Via dell’Erta Canina, sull’antica rotta dei viandanti di notte.

SABATO 17 LUGLIO ORE 21 IN NOTTURNA

Via dell’Erta Canina, percorso completamente guidato con due relatori con letture tratte dai romanzi di Vasco Pratolini.

Ritrovo ore 21,00  sul viale dei Colli all’ingresso di Via dell’Erta Canina che percorreremo in discesa fino a San Niccolò- Quando salirete il viale Galileo da Porta Romana, poco prima del Piazzale Michelangelo c’è una strada sulla destra che vi porta a San Miniato a Monte. Pochi metri prima dell’imbocco della strada c’è un semaforo pedonale. Se parcheggiate sulla strada per San Miniato poi potrete tornare dal punto dove siete entrati quindi tornare al semaforo ( ci sono pochi metri) e attraversarlo e li troverete davanti a voi l’inizio di via dell’ ERTA CANINA VEDI PIANTINA infondo alla pagina.

 

 

La strada è illuminata dai lampioni e il fascino degli scorci di Firenze sono bellissimi.

SONO GRADITI GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Contributo € 11,00 a persona comprese radio e auricolari per migliore ascolto

Bambini e ragazzi fino a 12 anni gratuito

Percorreremo l’Erta Canina scendendo dall’inizio, da Viale Galileo, ammireremo lo stupendo panorama di Firenze in un clima di fine estate incantato.

Sono consigliate scarpe comode

Percorso facile con scarpe adeguate 

durata del percorso un’ora e venti minuti ca

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Foto di : Silvano Cinelli

  

  

  

 

 

Via dell’Erta Canina a Firenze: l’antica rotta dei viandanti è uno degli angoli più pittoreschi di Firenze. Il nome non è casuale, in quanto si tratta di una strada piuttosto ripida. Conduce dalla porta San Miniato, quasi in riva d’Arno, e in salita sino al viale Galileo, di fronte alla Basilica di San Miniato al Monte.

Questo sentiero offre un panorama incantevole sulla campagna Toscana. la strada, tutta bordata da mura è molto antica e fino all’Ottocento rappresentava uno dei percorsi più utilizzati per giungere in città.

Stretta fra case e campi, il suo tratto superiore è oggi lastricato e carrabile, mentre dopo il Colle Ginevra, diventa solo pedonale. Questa parte inferiore della strada è coperta di erba esattamente come una volta ed è quella che offre la visuale più spettacolare sulle colline fiorentine e sul capoluogo toscano. Le ville che sono state costruite in questa zona appartengono a vari secoli, ma tutte costituiscono degli edifici maestosi con ampi giardini che le circondano.

Qui, sull’ Erta Canina, l’atmosfera che si respira è quella dei tempi passati e lo scenario è assolutamente incantevole.

Vi aspettiamo per trascorrere insieme un pomeriggio di fine estate.

 

  1. Abbiamo fatto qusto percorso insieme a Marginalia ed è stato bellissimo sicuramente da ripetere in notturna e consigliato a tutti. da qui cìè un panorama fantastico.
    Brava Vania anche l’architetto Casarosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *