Riprendono i percorsi per bambini e i loro genitori agli museo degli Uffizi

DOMENICA 17 NOVEMBRE ore 16,30

 

Un Pomeriggio a casa del Principe, alla Galleria degli Uffizi

è un divertente percorso all’interno della Galleria degli Uffizi per bambini dai 5 ai 9  anni e dai 10 ai 12 anni e i loro genitori, a cura dell’Associazione Culturale Marginalia.

Il percorso sarà svolto da due delle nostre guide, una si dedicherà esclusivamente ai bambini svolgendo una visita su misura per loro, mentre l’altra potrà condurre una visita per i genitori soffermandosi sui principali capolavori della Galleria.

Possibilità di fare il percorso anche tutti i giorni dal martedì al venerdì oppure il sabato e la domenica oppure per compleanni e occasioni private.

Dopo la visita ci dirigeremo tutti insieme alla caffetteria del Museo per la meritata merenda (dei bambini) a casa del principe presso la caffetteria sulla terrazza della Loggia dei Lanzi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER  BAMBINI:

 € 16,00 a bambino e comprende la prenotazione obbligatoria ( prevista anche per i bambini dai 5 anni in su e richiesta dagli Uffizi), la visita guidata, gli auricolari collegati ai nostri microfoni per migliore ascolto e la merenda sulla Loggia dei Lanzi.

La merenda è a base di cioccolata calda o succo di frutta e sarà servita nella caffetteria degli Uffizi sulla Loggia dei Lanzi.

Per tutti i bambini che avessero problemi e non potessero prendere ne cioccolata ne succo di frutta, dovremo essere informati preventivamente.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ADULTI:

€ 24 a persona la quota comprende:

biglietto di ingresso al museo che equivale ad euro € 12,00 a persona più € 4 di prenotazione (obbligatorio)

noleggio auricolari € 1,50

visita guidata € 6,50

Le quote dovranno essere corrisposte anticipatamente rispetto al percorso

con saldo sul ns c/c con bonifico bancario di cui daremo gli estremi una volta fatta la prenotazione via mail o telefonicamente. 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

tel 366 4475991 

Il Ritrovo è previsto alla Porta N. 3 – porta delle prenotazioni degli Uffizi  15 minuti prima dell’ingresso previsto alle ore 16,30

Per entrare ogni bambino dovrà essere fornito un documento

Va bene anche la tessera sanitaria o un codice Fiscale

Ogni genitore  dovrà fornire il proprio nome e cognome e numero di cellulare, nome e cognome dei bambini ed età

Orari e prezzi relativi ai biglietti potranno subire variazioni a discrezione della struttura museale.

La durata della visita sarà di circa un’ora più la merenda, totale percorso ca un’ora e trenta.

Ma non finisce qui:

Per tutti i bambini a cui i genitori hanno fatto la tessera Marginalia 2019 questa visita è gratuita, insieme ad altre che faremo sempre per loro gratuite durante l’arco dell’anno.

Se tutti i bambini verranno muniti di una macchinetta fotografica usa e getta o un cellulare  potranno fare delle foto lungo tutto il percorso.
 
 

IMPORTANTE:

In caso di pioggia non sono ammessi, per l’ingresso al museo:

ombrelli lunghi, solo piegabili

Non sono ammessi zaini ( che nell’eventualità dovranno essere lasciati in guardaroba) 

Non sono ammesse grandi borse che comunque il guardaroba non prende in deposito.

Non sono ammesse bottigliette d’acqua

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE e ulteriori informazioni

visiteguidate@associazionemarginalia.org   

tel 366 4475991 

 

Passeggiata notturna nel quartiere di Santa Maria Novella a Firenze

sabato 12 Ottobre

alle ore 21,10

a cura dell’Associazione Culturale Marginalia

Percorso completamente guidato
Ritrovo: ore 21, 10 in Santa Maria Novella davanti alla chiesa

Durata del percorso un’ora e quindici minuti

consigliate scarpe comode
Contributo per la serata € 10 a persona compreso noleggio ricevitori con auricolari per migliore ascolto.

Bambini fino a dodici anni gratuito

Graditi amici a quattro zampe.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

chiamando il 366 4475991

Vi aspettiamo in tanti per questa passeggiata notturna in uno dei quartieri storici di Firenze, Santa Maria Novella. Saranno tante le storie e le curiosità che racconteremo. Condivideremo un percorso che ci parlerà di storia, arte e curiosità. Spesso viaggiando per le nostre città non ci soffermiamo quasi mai a guardare ed ammirare con attenzione tanti dettagli. Il nostro quotidiano ci impone ritmi frenetici sottraendoci al gusto di una piccola scoperta o il piacere di uno sguardo su qualcosa di bello che non avevamo mai degnato di interesse. Questa serata si propone di far diventare la passeggiata notturna notturno un’ occasione per una bella esperienza da condividere e ricordare.

Breve storia di una delle più belle piazze fiorentine

La piazza fu aperta su iniziativa del Comune a partire dal 1287 e conclusa verso il 1325, dopo aver abbattuto le case che vi si trovavano. Era usata per accogliere i sempre più numerosi fedeli che accorrevano alle prediche dei frati Domenicani quali vivevano nell’attiguo convento. Divenne in seguito, grazie alla sua ampiezza, scenario di feste e spettacoli come il Palio dei Cocchi (una corsa con carrozze simili alle bighe romane), istituito da Cosimo I nel 1563,per il quale furono innalzati i due obelischi marmorei, opera di Bartolomeo Ammannati (cavati nel 1570) e sostenuti da tartarughe in bronzo realizzate nel 1608 dal Giambologna.

Piazza SS. Annunziata e via dei Servi la strada di Maria, è una passeggiata autunnale organizzata e proposta dall’Associazione Culturale Marginalia.

DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

Parleremo della bellissima Piazza della SS Annunziata la sua architettura, i palazzi, la chiesa, le statue, per poi proseguire nella strada di Maria, la bella via dei Servi che con un punto di vista mozzafiato sulla Cupola, ci darà tanti spunti per parlare dei palazzi storici in essa presenti, le famiglie e i grandi personaggi fiorentini, tra cui Filippino Lippi sepolto nella chiesetta di San Michele Visdomini.

RITROVO ORE 16,30 in Pizza SS Annunziata davanti alla chiesa

Durata percorso Un’ora e venti minuti

Quota di partecipazione € 10,00 a persona compresi ricevitori con auricolari per migliore ascolto

Consigliate scarpe comode, e se volete potete portare i vostri amici a quattro zampe.

Vi aspettiamo per trascorrere insieme un bel pomeriggio magari finendo tutti insieme con un buon caffè.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo o chiamando i seguenti contatti

366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Tante sono le fiabe che ogni anno riceviamo al Prato di Fiabe il concorso letterario e per illustratori organizzato dall’Associazione Culturale Marginalia. Quest’anno dopo aver pubblicato sulla nostra pagina facebook tutti gli illustratori che ce lo hanno consentito, pubblichiamo anche gli autori ,anch’essi consenzienti nel pubblicare le loro fiabe per una bella ed appassionata lettura da parte di tutti voi.

Grazie quindi a tutte le scrittrici e gli scrittori che ci hanno dato il permesso di pubblicare le loro opere, a tutti voi che le leggerete buona lettura delle fiabe.

Le fiabe cari amici sono importanti, sono un gioco spesso da fare tutti insieme, a scuola, con gli amici in famiglia. Le fiabe preparano così i nostri bambini al grande gioco della vita. Non dimentichiamolo mai.

Le fiabe qui pubblicate saranno anche sulla nostra pagina facebook

esprimete il vostro parere la vostra opinione e votate le vostre preferit con un like.

Fiaba: Riunioni segrete di Monica Parmigiani di Piacenza

Mi chiamo Monica. Sono una ex docente di francese, ora nonna di due bimbe alle quali dedico questa favola perché mai come ora il problema del nostro clima e dell’inquinamento è diventato prioritario.

Scarica la fiaba:

Fiaba: Gedeone ragno fifone di Silvia Buda

Silvia Buda, l’autrice della mini-storia “La bambina e la Luna” vive in Sicilia ed è laureata in Lingue. La sua più grande passione è scrivere. Scrive di tutto: storie per bambini, filastrocche, poesie e anche racconti per bimbi un po’ più cresciutelli. Il suo motto è e sarà sempre: VIVA LA FANTASIA! Se vi va, date un’occhiata al suo blog di libri per bambini Gomitoliamo.

Scarica la fiaba:

Fiaba: Leonardo il ferroviere di Andrea Taffi di Sassari

Ho 53 anni, sono avvocato e mi piace scrivere. Sono padre di una bambina di sei anni. Leggere le favole a mia figlia, ogni sera, prima di dormire, mi ha spinto a scriverne di mie, solo per il gusto di leggerle a lei e capire se le piacevano: qualche volta sì, qualche altra no.

Scarica la fiaba:

Fiaba: Il regno delle cinque domande di Serena Squatrito di Prato

Scrivo poesie, fra i Premi Nazionali ci sono: ‘La festa della poesia’ del Teatro la Baracca di Prato, ‘Alfonso Sgattoni’ di San Benedetto del Tronto oltre a numerose segnalazioni fra le quali il Concorso ‘Elogio alla follia 2018’di Pisa. Scrivo testi musicali e compongo musica. Nel 2014 ottengo il Primo premio al Concorso Nazionale per inediti ‘Erotikanzoni’ del Teatro Politeama Pratese. Nel marzo del 2019 mi aggiudico il secondo posto per canzoni inedite al Concorso Nazionale ‘Maria Santoro’ di Roma. Ho scritto i testi per il ’Disney Musical’ portato in scena dall’Accademia Music Fly di Prato. Ho scritto la canzone ‘La libertà’ per il Coro di voci bianche ‘Il piccolo Raggio di Sole’ di Prato.

Scarica la fiaba:

Fiaba: La guerra dei ricci di Elena Rossi di Rovereto

“Ciao a tutti. Mi chiamo Elena Rossi e di professione sono Ape Regina. Ah no scusate…cassiera. Però mi piace talmente scrivere per i bambini, che talvolta mi immedesimo con i miei protagonisti e gli do vita. Vado con dei gruppetti di bambini, soprattutto nei parchi verdi e nei boschi rigogliosi che ci circondano e lascio che le parole delle mie fiabe ci seguano, trasformandole così in gioco/fiabe, dove anche i bambini prendono le sembianze dei personaggi.

Trovi alcune delle opere che ho scritto sul mio sito: www.bimbiestorie.it. …….Buona lettura a tutti.”

scarica la fiaba

Fiaba: Il sogno di Pino di Piero Casini di Sesto F.no Firenze

Casini Piero è nato a Firenze nel 1940, la passione per la scrittura delle novelle è nata quando la nipote Irene era piccola.

Nonno Artenio (nome prettamente di fantasia) le animava di volta in volta; raccontandole in abbinamento alle favole tradizionali che tutti conosciamo e che ci hanno resi felici nella nostra infanzia.

Ha scritto e pubblicato tre libri intitolati “ Le dieci ingenue storielle di nonno Artenio” “I piccoli di nonno Artenio” “Il magico Casentino”. Tutti  i personaggi dei libri hanno sempre una morale: l’amore per i bambini, per la natura, per gli animali e il rispetto per il prossimo.

I personaggi sono rappresentati da animalini e oggetti, (naturalmente parlanti) che hanno la loro vita e le loro storie.

Scarica la fiaba

Fiaba: Il bottone di Arturo di Tommaso Gianno di San Benedeto del Tronto

Salve a tutti, sono Tommaso e faccio l’illustratore. Non sono proprio uno scrittore ma mi piace scrivere ogni tanto qualche storiella buffa, fuori dalla realtà, potrebbe dire qualcuno. Ma poi che cosa è la realtà?

Scarica la fiaba

Fiaba: Nei panni di Giulia di Valeria Angela Pisi di Reggio Emilia

Mi chiamo Valeria Angela Pisi, vivo e lavoro a Reggio Emilia.

Scrivo racconti e fiabe per bambini; ho iniziato scrivendo le storie che raccontavo a mia figlia quando era piccola, che pian piano prendevano vita e chiedevano di essere scritte. Anche ora che è diventata grande, mi è rimasto il vizio di immaginare storie.

Ho pubblicato un racconto dal titolo “Il ladro di grammatica”,  nell’antologia “Racconti nella rete 2018” ed. Castelvecchi, nell’ambito del medesimo concorso; e un libricino dal titolo “Storia del coniglietto che aveva smarrito la gentilezza”, Giovanelli Editore 2019.

Scarica la fiaba

Fiaba: Zenzero e Cannella di Barbara Paoletti di Prato

Mi presento, sono Barbara, mamma di due bambini: Matteo che ha quasi 11 anni e Bianca che ne ha 9. Mi sono sempre divertita ad inventare storie per loro, specialmente quando erano più piccoli.

Per caso mi sono imbattuta in questo concorso letterario e quindi perché non provare? Premesso che quando andavo a scuola, la materia con cui avevo più difficoltà era l’italiano scritto!

Grazie per l’attenzione.

Scarica la fiaba

Fiaba: Il fiore che soffriva d’insonnia di Marina Fornaro di Santa Marinella

Mi chiamo Marina Fornaro, scrivo da quando ero adolescente. Nel 2000 ho pubblicato un romanzo ‘rosa’ con la casa editrice Demetra (in seguito acquistata dalla Giunti), romanzo che ho ripubblicato in self-publishing a dicembre 2018.  Scrivo soprattutto racconti brevi, ma di tanto in tanto amo scrivere fiabe.

Scarica la fiaba

Fiaba: Rosaria e la vecchia di Elena Giulia Belotti di Bergamo

Sono nata a Bergamo il 12/11/1966, diplomata in flauto traverso e autrice di due libri di poesia. Ha ricevuto riconoscimenti e Premi in concorsi nazionali ed internazionali di poesia presiedute da autorevoli letterati ( Finalista Premio Notari Ass. Gutenberg di Terni 2013; pubblicazione liriche antologica Premio Villa Torlonia I e II ed. presieduto da Dacia Maraini; 2^ class. Premio Nazionale E. Fiorilli di Montepescali 2019; menzioni e finalista in altri e vari Premi Nazionali). Collabora con il Premio di Poesia Sanpellegrino , poesia per e dei bambini, quale giurata. Solo da poco tempo si dedica alla produzione di fiabe.

Scarica la fiaba

Fiaba: A Prato matto di Manuela Acquafresca di Trieste

Manuela Acquafresca nasce e vive a Trieste, dove insegna alla scuola dell’infanzia.

Iscritta all’albo dei formatori, per il Comune di Trieste (area educazione), è  una formatrice delle insegnanti della scuola dell’infanzia e organizza corsi specifici sulla lettura per l’infanzia.

Lavora nel mondo della letteratura per ragazzi e bambini come autrice e collabora con alcune riviste educative.

La passione per la scrittura la porta a ricevere due importanti riconoscimenti al festival internazionale della fiaba di Schwanenstadt (AUSTRIA)

  Organizza laboratori epistolari e filatelici per le scuole  che vanno ad ascoltare i suoi racconti “DENTELLATI”, presso il museo postale della MITTELEUROPA.

Per conoscere meglio chi è e cosa fa , in questo mondo di parole, basta dare una sbirciatina al suo blog.   www.manuelacquafresca.it

Scarica la fiaba

Fiaba: Il Castello dei troppi di Martina Mugnaini di Certaldo (FI)

Sono Martina Mugnaini  abito a Certaldo nella provincia di Firenze e sono laureata  in “Psicologia dello sviluppo e dell’intervento della scuola”. Per alcuni anni ho svolto la libera professione rimanendo sempre legata al campo della scuola e sviluppando contemporaneamente un vivo interesse nella prima infanzia e nella lettura ad essa rivolta. Questo interesse mi ha portato poi a diventare educatrice asilo nido che attualmente svolgo a tempo indeterminato presso il Comune di Scandicci ampliando così le mie conoscenze nella letteratura alla prima infanzia ed all’uso di diverse tecniche narrative.

