OLAFUR ELIASSON, “Nel tuo tempo” visita guidata alla mostra con Marginalia

SABATO 3 DICEMBRE ALLE ORE 16:30

SABATO 10 DICEMBRE ALLE ORE 17:00

GENNAIO DOMENICA 15 ORE 16,30

Relatore per la visita guidata: Elena Diacciati

RITROVO ORE 16,15 Davanti alla Bottega Strozzi ( si trova entrando da Piazza degli Strozzi subito a sinistra)

richiesta massima puntualità

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 24,00 A PERSONA E COMPRENDE:

BIGLIETTO INGRESSO

DIRITTI DI PRENOTAZIONE

SERVIZIO RADIO CON AURICOLARI OBBLIGATORIO

SERVIZIO GUIDA

BIGLIETTI GRATUITI PER DISABILI E LORO ACCOMPAGATORI

Nessuna barriera architettonica.

Durata del percorso un’ora e trenta minuti ca

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO O CHIAMANDO I SEGUENTI CONTATTI:

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org

Whatsapp: 3664475991

Dal 22 settembre 2022 la Fondazione Palazzo Strozzi presenta Olafur Eliasson: Nel tuo tempo,

la più grande mostra mai realizzata in Italia dedicata a uno degli artisti contemporanei più originali e visionari della nostra epoca. Celebre per installazioni immersive che mettono al centro il visitatore. Olafur Eliasson ci invita a riflettere sull’idea di esperienza condivisa e relazionale della realtà.

L’artista lavora su tutti gli ambienti rinascimentali

Dal cortile al Piano Nobile alla Strozzina. Creando un percorso coinvolgente tra nuove installazioni e opere storiche. Le stesse utilizzano elementi come il colore, l’acqua e la luce. Questo crea interazioni con nostri sensi e lo spazio rinascimentale. Il contesto architettonico, storico e simbolico del palazzo viene ripensato. Viene esaltando il ruolo del pubblico come parte integrante delle opere.

La mostra è ideata da Studio Olafur Eliasson e promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi.

Inoltre l’artista islandese-danese Olafur Eliasson (1967) lavora con la scultura, la pittura, la fotografia. In aggiunta a questo utilizza i video, le installazioni ma anche i media digitali. La sua arte è guidata dal suo interesse per la percezione e il movimento. Ma anche per l’esperienza vissuta, i propri sentimenti nonchè quelli della comunità. Oltre a questo la sua pratica non si limita ai confini dei musei e delle gallerie. A dire il vero coinvolge il pubblico attraverso progetti architettonici, interventi negli spazi pubblici, azioni di educazione artistica, sociale e ambientale.

Alcuni immagini della mostra

Foto di Marginalia©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *