Viaggio in Terra di Tuscia per la Festa della Lavanda e le bellezze di Tuscania Per tutti i SOCI DI MARGINALIA

Gita eseguita il 3 e 4 Luglio 2021 (TUTTO ESAURITO)

NUOVA DATA DA STABILIRE

La terra di Tuscia è un luogo di infinite sorprese, con Marginalia le vorremo scoprire insieme a tutti voi!

SABATO 3 LUGLIO

Viaggio in Pullman A/R

Partenze da Prato ore 8 ( stazione di servizio Q8 davanti al Mac Donald viale Leonardo da Vinci)

Partenze da Firene ore 8,10 (da Via Giovanni Louder pensilina del Pullman di Linea dell’ aeroporto dove c’è il semaforo che immette sull’autostrada)

Arrivo a Tuscania ORE 11,00 ca

Visita Guidata all’Abazia di San Giusto

PRANZO LIBERO ( per chi vuole si potrà prenotare pranzo veloce ad € 13,00 a persona)

ore 14:00 Sistemazione in Hotel Check in

Dopo il Ceck in

Dopo il pranzo appuntamento in un punto caratteristico della città

A Parco di Torre di Lavello con splendida veduta panoramica per visita alla città comprese le due basiliche principali San Pietro e Santa Maria Maggiore

Ore 18,00 ca rientro in Hotel per ristoro

Per le ore 20 cena in ristorante tipico nel centro città

SCARICA IL MENU cliccando sul file in pdf dove c’è scritto Menù della cena

PERNOTTAMENTO

GIORNO N 2 DOMENICA

Colazione in Hotel

ORE 9,00 spostamento in pullman a Pianzano presso l’azienda ‘La Piantata’ per visita guidata ai campi di lavanda con piccola degustazione di prodotti a base di lavanda

Per questa visita portare abbigliamento comodo, scarper da ginnastica non con suola liscia bottiglietta d’acqua e cappello. Pantaloni lunghi non corti

rientro a Tuscania e pranzo libero

ore 15,00 circa visita nella bottega artigiana di uno degli artisti locali che ci racconterà la sua opera e il suo lavoro fatto di grande passione di cui è grande ispirazione anche il territorio

Possibilità dopo la visita di un po’ di relax presso un locale carino adicente alla bottega dell’artista dove producono ottime bevande rinfrescanti

ore 17,00 partenza per il rientro

La quota è di € 176,00 ta persona in sistemazione doppia

Per sistemazione singola supplemento di € 31,50

La quota comprende viaggio in pullman A/R

Pernottamento cena e prima colazione

servizio guida in loco

noleggio radio con auricolari per migliore ascolto

ingressi nei vari musei proposti e alla visita nei filari di lavanda con assaggi

servizio accompagnatore disbrigo pratiche

PER POTER MANTENERE IL PREZZO A NOI RISERVATO E PRENOTARE NELL’ALBERGO CHE AL MOMENTO HA ANCORA DISPONIBILITA’, SARA’ NECESSARIO RICEVERE RISPOSTA DI ADESIONE ENTRO E NON OLTRE IL 12 GIUGNO 2021

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo a : visiteguidate@associazionemarginalia.org  o inviando un whatsapp al 366 4475991 solo per informazioni veloci, per tutti i dettagli rimandiamo alla mail.

Nel periodo della festa i posti negli alberghi più caratteristici si esauriscono in fretta chi fosse disponibile, dovremo almeno prenotare l’albergo inviando un acconto.

La gita sarà eseguita al raggiungimento di almeno 18 persone

Ad ovest di Viterbo sorge una splendida cittadina: TUSCANIA, ovvero l’antica TOSCANELLA.

La sua posizione geografica le ha garantito uno sviluppo socio economico fin dal passato, strettamente legato all’antica civiltà degli Etruschi.

Tuscania nei secoli ha saputo mantenere una fisionomia urbanistica arrivata a noi quasi intatta nonostante il terremoto del febbraio 1971.

Tra le sue principali attrazioni troviamo due poli: COLLE SAN PIETRO e SANTA MARIA MAGGIORE, due chiese in stile romanico uniche nel loro genere.

TUSCANIA si fa amare sin dal primo istante per il paesaggio, per le sue opere artistiche e per un museo etrusco degno di rispetto  (dove sono custodite opere provenienti dai dintorni), che ne sottolineano l’importanza.
La bellezza di Tuscania è scandita anche delle tante fontane che si possono incontrare lungo il percorso cittadino.

