Uffizi, visita guidata con Marginalia il Sabato 15 e la domenica 16 alle ore 10,30 nella bella luce di primavera. Oppure nel pomeriggio dalle 16 in poi

PERCORSO N: 1

Previsto un percorso unico che parte dalla Galleria al secondo piano e scende nelle nuove sale. Quindi visiteremo i grandi del rinascimento per scendere ed ammirare le opere più significative del periodo manierista, per poi soffermarci su alcuni degli autoritratti tornati in esposizione un tempo all’interno del Corridoio Vasariano. Quindi Tiziano, Tintoretto e il grande Caravaggio.

PERCORSO N. 2

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 3

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

Durata dei percorsi minimo 2 ore e 20 minuti

Biglietto ingresso INTERO 20,00 €uro a persona

ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

per ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo due euro per l’ingresso ulteriori informazioni ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

IL SABATO E LA DOMENICA PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE: il costo della prenotazione è di € 4,00 a persona. La prenotazione deve essere corrisposta anche per i bambini ed i ragazzi con biglietto ingresso gratuito o ridotto.

Per l’ingresso al museo sono necessarie le radio con auricolari, il noleggio delle stesse ha un costo di € 1,00 a persona

SERVIZIO GUIDA COMPENSO DA CONCORDARE

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

 

 

 

Il BARGELLO un sabato POMERIGGIO al museo

SABATO 15 Maggio 2021 ORE 16,00

l’Associazione Marginalia, vi propone un viaggio nella storia visitando uno dei musei più importanti di Firenze.

Il percorso prevede una visita di un’ora e trenta minuti
tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

VISITEREMO ANCHE LA MOSTRA SU DANTE ALIGHIERI dal titolo ” “Onorevole e antico cittadino di Firenze”

Quota di partecipazione per visita guidata € 10,00 a persona
Noleggio radio con auricolari € 1,00

Biglietto ingresso € 12,00 a persona compresa mostra su Dante

Prenotazione obbligatoria per il sabato e la domenica € 3,00 a persona

TOTALE € 26,00 a persona ragazzi fino a 18 anni biglietto ingresso gratuito

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Museo conserva straordinarie sculture. La storia del palazzo è da considerarsi la più antica tra gli edifici pubblici fiorentini. L’istituzione del Museo Nazionale del Bargello avvenne nel 1865. In occasione delle feste dantesche ed è il risultato di una lunga e controversa trasformazione.

Il Bargello è situato nell’omonimo palazzo del Bargello in un imponente edificio costruito intorno alla metà del XIII Secolo. Secondo il Vasari, su disegno di un certo Lapo, padre di Arnolfo di Cambio. Il tutto per ospitare il Capitano del Popolo. Successivamente sede del podestà e del Consiglio di Giustizia. Fin dall’inizio, la storia del costituendo museo s’intreccia col restauro del neo-medioevale Palazzo Pretorio. Qui trova la sua esemplificazione sui modelli francesi e inglesi di Cluny, del Soane’s Museum e di Kensington. Ovviamente stimolata e indirizzata dalle numerose presenze straniere a Firenze. Il Bargello, nella storia della museografia e del collezionismo ottocenteschi. ha svolto una funzione, che possiamo definire primaria e a livello europeo.

Nel 1502 il palazzo diventò sede del Consiglio di Giustizia e della polizia, il cui capo era detto, appunto, ‘il Bargello’.

la storia non finisce qui, partecipa con noi alla visita per scoprire tutta la storia del palazzo e delle opere in esso conservate.

La LUNA di giorno, al tempo dell’ASTROLABIO, una passeggiata storica per il ciclo “Arte e Letteratura in Giardino”. A cura di Marginalia Associazione Culturale, con il Professor Davide Casarosa ed Elena Diacciati

DOMENICA 16 MAGGIO ore 16:00

Ritrovo ore 16,15 nel Giardino a Poggio Imperiale ( Firenze) vedi foto sotto.

Chiunque può portare come sempre una copertina. Un cuscino o un piccolo sgabellino da campeggio. Nei dintorni possibilità di ampi parcheggi gratuiti.

Parleremo di un affascinante argomento. La luna, astri e stelle visibili anche di giorno. Le grandi scoperte, strumenti scientifici.

Vi aspettiamo per un pomeriggio all’insegna dello stare insieme condividendo cose belle.

Quota di partecipazione € 11,00 a persona compreso noleggio radio con auricolari. Ragazzi fino a 12 anni gratuito

Per chi ne è in possesso chiediamo di portare i propri auricolari del cellulare. Quelli con spinotto tondo. Eviteremo così tanto spreco di plastica. In alternativa gli forniremo noi.

Percorso pianeggiate adatto a tutti.

Durata del percorso un’ora e trenta minuti.

Nel caso in cui dovesse piovere, l’evento viene rimandato alla settimana successiva.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE.

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Guercino, Endimione (1647; olio su tela, 125 x 105 cm; Roma, Galleria Doria Pamphilj)
Artemisia Gentileschi, Allegoria dell’Inclinazione, 1615-1616, Casa Buonarrori, Firenze
Cristofano Allori – Cosimo II (1608-1618)
Galileo Galilei

UFFIZI visite guidate tutti i giorni, un museo unico al mondo
dal Martedi al Venerdi mattina o pomeriggio su vostra richiesta.

Chiusura del Museo il lunedi

Gruppi di massimo 9 persone più la guida

Biglietto ingresso INTERO 20,00 €uro a persona

Ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

Biglietto ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo 2 ( due) euro ulteriori informazioni per biglietti ingresso ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

IL SABATO E LA DOMENICA PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE: il costo della prenotazione è di € 4,00 a persona. La prenotazione deve essere corrisposta anche per i bambini ed i ragazzi con biglietto ingresso gratuito o ridotto.

Per l’ingresso al museo sono necessarie le radio con auricolari, il noleggio delle stesse ha un costo di € 1,00 a persona

SERVIZIO GUIDA DA CONCORDARE SECONDO il numero di persone di cui sarà costituito il GRUPPO

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE per il sabato e la domenica almeno 2 giorni prima – scrivendo un whatsapp al 3664475991 oppure scrivendo una mail a visiteguidate@associazionemarginalia.org

NECESSARIO L’ UTILIZZO DELLA MASCHERINA

PERCORSO N: 1

Previsto un percorso unico che parte dalla Galleria al secondo piano e scende nelle nuove sale. Quindi visiteremo i grandi del rinascimento per scendere ed ammirare le opere più significative del periodo manierista, per poi soffermarci su alcuni degli autoritratti tornati in esposizione un tempo all’interno del Corridoio Vasariano. Quindi Tiziano, Tintoretto e il grande Caravaggio.

PERCORSO N. 2

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 3

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Riparte anche per questo 2021 il Concorso UN PRATO DI FIABE XXI Edizione

Il Concorso è aperto a tutti gli autori e gli illustratori Italiani ed italiani residenti all’estero. Aperto alla categoria adulti, scuole e bambini.

SCARICA IL BANDO PER AUTORI E ILLUSTRATORI LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE E LA LIBERATORIA.

Quest’anno il Prato di Fiabe ha una grande novità per gli autori. Gli stessi non dovranno inviare una fiaba a tema libero ma attenersi al tema di cui quest’anno intendiamo parlare cioè

“GIUNGLA”

La nostra Giungla è una foresta immaginaria, nel più ampio dei significati.

Con Giungla si intende fermento, innovazione, rivoluzione. Ovunque ci sia spazio alla creatività e all’immaginazione, là c’è Giungla.

Guardatela come un prisma.

Da un punto di vista materiale, Giungla può essere un intrico umano, animale, vegetale.

