ogni martedì e giovedì dalle 20,30 alle 22,00 a cura dell’Associazione Culturale Marginalia

Nelle sere d’estate  avremo l’opportunità  di incontrarci ai piedi del gigante di marmo che Michelangelo scolpì 500 anni fa, conquistandosi la gloria eterna di sommo scultore ed intellettuale. Racconteremo la biografia del divino artista analizzando gli aspetti delle sue opere esposte in Accademia, il celebre David e i drammatici prigioni scolpiti per la tomba di Giulio II.

Marco Villani

La visita durerà un’ora e trenta minuti

Ingresso ore 20,30

Ritrovo davanti all’ingresso dell’Accademia alle ore 20,30

Tutti i partecipanti saranno microfoni per migliore ascolto

la quota di partecipazione è di € 24,00 a persona

Chi ha diritto al biglietto ridotto: Quota di partecipazione € 18,00

Chi ha diritto al biglietto gratuito: Quota di partecipazione € 12,00

Per i giovani dai 18 ai 25 anni: Quota di partecipazione € 14,00

La Quota di Partecipazione comprende:

il biglietto di ingresso, la prenotazione, il servizio guida e gli auricolari per migliore ascolto

Prenotazione € 4,00 a persona

Biglietto ingresso intero € 12,00

Biglietto ridotto: € 6,00 docenti di scuole statali italiane con incarico a tempo indeterminatoBiglietto ridotto:

€ 2,00 cittadini italiani e UE con età compresa tra i 18 e i 25 anniBiglietto gratuito:–v. sotto

Biglietto gratuito: cittadini italiani e UE con meno di 18 anni o più di 65; docenti e studenti delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia; guide e interpreti turistici; cittadina italiani e UE diversamente abili e loro accompagnatori; personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali; possessori della Firenze Card.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

ULTERIORI INFORMAZIONI:

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org – 

La vita di Leonardo attraverso le sue opere, i viaggi dopo Vinci e Firenze verso le Corti aristocratiche dell’Europa del Rinascimento.

L’Associazione Culturale Marginalia, in collaborazione con Bottega Strozzi dedica una serata all’arte e al pensiero di Leonardo, nell’affascinante sede della Bottega.

Conduce la serata lo storico dell’arte Marco Villani

Giovedì 20 giugno alle ore 21

Prenotazioni Obbligatorie. Posti limitati

Durata della serata un’ora e venti minuti

Per ulteriori informazioni scrivere o chiamare i seguenti contatti_

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org – 

In collaborazione con Bottega Srozzi

GLIE’ LUME DI LUNA

Venerdì  21 GIUGNO 2019 alle ore 21,15

con il Patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino

In collaborazione con L’assessorato alla Cultura del Comune

di Sesto Fiorentino

 

Luogo dove si svolgerà l’evento:

Nel giardino dei Villa GERINI a Sesto Fiorentino

 

Serata organizzata dall’Associazione Culturale Marginalia

per ammirare e parlare della luna 

Con l’Attrice Daniela Morozzi, il professor Davide Casarosa, il musicista Kevin Mukaj, a cura di Marginalia, associazione culturale.

La serata Gliè lume di luna, si aprirà con una presentazione della luna nell’arte, proseguirà il professor Casarosa in qualità di atrofilo.
Quindi ci saranno letture sceniche a cura dell’attrice Daniela Morozzi accompagnata dal musicista Kevin Mukaj che eseguirà musiche di improvvisazione.

Voi portatevi un cuscino una coperta, o una seggiolina da campeggio al resto penseremo noi e trascorrerete una serata piena di buona energia.

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

Tutto non possiamo svelare, partecipate e non ve ne pentirete.