Inoltre Tuscania da qualche anno a questa parte, durante il mese di giungo/luglio, si trasforma in una piccola Provenza grazie a tutte quelle iniziative legate alla coltivazione della lavanda.

L’abbazia di San Giusto merita un discorso a parte in quanto realtà unica nel suo genere.  

Si tratta infatti di una vera e propria abbazia cistercense che sorge nei pressi della valle del fiume Marta a 6 km da Tuscania, passando per il complesso archeologico della ‘Tomba della Regina’.

Dopo un lungo periodo di abbandono, circa 20 anni fa, un ingegnere di Bologna ha avuto la brillante idea di prenderne in mano le sorti recuperando l’intero complesso abbaziale trasformando gli annessi in uno splendido B&B e ricostruendo l’intera abbazia, naturalmente coltivando il loco la lavanda.

Entrambe queste due realtà coltivano lavanda e producono e commercializzano prodotti a base di questa essenza preziosa.

Seguici anche su

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook:https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Tutti sulla LUNA e la sua misteriosa luce cinerea

MERCOLEDI 30 GIUGNO ALLE ORE 21

NUOVA DATA DA STABILIRE

Serata d’ascolto a cura di Marginalia

Condurrà la serata l’esperto di astronomia il professore Davide Casarosa accompagnato dagli storici dell’arte di Marginalia per una serata da sogno.

Necessaria una copertina o una piccola sedia da campeggio per accomodarci nel prato verde che si trova sul fianco sinistro della chiesa di San Miniato al Monte a Firenze.

ORARI E DURATA VISITA

La durata della serata sarà di circa 1 ora e venti minuti.

COSTI

Quota di Partecipazione € 10,00 a persona

ragazzi fino a 13 anni gratuito

La serata si svolgerà nel prato verde che si trova sul fianco sinistro della chiesa di San Miniato al Monte

essendo all’aperto non sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina

secondo i nuovi provvedimenti in vigore dal 28 giugno 2021

si consiglia tuttavia un corretto comportamento per le norme ancora in essere anticovid

Necessario il distanziamento di almeno un metro l’uno dall’altro

igienizzare le mani prima e dopo la visita

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

La Luna, paladina delle nascite, padrona dei raccolti e del vino buono, ma anche pazza e capricciosa, capace di fare riaffiorare i nostri istinti più oscuri. Da sempre intorno alla Luna nascono leggende e bizzarre superstizioni: c’è chi la ritiene responsabile di terremoti e crisi epilettiche, chi la controlla prima di fare sesso e chi la crede implicata in terribili fatti di cronaca. Per non parlare di chi è convinto che sul suo suolo, non abbiamo mai messo piede.

Allora partiamo da qui: raccontandovi i miti più duri a morire sul nostro satellite.

Il Prato è qui più avanti in via delle Porte Sante

La Villa Medicea di Poggio a Caiano e il suo bellissimo Parco

NUOVA DATA DA STABILIRE

Sarà l’occasione di visitare in serenità e con pochissime persone la splendida Villa che fu voluta dal grande Lorenzo Il Magnifico.

Faremo, secondo il numero delle persone che aderiranno, un gruppo per gli interni e uno per gli esterni visitando il meraviglioso parco all’Italiana e all’inglese al fresco degli grandi alberi di quercia, tigli, cedri, Lecci, magnolie. Questo ci consentirà di alternarci.

La visita sarà condotta da due relatori

PER IL PERCORSO LA VILLA MEDICEA:

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Progettata da Giuliano da Sangallo per Lorenzo il Magnifico. Fu un esempio di architettura rinascimentale. Doveva fondare la lezione dei classici (in particolare Vitruvio) con elementi caratteristici dell’architettura rurale toscana. In essa è evidente la lezione di Leon Battista Alberti. Sia per la scelta del luogo su cui la Villa sorge, sia per ricerca di simmetria e armonia delle proporzioni.
Posta sulla cima del poggio e rialzata dalla piattaforma del portico che ne accentua l’emergenza. La villa protesa verso il paesaggio si erge come simbolo dell’opera ordinatrice dell’uomo sulla natura.

La costruzione iniziò alla metà del nono decennio del XV secolo e proseguì senza sosta fino alla morte del Magnifico nel 1492. I lavori ripresero nel 1512 sotto la guida del figlio Giovanni, diventato nel frattempo papa Leone X, e terminarono verso la fine del secondo decennio del XVI secolo.
Le decorazioni della facciata e del portico sono classiche: il frontone reca in alto lo stemma mediceo sopra il fregio, in cui l’inserimento della terracotta invetriata policroma costituisce un elemento di continuità con la tradizione quattrocentesca toscana.