Scarica la fiaba

Fiaba: Lo stagno della rana cra di Felice di Maiolo di Nettuno Roma

Scarica la fiaba

Fiaba: Mio fratello di Arianna Tachel di Torre Boldone BG

Mamma di tre fanciulle, educatrice nelle scuole e per il progetto MUBE (Museo dei bambini di Bergamo). Ho pubblicato due libri: Il paese dei ciucci ed Armando e Nel Buio c’è… ed Sestante (quest’ultimo inserito nell’antologia di poesia per ragazzi curata da Livio Sossi) come autrice. 

Ho frequentato vari corsi di scrittura creativa (l’ultimo è stato Kids corso di scrittura per ragazzi) alla Scuola Holden e ho seguito corsi di illustrazione sia alla Scuola Internazionale di Sarmede che presso lo studio di alcuni illustratori.

Scarica la Fiaba

Fiaba: Il Pulcino Gazzolino di Lucia Traversari Guerra di Bergamo

Luisella Traversi Guerra, nata a Borgonovo V. T. (1944), è scrittrice, pittrice. Ha gestito le risorse umane di Robur SpA, prestigiosa azienda di famiglia. Presidente di un’associazione solidale che opera per la crescita dei ragazzi. L’esperienza di cinque figli e nove nipoti ha esaltato il potenziale creativo e rappresenta il laboratorio da cui nascono i racconti. Con lo pseudonimo Nonna Gella ha trasmesso su youtube 50 delle sue fiabe. Ha pubblicato “La memorabile impresa di Tapurino”  (2014, Mondadori Electa). Ha partecipato a Lilliput Bergamo con uno stand creativo. “Fiorino d’argento” 2016 al Premio Firenze col racconto “Il viaggio di Kalim”. Seconda classificata al Premio Letterario Milano International 2017 con l’opera “Storie Per tutti”  e Premio Speciale 2019 Concorso Internazionale Città di Pontremoli. www.ltgatelier.com

Scarica la Fiaba

Fiaba Cuori in salvo di Francesco Bonomini di Parma

Francesco Bonomini, nato a Parma il 01/08/1967 e residente nella stessa città, lavora per molti anni nell’azienda di famiglia, ma si interessa fin da giovane età alla poesia. Solo nella mezza età inizia però a scriverne in modo significativo.

Partecipa ad alcuni concorsi di poesia, vincendo il secondo premio al Lunezia Winter Festival di Marina di Carrara, menzioni speciali ad Affabula Festival di Fucecchio, Premio Bizzozero di Parma, Festival della Lentezza di Colorno. Pubblica con Santi Editore due raccolte di racconti. 

Scarica la fiaba

Passeggiata eseguita in settembre 2019

dalle ore 21,10

NUOVA DATA DA STABILIRE

Passeggiata notturna di fine estate 

nel quartiere di Santo Spirito a Firenze

Ideata ed organizzata dall’Associazione Culturale Marginalia

 

Percorso completamente guidato dal nostro storico dell’arte Marco Villani

Ritrovo: ore 21, 10 in Santo Spirito davanti alla chiesa

Durata del percorso un’ora e venti minuti

consigliate scarpe comode

quota di partecipazione € 10 a persona

Bambini fino a dodici anni gratuito

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

 

  

Una sera in Oltrarno

 
La sponda sinistra dell’Arno racconta all’inizio una storia diversa, quasi appartata di Firenze. 
Prima, per quasi mille anni, la città era tutta dall’altra parte, al di qua del fiume, a nord del ponte che i romani avevano varcato per fondare e vivere la loro fiorente colonia. 
Poi, passati mille anni, al tempo del glorioso Comune, i nuovi traffici mercantili fanno sorgere borghi popolosi anche nella zona al di là, e nasce l’Oltrarno, che diventa la sesta parte della città, chiusa tra le nuove mura e il fiume. 
Si moltiplicano le attività artigiane, sorgono le fiere che celebrano l’arte della lana: ancora oggi attraversiamo queste strade cercando le vecchie botteghe e nuovi mercatini festosi. 