Quota di partecipazione € 10,00 compreso noleggio auricolari per migliore ascolto

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

366 4475991 – 329 3075760

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

 

 

Foto della precedente edizione di Gianni Giusti:

 

 

 

Curiosità Continua la lettura

Domenica 23 GIUGNO ore 16,15 l’Associazione Culturale Marginalia

organizza una visita guidata alla mostra: Verrocchio Il Maestro di Leonardo allestita in Palazzo Strozzi a Firenze

Ritrovo ore 16,00 davanti alla Caffetteria del Palazzo Strozzi procedere con la distribuzione degli auricolari e le formalità del biglietto d’ingresso.

Ingresso previsto ore 21,15

Durata della visita un’ora e trenta minuti ca

Quota di partecipazione € 24,00 a persona

la quota comprende :
Biglietto ingresso alla mostra – prenotazione obbligatoria – prevendita dei biglietti – noleggio auricolari per migliore ascolto della guida – servizio guida

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE chiamando o scrivendo ai nostri contatti

366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org 

Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento a Firenze, attraverso una grande mostra che ospita oltre 120 opere tra dipinti, sculture e disegni provenienti dai più importanti musei e collezioni del mondo come il Metropolitan Museum of Art di New York, il Musée du Louvre di Parigi, il Rijksmuseum di Amsterdam, il Victoria and Albert Museum di Londra, le Gallerie degli Uffizi di Firenze.

L’esposizione, con una sezione speciale al Museo Nazionale del Bargello, raccoglie insieme per la prima volta celebri capolavori di Verrocchio e opere capitali dei più famosi artisti della seconda metà del Quattrocento legati alla sua bottega, come Domenico del Ghirlandaio, Sandro Botticelli, Pietro Perugino e Leonardo da Vinci, il suo più famoso allievo, di cui sarà possibile ricostruire la formazione e lo scambio con il maestro attraverso eccezionali prestiti e inediti confronti.

1959-2019 Celebrazioni per i 60 anni dalla scoperta della tomba etrusca della Montagnola a Sesto Fiorentino.

MARTEDI 25 GIUGNO 2019 ORE 20,30

L’ Associazione Culturale Marginalia, su invito della PRO LOCO e il COMUNE di Sesto Fiorentino, propongono un percorso scenico presso il sito archeologico, martedi 25 giugno alle ore 20,30

Il Percorso a cura dell’Associazione Culturale Marginalia prevede la collaborazione di:

l’attrice Daniela Morozzi

L’archeologa Elena Diacciati

Il Professore Davide Casarosa

Le Musiciste : Alda Dalle Lucche e Giulia Fidenti

Per ulteriori informazioni e prenotazioni scrivere a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

oppure a: prolocosesto@gmail.com

Tel. 3313447471 – 3313447457

Giovedì 27 Giugno Ore 21.00

Giovedì 11 Luglio Ore 21,00

Percorso notturno del giovedì in occasione della Prato Estate

Nell’Ambito delle celebrazioni riguardanti la ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, anche L’Associazione Culturale Marginalia, in collaborazione con il Museo del Tessuto di Prato, (https://www.museodeltessuto.it/) offre la possibilità di riscoprire il grande personaggio, attraverso un percorso teatralizzato nel contesto della Mostra sul genio, allestita all’interno del Museo.

Il progetto del percorso, prevede una visita spettacolo con attori per comprendere al meglio la genialità e l’estro creativo di Leonardo. La visita sarà condotta dalla storica dell’arte Elena Diacciati e dal professore di scienza e tecnologia applicata Davide Casarosa. Le performance teatralizzate saranno a cura degli attori Chiara Luccianti e Andrea Dezi.

Ingresso dal Museo del Tessuto in Puccetti N 3 a Prato

Durata della visita un’ora e trenta minuti

https://www.google.it/maps/place/Museo+del+Tessuto/@43.8765355,11.0979896,15z/data=!4m5!3m4!1s0x0:0x39ee7dba438f4bb9!8m2!3d43.8765355!4d11.0979896

Biglietto Ingresso richiesto dal Museo del Tessuto € 10,00 a persona

Prenotazione obbligatoria scrivendo o chiamando i nostri contatti

Marginalia    366 4475991 – visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Museo del Tessuto 0574 611503 – info@museodeltessuto.it

Foto di: Silvano Cinelli PUBBLIPHOTO

https://www.museodeltessuto.it/

L’Associazione culturale Marginalia organizza 

per sabato 29 maggio 2019, alle ore 21.00

una visita guidata all’Altare Argento di San Jacopo nel Duomo di Pistoia.

