la passeggiata mattutina  sulla via del Decumano inferiore universalmente conosciuta come Spaccanapoli.

 

Pranzo libero, primo pomeriggio tempo libero. Raduno del gruppo alle ore 16,30 ( il punto verrà comunicato prima del pranzo)

 

Partenza per il rientro dalla Stazione di Napoli Centrale prevista alle ore 18,05 con rientro a Firenze verso le ore 21

 

La quota di partecipazione è di € 190,00 a persona e comprende:

viaggio in treno A/R

pernottamento cena e prima colazione

tassa di soggiorno

ingresso al Museo di Capodimonte

servizio guida per due giorni

auricolari per migliore ascolto

Supplemento singola € 33,00

Tutto quello non inserito nella voce comprende, non è da considerarsi nella quota di partecipazione.

 

Ricordiamo che sono aperte le iscrizioni da ricevere entro il 18 novembre 2017

inviando una mail o scrivendo ai nostri contatti

Vi aspettiamo per condividere un week end bellissimo all’insegna dello stare insieme dell’arte e del belvedere

Informazioni e Prenotazioni ai nostri contatti sotto riportati

 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

 Palazzo Davanzati di Firenze con l’Associazione culturale Marginalia

TUTTI A PALAZZO, percorso per ragazzi e genitori per conoscere un luogo inedito di Firenze

Sabato 9 dicembre ore 17 

 

faremo un piacevole percorso all’interno del Palazzo Davanzati a Firenze
Sicuramente un percorso inedito per i più, poiché gli antichi ambienti dell’antica casa fiorentina
ci introdurranno non ai consueti aspetti del mondo rinascimentale, ma ai segreti del mondo medievale
ai costumi e alla sua arte.

 

 Quota di partecipazione per un ragazzo dai 5 ai 18 anni con un genitore € 16,00 

due genitori ed un ragazzo  euro 28,00

 

Ingresso ore 17

Ritrovo dei partecipanti alle ore 16,50 davanti all’ingresso del Palazzo

In via Porta Rossa n 13 Firenze

 

Ritrovo dei partecipanti alle ore 16,50 davanti all’ingresso del Palazzo

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

 

Informazioni e Prenotazioni ai nostri contatti sotto riportati

ulteriori informazioni 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

 

cenni storici

Continua la lettura

Domenica 10 Dicembre

Visita guidata alla mostra Firenze nel secolo della Bellezza a Palazzo Strozzi Firenze 

a cura dello storico dell’arte Marco Villani

 

Ritrovo davanti alla biglietteria di Palazzo Strozzi ore 17,15

Ingresso ore 17,25

Quota di partecipazione € 20,00

comprende il biglietto d’ingresso, la visita guidata, gli auricolari per migliore ascolto.

Per iscrizioni e informazioni:

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

Firenze nel secolo bellezza. Il Cinquecento a Palazzo Strozzi.

 

Molta storia dell’arte italiana del secolo scorso nel giudicare impermeabile e statica certa pittura fiorentina alle soglie del Seicento ha certamente tenuto a mente il pensiero di Luigi Lanzi, ma sopra tutto la sua “ Storia pittorica dell’Italia” (1796). Fiorentino di nascita e d’animo, Lanzi fu prima un padre gesuita, poi curatore degli Uffizi sotto il granduca Pietro Leopoldo, ma soprattutto fu amante di tutta l’opera michelangiolesca. Quale migliore sorte poté toccargli, essere sepolto ai piedi della tomba di Michelangelo dove ancora oggi riposa nella chiesa di Santa croce. Decretò, tuttavia, un giudizio poco allettante per tutti quelli che vennero dopo il sommo Michelangelo, che: “ non penetrando nelle teorie di quell’uomo quas’inimitabile” sbagliavano di concetto e proporzioni; “vedrete in certi lor quadri una folla di figure l’una sopra l’altra posate non si sa in qual piano; volti che nulla dicono, attori seminudi che nulla fannose non mostrare pomposamente”. Erano i manieristi, ovviamente. Fu un pregiudizio che accompagnò l’arte fiorentina della fine del Cinquecento. Oggi sappiamo che non è così, anzi, Firenze in quel periodo è uno “stato di bellezza”. Fino al 21 gennaio 2018, sarà possibile visitare una esposizione dedicata a una precisa fase artistica del Cinquecento a Firenze, con oltre settanta opere provenienti da musei del territorio e istituzioni a livello internazionale…

 

Tratto da Florence City, Rivista Fiorentina

 

 

 

 

 

Un San Silvestro diverso e affascinante con Marginalia

Una visita guidata dallo storico dell’arte Marco Villani, al Museo degli Argenti di Palazzo Pitti con uno sguardo alla Galleria Palatina.

Con cena e brindisi finale di mezzanotte per un San Silvestro da ricordare

 

Tutti i dettagli saranno forniti a breve

informazioni e prenotazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org      

iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

Brevi cenni storici sul Museo degli Argenti di Palazzo Pitti Continua la lettura


Carissimi soci e amici,
 
L’Associazione Culturale Marginalia, 
vi invita tutti gratuitamente martedi 21 novembre alle ore 21
a cura della nostra storica dell’Arte 
 
nei locali della Libreria SIT’N BREAKFAST a Firenze in via San Gallo 21 R
(la nostra sede su Firenze in coworking)
 
per offrirvi un caffè, o una cioccolata calda
per la presentazione di un ciclo di 
 

chiacchierate sul Novecento

Le arti figurative  nel  XX secolo a Firenze e in Toscana – eventi, personaggi, monumenti, opere, circoli di idee. 

 

Soprattutto ci piacerebbe incontrarvi per ascoltare il vostro parere sul programma che vi proporremo
quindi comprendere se per tutti fosse possibile assistere alle chiacchierate in compagnia di amici e un buon caffè.
 
Prevediamo quattro incontri da fare il sabato pomeriggio a partire dalle 16,30 per un’ora e trenta.
 
Ci introdurrà a queste interessantissime chiacchierate sul novecento
una storica dell’arte a noi molto cara.

 

Vi aspettiamo martedi 21 novembre alle ore 21 nei locali 

della Libreria SIT’N BREAKFAST a Firenze in via San Gallo 21 R

 
GRATUITO PER TUTTI

Informazioni e Prenotazioni ai nostri contatti sotto riportati

ulteriori informazioni 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

la vocazione del secolo

Il Novecento è in apparenza un secolo spaccato in due. Nella prima metà i totalitarismi, le guerre, le politiche di sterminio. Nella seconda metà la pace, l’avvento delle nuove democrazie costituzionali. Quindi l’avvio della costruzione europea e più in genere della dimensione sovranazionale. Tuttavia, anche il Novecento ha una sua vocazione di fondo, si esprime cioè come concreta esperienza storica seguendo un’ispirazione che lo caratterizza nel suo insieme. Non si tratta di contrapporre all’immagine del secolo spaccato in due un’immagine radicalmente opposta. Allo stesso modo rimane vero che alla metà del Novecento, con la caduta dei regimi totalitari, si assiste al prodursi di una cesura autentica, della quale anzi – a nostro avviso – non si è ancora percepita pienamente la profondità. Si tratta soprattutto di comprendere come l’intero secolo sia dominato da un bisogno di fondo. Di conseguenza ricercare una risposta plausibile ed efficace alla crisi dello Stato nazionale di diritto. Quindi si comprende che  alla crisi di quella forma che lo Stato moderno aveva assunto in modo dominante in Europa dopo la Rivoluzione. La nostra cultura giuridica è ottima testimone, e anche protagonista, di questa ricerca…

 

Liberamente tratto da:

Stato e Costituzione: l’esperienza del Novecento di Maurizio Fioravanti – Il Contributo italiano alla storia del Pensiero – Diritto (2012)

 

Continua la lettura

Un Prato di Fiabe XVII edizione 2017

Un Prato di Fiabe ecco alcuni momenti della premiazione che si è svolta a Prato nei locali dell’Associazione Culturale  Marginalia

e Laboratorio Fabbricone Associazione Culturale, il 18 novembre 2017

 

 

La fiaba ha un’immediatezza di messaggio che ci riporta ad una sfera di immagini e conoscenze che parlano direttamente alla nostra parte razionale ma anche all’inconscio, attraverso il linguaggio degli archetipi e dei simboli.Generalmente lo schema narrativo delle fiabe è composto da una prima parte dove si trova il protagonista, l’eroe, l’eventuale problema e chi lo ha causato, quindi gli ostacoli da superare, nonché la risoluzione del problema stesso attraverso l’evoluzione del personaggio.A volte, parlare dei nostri problemi, dei nostri dolori fa male e non sempre siamo pronti a farlo. In questo caso parlarne attraverso una fiaba può essere una soluzione.Penso sia assolutamente necessario, per grandi e piccoli, vedere la fiaba come un insieme di più elementi che si sviluppano attraverso la storia raccontata, divenendo così anche terapeutica sia per chi la scrive sia per chi la legge. Molto spesso scrivere una fiaba significa anche risvegliare il bambino che è in ognuno di noi con la sua spontaneità e sincerità.

Ed è in quella spontaneità che spesso troviamo la forza di comunicare messaggi, dire cose che teniamo dentro anche se con fatica.Ringrazio quindi tutti gli autori che ogni anno ci propongono belle e interessanti fiabe su cui riflettere, ringrazio gli illustratori per la loro capacità interpretativa delle storie attraverso le illustrazioni e a tutti auguro successo e fortuna, perché saper scrivere e disegnare è un grande dono di cui fare tesoro.

Ringrazio i giovanissimi autori e i giovanissimi illustratori che sono stati capaci di mettersi in gioco al nostro concorso e giocando con noi hanno dato dimostrazione delle loro capacità letterarie e grafiche. Un grazie quindi alle giurie, agli sponsor e all’Amministrazione Comunale per il Patrocinio concesso.

Auguro a tutti gioia di vivere e felicità, con la voglia che non deve mai venire meno, di condividere bei momenti e belle esperienze che sono il succo della nostra vita.

Vi abbraccio e come sempre vi aspetto il prossimo anno.

Vania Fanciullacci

Presidente dell’Associazione Culturale Marginalia

 

 

Per tutti coloro che vorranno acquistare il libro lo potranno richiedere scrivendo ai nostri contatti lo invieremo per posta

informazioni e prenotazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org      iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760