La storia va avanti veloce;

ancora cento anni, Firenze è una Signoria, e la devozione dei mercanti fiorentini incontra qui la missione teologica degli eredi di S.Agostino: nasce il convento di Santo Spirito, e diventa il nucleo su cui da secoli ormai gravita l’Oltrarno. È il momento in cui Firenze si divide in quattro parti. L’Oltrarno è diventato il quartiere di Santo Spirito.
Accanto alla splendida storia dell’artigianato, che si racconta dal borgo di San Frediano a ovest fino a San Niccolò, che è sul limite orientale, c’è la vicenda della grande arte: con il 400, nel convento del Carmine nasce una pittura nuova con Masaccio, e per Santo Spirito lavoreranno i massimi artisti: Brunelleschi, Botticelli, Michelangelo e Raffaello. 
Quindi, l’ultima svolta decisiva, a un certo punto la storia dei Medici diventa la storia di Firenze, e l’Oltrarno diventa la casa dei Granduchi dalla metà del 500, quando Cosimo I ed Eleonora di Toledo acquistano il Palazzo Pitti e ne fanno la loro residenza. 
Il Palazzo cresce, diventa immenso, la collina di Boboli si trasforma nel giardino di un palazzo reale: l’Oltrarno era all’inizio solo un luogo ai margini di una storia, adesso accoglie l’immagine quasi eccessiva di un potere che ha segnato il destino di una città.  
 
Proviamo a ripercorrere insieme, nella calma di una sera di fine estate, la traccia visibile e invisibile di questa storia affascinante. 
 
Marco Villani

 

Visita eseguita Domenica 8 settembre 2019 ore 16,30

DATA DA RIPROPORRE

Ideata ed organizzata dall’Associazione Culturale Marginalia

Via dell’Erta Canina, sull’antica rotta dei viandanti.

Via dell’Erta Canina, percorso completamente guidato con due relatori e letture, a cura di un attore, tratte dai romanzi di Vasco Pratolini.

Ritrovo ore 16,30 sul viale dei Colli all’ingresso della salita della chiesa di San Miniato dove sarà possibile anche parcheggiare la macchina, per poi attraversare il viale dal semaforo sulle strisce pedonali e da qui  dirigersi in Via dell’Erta Canina che percorreremo in discesa.

 

SONO GRADITI GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Contributo € 10,00 a persona compresi auricolari per migliore ascolto

Bambini e ragazzi fino a 12 anni gratuito

Percorreremo l’Erta Canina scendendo dall’inizio, da Viale Galileo, ammireremo lo stupendo panorama di Firenze in un clima di fine estate incantato.

Sono consigliate scarpe comode

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

  

  

  

 

 

 

Continua la lettura

La Firenze di Vasco Pratolini

NUOVA DATA DA STABILIRE

trekking urbano 

Ritrovo in P.za Santa Maria Novella, davanti alla chiesa

alle ore 16,15

Il percorso sarà guidato dalla nostra collega Fiammetta Michelacci

accompagnata da altri relatori

 

Il percorso della durata di un’ora e trenta con diverse soste

prevede il seguente itinerario

Oltre a Borgo san Frediano, visiteremo piazza del Cestello, piazza del Tiratoio, piazza dei Nerli, piazza Piattellina, piazza del Carmine, con le strade e i vicoli che vi si dipanano tutto intorno. Concluderemo poi la nostra passeggiata in piazza Santo Spirito.

Il tutto eccezionalmente sottolineato dai passi più celebri dedicati dal romanziere a questi luoghi, con letture che ci accompagneranno durante il percorso.

 

Percorso adatto a tutti grandi e piccoli

consigliate scarpe comode

possono partecipare gli amici a quattro zampe

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per miglior ascolto 

Quota di partecipazione tutto compreso € 10,00 a persona

bambini gratuito fino a 12 anni

possono partecipare amici a quattro zampe

 

Prenotazioni obbligatorie scrivendo o chiamando

I seguenti contatti

visiteguidate@associazionemarginalia.org

info@associazionemarginalia.org

366 4475991

 

Dedicato al grande scrittore ed ai luoghi a lui piu’ cari. Il rapporto tra Firenze e Vasco Pratolini somiglia ad un romanzo senza fine. Con un libro aperto tra le mani, vagheremo alla ricerca di quei luoghi che ispirarono uno dei più grandi autori del ‘900. Il percorso prende spunto dai romanzi più celebri dell’autore fiorentino, primo fra tutti Le ragazze di San Frediano, ma non solo: inizieremo da piazza Santa Maria Novella per una breve introduzione sulla figura di Pratolini e la sua produzione. Passando il ponte alla carraia, ci avvieremo subito proprio nel cuore di San Frediano, dove gli edifici storici, le varie strade e i loro nomi ci offriranno lo spunto per ripercorrere la storia del quartiere più popolare di Firenze e faranno da sfondo alla lettura di brani dei romanzi ambientati proprio in quegli scenari.