La visita in orario serale dell’Altare sarà possibile grazie ad apposita apertura della cattedrale per Marginalia.

Due voci e due punti di vista diversi ma complementari si intrecceranno nella visita: quella di Claudio Gori, guida turistica di Pistoia, per quanto riguarda gli aspetti storici e artistici dell’altare, e quella di don Luca Carlesi, arciprete della cattedrale, per quanto riguarda gli aspetti liturgici e teologici dello stesso.

La durata della visita è prevista in un’ora e quaranta minuti

Il punto di incontro stabilito è davanti alla cattedrale, in Piazza del Duomo a Pistoia, alle ore 21.00.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 15,00 A PERSONA

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo o chiamando i seguenti contatti

366 4475991 – 329 3075760
 visiteguidate@associazionemarginalia.org

iniziative@associazionemarginalia.org – 

Capolavoro dell’arte medievale, frutto del lavoro di generazioni di orafi che dalla fine del ‘200 alla metà del ‘400 si sono succedute nell’impresa, le storie dell’Antico e del Nuovo Testamento, di Maria e dell’apostolo Giacomo (Jacopo) il Maggiore lavorate nell’argento massiccio lavorato a sbalzo, dorato, con l’inserimento di smalti e pietre preziose costituiscono un monumentale inno della città di Pistoia al suo patrono.

Rilevantissimo fu il contributo di Filippo Brunelleschi che, in veste di orefice, lavorando alle formelle dei profeti Geremia e Isaia lasciò nel 1400 nell’Altare Argenteo pistoiese la sua prima opera certa. 

L’altare si salvò a stento dalla distruzione a fine ‘700 ad opera del vescovo di Pistoia e Prato dell’epoca, il fiorentino Scipione de’ Ricci, arrivando a noi grazie ai restauri del dopoguerra che lo ripristinarono nell’aspetto di metà del ‘400, alterato dal furore iconoclasta del Ricci.

Straordinario inno alla fede e alla bellezza, l’Altare è tornato sotto i riflettori grazie all’uscita, a fine 2018, del volume “L’ALTARE ARGENTEO DI SAN IACOPO A PISTOIA” edito da Giorgio Tesi Editrice, con testi di Lucia Gai e immagini di Nicolò Begliomini, realizzate con specifica campagna fotografica durante i recenti lavori di pulizia e manutenzione.

In occasione della visita guidata sarà possibile acquistare ad un prezzo di 20.00 euro invece dei 25.00 di copertina lo splendido libro “L’ALTARE ARGENTEO DI SAN IACOPO A PISTOIA” edito da G. Tesi Editrice.

In occasione della visita guidata sarà possibile acquistare ad un prezzo di 20.00 euro invece dei 25.00 di copertina lo splendido libro “L’ALTARE ARGENTEO DI SAN IACOPO A PISTOIA” edito da G. Tesi Editrice.

Foto di Niccolò Begliuomini

gentilmente concesse dal Fotografo

Sicilia Bella in agosto

nella Sicilia bella dal 18 al 25 agosto

 

Selinunte veduta del Tempio di Era

18-19 agosto con partenza il 20 la mattina,

Ci fermeremo a Palermo per visitare la città e fare il percorso Arabo Normanno, un percorso che ci farà ammirare luoghi davvero suggestivi e pieni di storia

il nostro Hotel sarà in centro a Palermo con servizio di pernottamento e prima colazione.