L’edificio non ha visto solo il passaggio della famiglia Medici: dopo l’intermezzo dei Lorena, nell’Ottocento fu la residenza di Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone Bonaparte, e nello stesso secolo, durante il periodo in cui Firenze fu capitale del Regno d’Italia (1865-1871), venne rinnovata da Vittorio Emanuele II di Savoia che la designò come una delle sue residenze di campagna.

Pienza, una giornata tra bellezze, colori e sapori

Una gita per tutti i soci di Marginalia

Data del 26 GIUGNO TUTTO ESAURITO

NUOVA DATA DA STABILIRE

Viaggio in Pullman A/R

Partenza da Prato e Firenze, a richiesta da Pistoia

Partenza da Prato ore 8,30

da Viale Leonardo da Vinci nell’area stazione di servizio Q8

Partenza da Firenze ore 8,40

Da Viale Giovanni Louder alla pensilina della Fermata del Bus extraurbano Capp e Copit sul marciapiede a pochi passi dal semaforo dell’aeroporto Amerigo Vespucci che immette sull’autostrada.

Arrivo ore 10,00 ca

PROGRAMMA:

La mattina sarà dedicata alla visita del Centro storico:

il Duomo, il Palazzo Comunale, Palazzo Vescovile e Palazzo Piccolomoni

ORE 13,00 PRANZO LIBERO

Per chi desidera potremo prenotare in un ristorante caratteristico

Nel Pomeriggio  dopo pranzo visiteremo La Pieve di Corsignano

e la bella cappella di Vitaleta

Quindi tempo libero e rientro per le ore 17,30/18 ca

Rientro previsto 19,30 max

Quota di partecipazione € 55 a persona

la quota prevede:

il viaggio in pullman A/R

servizio guida per l’intera giornata

Diritti di prenotazione ingressi

biglietti ingresso nei vari luoghi che visiteremo

il noleggio radio con auricolari per migliore ascolto

La gita sarà eseguita al raggiungimento di almeno 20 persone

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Pienza è un piccolo borgo nel sud della Toscana, nella famosa Val d’Orcia.

Questo incantevole borgo è ampiamente conosciuto come la “città ideale del Rinascimento”, creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II.

Piccolomini non aveva solo i possedimenti della famiglia ma anche le possibilità economiche nonchè l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio natio Corsignano, in quella che riteneva dovesse essere una città utopica così che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell’età classica e del grande Rinascimento italiano.

Il progetto venne realizzato dall’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida del grande umanista Leon Battista Alberti.

Inoltre il palazzo Piccolomini detto anche palazzo Pontificio è ispirato a palazzo Rucellai opera del maestro Leon Battista Alberti. Oltre a questo Palazzo Piccolomini è stato persino scelto da Franco Zeffirelli per girare alcune scene del suo famoso e romantico film Romeo e Giulietta; qui i due innamorati siincontrano per la prima volta alla festa in casa Capuleti.

A completare la chiusura della piazza centrale di Pienza il palazzo Borgia, di fronte al palazzo Piccolomini e così detto appunto perché donato dal Papa al Cardinale Rodrigo Borgia, all’epoca suo stretto collaboratore, che divenne poi Papa Alessandro VI e che ne fece la propria residenza.

Percorso Notturno. Le Stagioni dei Medici e i navicelli di San Jacopo

eseguita il 19 Giugno ore 21 NUOVA DATA DA STABILIRE

Ritrovo ore 21 all’inizio all’inizio di Ponte a Santa Trinita arrivando dalla Pizza Santa Trinita

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per migliore ascolto

Necessario utilizzo della mascherina

Durata del percorso un’ora e 30 minuti

Percorso pianeggiante adatto a tutti

Quota di partecipazione € 11,00 a persona

Ragazzi fino a 12 anni gratuito

graditi amici a 4 zampe

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Un po’ di storia

Firenze è piena di storie intriganti e affascinati. Per la semplice ragione che ci sono opere e ovunque e occasioni per parlare di qualcosa. Introdurremo il racconto partendo dalle statue delle stagioni del Ponte a Santa Trinita. In aggiunta a questo parleremo dei navicelli di San Jacopo e tanto altro.