 

Eseguita il 21 settembre 2019

Data da riproporre

l’associazione culturale Marginalia propone per tutte le bambine e i bambini ed i loro genitori, una bella passeggiata tra piante, fontane e animali fantastici Nel Giardino della Villa Reale di Castello ( Sesto F.no)

Ritrovo all’ingresso del Giardino alle ore 16,30

consigliate scarpe comode

durata del percorso un’ora e 15 minuti

contributo per il percorso

€ 10 un bambino e un adulto

con due adulti 12 euro

2 bambini e un adulto 18 euro

con due adulti 20 euro

Per tutti i genitori e i bambini soci di Marginalia

gratuito

Prenotazioni obbligatorie

scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

oppure chiamando 366 4475991

se non dovessimo rispondere perchè impegnati inviare un whatsapp

un po’ di storia:

Dovete sapere cari giovani amici, che dietro la villa, sede della mitica Accademia della Crusca si apre uno straordinario Giardino a terrazza dove lungo gli affascinanti sentieri e intorno alla bella fontana c’è una meravigliosa collezione di limoni a piante rare di agrumi commissionata da Cosimo III de’ Medici alla fine del XVII secolo e comprendente la maggior parte del germosperma allora presente in Italia. Che cos’è la germosperna? Ve lo diremo sabato 21 …

Ma questo naturalmente è solo uno dei motivi per cui vale la pena di di fare la bella passeggiata per bambini sabato 21 settembre.

Salendo infatti sulla seconda terrazza troviamo un cancello fiancheggiato da due pilastri conduce verso una suggestiva caverna, la straordinaria Grotta degli animali.

Realizzata da un artista chiamato il Tribolo e forse portata avanti dal Vasari che si avvalse delle sculture del Giambologna è una meraviglia che incanta e che ci invita a perderci tra allegorie e dettagli che compaiono sul soffitto e dentro alle pareti punteggiate di ciottoli e conchiglie e mosaici e stucchi e spugne.

E poi le statue degli animali che compaiono da sopra le tre vasche.

Un tempo c’erano anche dei giochi d’acqua che però nessuno purtroppo è riuscito a restaurare ma rimangono ugualmente straordinarie e perfette per raccontare storie e leggende ai bambini che ne rimarranno affascinati.

C’è chi ci ha letto il mito di Orfeo (che però manca all’appello) ma anche chi identifica il bell’unicorno con il protagonista di una magica storia. Secondo una vecchia leggenda infatti l’alicorno (il corno dell’unicorno) aveva il potere  di risanare i veleni pertanto il sorprendente cavallo alato aiutava spesso gli animali a risanare le acque dei fiumi. E se considerate che sotto la grotta passano le acque del vivaio dell’Appenino l’interpretazione ( che è di Chatelet Lange ) avrebbe in effetti un certo senso. Vero o no a noi non importa e… allora bambini non mancate e dopo averci ascoltato provate a inventare voi le vostre storie. Ci sarete?

Eseguito Sabato 21 settembre 2019 ORE 21,00

Data da Riproporre

In Occasione della Giornata degli Etruschi promossa dal Consiglio Regionale della Toscana,

l’Associazione Culturale Marginalia, su invito della PRO LOCO e il COMUNE di Sesto Fiorentino, con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura di Sesto Fiorentino ha organizzato una serata d’ascolto presso il sito archeologico

LA MONTAGNOLA

La serata prevede la collaborazione di:

L’attrice Daniela Morozzi

L’archeologa Elena Diacciati

Il Professore Davide Casarosa

Le Musiciste : Alda Dalle Lucche e Giulia Fidenti

PER INFORMAZIONI SCRIVERE A:

prolocosesto@gmail.com

Tel. 3313447471 – 3313447457

PRENOTAZIONI:

chiamando la Biblioteca di Sesto Fiorentino:

0554496851