Il 20 Agosto  la mattina ceck in in in albergo in zona Trapanese 

tempo libero pranzo e visita ai templi nel pomeriggio e visita alle terme

in serata. Tempo libero cena pernottamento in Hotel

 

21 agosto  Riserva dello Zingaro la mattina e San Vito Lo capo il pomeriggio

Tempo libero cena pernottamento in Hotel

 

22 agosto Escursione all’isola di Mozzia per ammirare i bellissimi reperti archeologici  – partenza la mattina e rientro pomeriggio

Tempo libero cena pernottamento in Hotel

 

23 agosto mattinata libera al mare 

quindi pomeriggio tardi Mazara del Vallo

Tempo libero cena pernottamento in Hotel

 

24 agosto In giro per i Templi Seminante Agrigento e la scala dei turchi

Tempo libero cena pernottamento in Hotel

 

25 agosto partenza e rientro a Palermo per imbarco aereo alle ore 11,30

arrivo a Firenze Peritola ore 12,55

 

Il pacchetto COMPRENDE:

Viaggio in Aereo A/R da Firenze 

Partenza il 18 da aeroporto di Peretola ore 9,20 – arrivo a Palermo ore 10,45

Servizio Pullman da Aeroporto ad Hotel e viceversa

Pernottamento prima colazione in Hotel a Palermo

Tassa di Soggiorno

Ingresso e prenotazioni musei

servizio guida per due giorni a Palermo

Pernottamento e prima colazione zona trapanese

tassa di Soggiorno

servizio guida per tutte le escursioni

Noleggio auricolari per tutti i giorni

pullman ns mezzo privato per spostamenti da Palermo ai luoghi che visiteremo. e da Trapani ai vari altri siti archeologici

Minimo 12 persone, massimo 16

La quota di partecipazione sarà calcolata in sistemazione doppia. Eventuale supplemento singola e tutto ciò non compreso nella descrizione comprende.

All’oggi la quota di partecipazione  con il volo aereo A/R da Firenze a Palermo e viceversa è di € 960,00 a persona

 

Tutto quanto non compreso nella voce comprende è da considerarsi a parte

la quota è per sistemazione in camera doppia

supplemento singola € 40,00

Prenotazioni-informazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org   

iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

EVENTO E DATA DA RIPROPORRE

L’associazione Culturale Marginalia organizza con il Rodologo Massimo Alfaioli, in qualità di esperto di rose una visita guidata ad uno dei vivai di rose, eccellenza italiana e nel mondo, Il Roseto Barni a Quarrata

Vi aspettiamo per ammirare le centinaia di rose antiche, rose italiane, rose rifiorenti e cinesi e tanto altro, sapientemente descritte e raccontate dal nostro esperto Massimo Alfaioli.

Vi aspettiamo per un pomeriggio bellissimo da condividere insieme tra profumi colori e meravigliose rose. Molti saranno gli spunti per conoscere meglio le vostre rose, come potarle, quando piantarle e tante altre curiosità.

Quota di partecipazione € 8,00 visita guidata

€ 2 noleggio auricolare per migliore ascolto

ISCRIZIONI SCRIVENDO A:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

iniziative@associazionemarginalia.org

3664475991

329 3075760

Un Po’ di storia del Roseto Barni

La famiglia Barni, con Vittorio Tommaso, si è dedicata all’attività vivaistica a Pistoia a partire dalla seconda metà dell’ottocento. 

A partire dall’inizio del Novecento, Pietro Barni e suo figlio Vittorio producevano diverse centinaia di varietà di rose e il loro nome era affermato come specialisti di questa pianta. Il passaggio fondamentale dell’evoluzione dell’azienda vivaistica è avvenuto con determinazione e successo all’inizio degli anni sessanta del secolo scorso, quando è stata potenziata l’attività di ibridazione e selezione di nuove varietà che ha raggiunto il suo apice in questi anni e che tuttora fa delle Rose Barni una “firma” unica ed apprezzata a livello mondiale.

Alla fine del secondo millennio, dopo la scomparsa di Vittorio, grande vivaista e conoscitore della rosa, chiamato come esperto, oltre che produttore, nelle giurie internazionali e fornitore di rose alle più celebri personalità dell’arte, della musica, della cinematografia, della moda e della scienza, l’impresa ha proseguito con i figli Pietro ed Enrico ed oggi anche con la forza e la passione dei due giovani figli: Vittorio e Beatrice.

L’Associazione culturale Marginalia, organizza due giorni a Napoli

per un week end davvero speciale Data da stabilire

Visiteremo la bella mostra di Canova al Museo archeologico

Il Castel dell’Ovo e la Napoli verace piena di suoni colori e persone.

Faremo anche un’ interessante passeggiata notturna.

Viaggeremo con il Freccia rossa e alloggeremo in centro.

Il percorso sarà condotto dal nostro socio e collega, lo storico dell’arte

Marco Villani.

Presto tutti i dettagli

Quota di partecipazione € 245,00 a persona e comprende:

viaggio in treno A/R Freccia Rossa con partenza da Firenze Stazione di Santa Maria Novella

pernottamento cena e prima colazione in Hotel 4 stelle nel centro di Napoli

tassa di soggiorno

Prenotazioni e ingressi ai Musei

servizio guida per due giorni a cura dello storico dell’arte Marco Villani

auricolari per migliore ascolto

Supplemento singola € 35,00

Tutto quanto non inserito nella voce comprende, non è da considerarsi nella quota di partecipazione.

Da pagare in loco servizio pullman per spostamento alla Certosa e altri luoghi non raggiungibili con facilità a piedi

Sono aperte le iscrizioni 

inviando una mail o scrivendo ai nostri contatti

Informazioni e Prenotazioni ai nostri contatti sotto riportati

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

Antonio Canova a Napoli(grazia e perfezione in mostra al Museo Archeologico)

Antonio Canova (1757-1822) è stato l’ultimo genio della scultura in marmo della storia italiana. Lo precedono, lungo una tradizione secolare, il Bernini, Michelangelo, Desiderio da Settignano, Giovanni Pisano. Al di là dell’esempio di questi grandi, per il veneto Canova la bellezza suprema, la sola in grado di mostrare l’aspetto degli dei e di dialogare con Dio, fu però una conquista dei soli greci antichi. Lasciata la nativa Possagno (Treviso) si stabilì a Roma, dove attraverso le copie di epoca imperiale (ed è questo un piccolo paradosso) apprese la perfezione e la grazia della scultura greca. Questi due termini, grazia e perfezione, diventano la prassi e l’essenza del suo lavoro: partendo da bozzetti in pittura o in terracotta, egli plasmava modelli in gesso (alcuni sono presenti nella mostra), a partire dai quali poi si dedicava al lavoro sui marmi. L’ultimo esito della sua arte è quindi la statua di marmo, portato ad un grado di raffinamento e finitura estremi. La perfezione esecutiva, la morbidezza delle superfici data da un lavoro infaticabile di levigatura, la grazia impareggiabile delle forme che sono sua invenzione (e mai copie di altro già esistente) sono l’ultima testimonianza della bellezza ideale nell’arte italiana, un attimo prima dell’inizio della nostra modernità. 
La mostra allestita al Museo Archeologico di Napoli è l’occasione per ammirare marmi canoviani provenienti da prestigiose istituzioni. Su tutte, l’Ermitage di San Pietroburgo, che presta a Napoli capolavori come Le Tre Grazie, la Ebe, Amore e Psiche, la Danzatrice. Da Genova, la Maddalena penitente, raro soggetto sacro trattato da questo artista votato al mito degli antichi. Canova amò Napoli come patria dell’antico, egli acque negli anni delle scoperte delle città sepolte di Pompei ed Ercolano. Il Museo Archeologico, tra i marmi delle collezioni Farnese, i bronzi di Ercolano, le pitture pompeiane, ospita l’arte di Canova come prosecuzione e persitenza di quel mondo lontano. 

(Marco Villani)