Per scoprire tutto questo seguiteci nella nostra passeggiata che vi farà apprezzare molte delle curiosità dell’Oltrarno.
In Questo anno Jacopeo non solo dantesco percorremo strade che ci parleranno di San Giacomo il famoso Santo de Compostela, Percorreremo, le strade, le piazze raccontandovene le storie e le curiosità legate ai monumenti e ai personaggi che qui hanno vissuto. Un percorso notturno e divertente per riappropriarci della bella Firenze che ogni volta svela segreti e magie lontane.

Vi aspettiamo! 🤩

Foto di Massimo P di Marginalia

La Torre dei Rossi a Firenze si trova vicinissima al Ponte Vecchio nel quartiere di Oltrarno.

SABATO 12 GIUGNO TUTTO ESAURITO

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO ORE 19,40 davanti all’ingresso in via Guicciardini ang. B.go San Jacopo

Con Marginalia proponiamo una serata da trascorrere insieme su una delle TERRAZZE più affascinanti della città. Qui sarete allietati da un racconto su Firenze con vista sulle torri e i più significativi Palazzi medievali

Un incontro con tutti noi e tutti voi per un saluto all’estate.

Il tutto sarà seguito da un apericena a base di:

ricchissimo tagliere di salumi artigianali pecorini di Pienza bruschette a volontà il tutto accompagnato da una bottiglia di prosecco per tavolo più acqua. (bevande in più a parte)

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolori per migliore ascolto.

Quota di partecipazione a persona: compreso apericena, serata d’ascolto

a cura dei nostri relatori, con noleggio radio e auricolari

€ 35,00 a persona

Per chi volesse sottoscrivere nell’occasione la tessera a Marginalia che ha un costo di € 25,00 ed usufruire per il futuro di visite gratuite e con sconti

la serata avrò un costo di € 30,00

Per tutte le donne presenti un piccolo presente a fine serata

A TUTTI I PARTECIPANTI SARA’ RILASCIATO UN COUPON PER UNA VISITA GUIDATA GRATUITA PER IL MESE DI GIUGNO

Vi aspettiamo per condividere una bella serata fra arte, storia, buon cibo e armonia. Una vista bellissima sulla città e tanta magia saranno il nostro contorno.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE.

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Foto di Enrico Fossi di Marginalia

Il Cenacolo del FULIGNO, percorso gratuito per i soci di Marginalia di pomeriggio

NUOVA DATA DA STABILIRE

PERCORSO GRATUITO PER I SOCI

Ritrovo alle ore 16,30 davanti al Cenacolo del Fuligno in via Faenza

Sarà un’occasione unica per visitare un luogo importante e poco visibile per orari e riaperto al pubblico da poco tempo con questa particolarità anche nel pomeriggio

Chi volesse partecipare non ha che da scriverci e come sempre trascorrere con noi un’occasione tra arte bellezza e storia.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVEVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Cenacolo, fondato all’inizio del Trecento fu poi ristrutturato intorno al 1430. Era il refettorio monumentale del convento delle terziarie francescane della Beata Angelina da Foligno. Ornato da un affresco del Quattrocento raffigurante l’Ultima Cena. La stessa reca sullo sfondo l’Orazione di Cristo nell’Orto. Opera attribuita a Pietro Perugino. Fu destinato a museo fin dal XIX secolo. Nel 1855 vi fu aperto il Museo Egizio, il 12 marzo 1871 il Museo Etrusco. Nel 1894 la collezione Feroni. Dopo l’alluvione del 1966 è stato deposito delle opere d’arte danneggiate. Sarà riaperto nel 1990, riunendo nella sala principale anche affreschi di Bicci di Lorenzo del (1430 circa). Le opere erano provenienti da altri locali dell’antico convento di Fuligno. Tra questi un Crocifisso ligneo di Benedetto da Maiano, ricollocato nell’adiacente ex convento.

Attualmente ospita, l’Assunzione della Vergine di Valerio Marucelli. Un tempo l’opera era sull’altare maggiore della chiesa di Sant’Onofrio. La Crocifissione e dipinti quattro-cinquecenteschi, testimonianza della diffusione del peruginismo in Toscana e in Italia.

Cappelle Medicee,

NUOVA DATA DA STABILIRE

(posti limitati)

Biglietto ingresso – intero :  € 9,00

Biglietto ingresso – ridotto (giovani tra i 18 e 25 anni): € 2,00

Per le AGEVOLAZIONI e GRATUITA’ generali previste per legge, clicca qui

Servizio guida € 10,00 a persona

Noleggio radio con auricolari obbligatori € 1,00 a persona

Totale da pagare € 20,00 a persona tutto compreso

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

con whatsapp 3664475991 oppure visiteguidate@associazionemarginalia.org

Nel 1464 Cosimo de’ Medici ( detto il vecchio) figlio di Giovanni, primo signore de facto di Firenze, moriva e veniva sepolto in una cripta sotterranea, posta in un pilastro esattamente al di sotto dell’altare centrale della basilica di San Lorenzo.

Da allora San Lorenzo divenne il luogo di sepoltura dei componenti della famiglia Medici, tradizione che andrà avanti, fino ai granduchi e all’estinzione della casata.

Lo sfarzo abbagliante è dato dai ricchissimi intarsi in commesso fiorentino per la realizzazione dei quali fu creato l’Opificio delle pietre dure.

Nelle nicchie della Cappella dei Principi sarebbero dovute entrare le statue dei granduchi, anche se furono poi realizzate soltanto quelle per Ferdinando I e Cosimo II, opere entrambe di Pietro Tacca eseguite tra il 1626 ed il 1642.

Gli altri sepolcri granducali appartengono a Cosimo I e Francesco I e Cosimo III (succeduto a Ferdinando II. Al centro dell’atrio, nelle intenzioni dei committenti, doveva trovarsi il Santo Sepolcro, sebbene i vari tentativi di comprarlo o rubarlo a Gerusalemme a fallirono.

Un percorso affascinante che potremo fare insieme di pomeriggio grazie a questa apertura straordinaria pomeridiana

Una visita da non perdere a cui invitiamo tutti a partecipare

Tutti all’Impruneta tra arte storia e buon cibo. Una giornata per stare insieme.

Nuova data da stabilire

RITROVO ore 9,20 presso la Piazza dell’impruneta davanti alla chiesa

Arrivo con mezzi propri ( possibilità di parcheggio)

La giornata sarà organizzata con una visita alla bellissima Chiesa e il Museo dell’Impruneta

Con la nostra storica dell’arte Elena Diaccati.

Quindi ci dirigeremo presso un’azienda agricola della zona per un pranzo all’aperto a base di prodotti locali. Dopo il pranzo un breve racconto del territorio e la sua storia

Quota di partecipazione € 35,00 a persona e comprende:

Visita guidata per solo nostro gruppo pranzo all’aria aperta.

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per per migliore ascolto

POSTI LIMITATI
Vi aspettiamo per condividere una giornata speciale tra natura, storia, arte, bellezza e buon cibo. Davvero da non perdere!

La prenotazione sarà valida con bonifico eseguito sul C/C dell’Associazione

COD. IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE.

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

PERCORSO GRATUITO – Da San Pier Scheraggio all’Oratorio dei Buonomini e le vie di Dante

Nuova data da stabilire percorso già eseguito per i soci

PERCORSO GRATUITO PER TUTTI I SOCI

RITROVO: ORE 16,10 in via della Ninna davanti all’ingresso laterale di Palazzo Vecchio

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari

Necessario utilizzo della mascherina

Per chi non è socio quota di partecipazione € 10,00 a persona

Un divertente ed immaginario percorso con Dante che ci racconta la storia dei palazzi cittadini e dei suoi abitanti e come finiranno nei vari gironi infernali o nel paradiso della sua Commedia.

V aspettiamo per condividere un pomeriggio divertente come sempre all’insegna dello stare insieme, la storia, l’arte la leggenda.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO

un whatsapp 3664475991 oppure inviando una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

La Chiesa di San Pier Scheraggio un po’ di storia:

Una prima demolizione della chiesa avvenne nel 1298: per fare spazio a Palazzo Vecchio fu abbattuta la navata che ospitava la Madonna della Ninna. Un secondo intervento ebbe luogo nel 1410.

Nel 1560 quando Vasari costruì il suo Palazzo degli Uffizi, la chiesa di San Pier Scheraggio venne inglobata nell’edificio e perse anche il piccolo cimitero e il campanile. Fino al 1782, tuttavia, veniva ancora utilizzata per le funzioni religiose. In quell’anno, invece, fu convertita ad Archivio dei Tribunali.

Per un lunghissimo tempo fu chiusa: venne aperta al pubblico solo in occasioni speciali. Nel 1971 un importante restauro riportò alla luce i suoi tesori. Le varie stratificazioni del sito archeologico hanno riportato i resti di una chiesa ancora più antica, antichi affreschi di epoca romana, parte di una scalinata. Oggi la ex-chiesa è una delle sale della Galleria degli Uffizi.