Oppure da un punto di vista ambientale Giungla è una città, un oceano, lo spazio cosmico.

Ed infine da un punto di vista emozionale, Giungla può essere un groviglio di pensieri, sensazioni, sentimenti.

Altri punti di vista li lasciamo scegliere a voi, basta che siano nuovi, originali, contemporanei.

Vogliamo principesse con le scarpe da ginnastica, principi a cavallo di uno scooter, incantesimi fatti con il computer. 

Vogliamo un mondo di fiabe dove tutti possano ritrovarsi.

E che GIUNGLA sia…!!!!

Gli AUTORI che intenderanno partecipare

ad Un Prato di Fiabe, dovranno scaricare il bando di concorso e la scheda di Iscrizione Liberatoria. Dovranno attenersi ai vari punti descritti nel bando, quindi inviare la propria opera entro il 30 giugno 2021 alla segreteria del concorso unpratodifiabe@associazionemarginalia.org

Tutti gli ILLUSTRATORI che intenderanno partecipare

ad Un Prato di Fiabe, dovranno scaricare il bando di concorso e la scheda di Iscrizione Liberatoria e attenenrsi ai vari punti descritti nel bando. Ogni illustratore potrà inviare le proprie opere entro il 30 giugno 2021, alla segreteria del concorso unpratodifiabe@associazionemarginalia.org: Per la prima selezione da parte della giuria. Gli organizzatori in seguito, affideranno ai dodici illustratori finalisti, una delle fiabe finaliste al Prato di Fiabe 2021, da illustrare (con una tavola riassuntiva e un particolare). Una volta che le illustrazioni delle fiabe affidate ai vari illustratori saranno pervenute, la giuria si riunirà nuovamente per decretare tra questi i tre illustratori sul podio e nove segnalati. Tutto il regolamento è ben descritto nel bando di concorso che vi invitiamo a leggere con attenzione.

Per comunicare con la nostra segreteria, scrivere a: unpratodifiabe@associazionemarginalia.org

Seguiteci anche su Facebook: https://www.facebook.com/UnPratoDiFiabe/

e su Instagram https://www.instagram.com/unpratodifiabe/?hl=it 

LE OPERE DOVRANNO PERVENIRE VIA MAIL COME RICHIESTO NEL BANDO ENTRO E NON OLTRE IL 30 GIUGNO 2021

l’illustrazione di copertina è di Massimo Alfaioli coordinatore del Prato di Fiabe

Care amiche ed amici, vi aspettiamo fiduciosi a questa nuovissima edizione del Prato di Fiabe che quest’anno compie ventun anni. Un traguardo importante per tutti noi che con entusiasmo vogliamo condividere con ognuno di voi.

Seguiteci con fiducia anche sui social per le prossime notizie riguardanti le tantissime attività che quest’anno sono previste per il PRATO DI FIABE

Facebook: https://www.facebook.com/UnPratoDiFiabe/

instagram: https://www.instagram.com/unpratodifiabe/?hl=it 

VI ASPETTIAMO!!!!!!

e che giungla sia!!!!

Locandina di Massimo Alfaioli illustratore e coordinatore del Prato di Fiabe

Il cavaliere nero

DOMENICA 9 MAGGIO ore 16,00 A Firenze

Percorso teatralizzato attraverso le strade della città dantesca

il percorso prende spunto dal libro della storica SILVIA DIACCIATI,

“IL BARONE Corso Donati nella Firenze di Dante” Sellerio Edizioni

Percorso guidato: Elena Diacciati

Sceneggiatura: Vania Fanciullacci

Attori : Anastasia Ciullini e David Arena

Ritrovo Ore 16,00 P.za Duomo lato Campanile

Quota di partecipazione € 15,00 a persona ragazzi fino a 12 anni 5 euro

Tutti i partecipanti saranno microfonati

Percorso pianeggiate adatto a tutti massimo un’ora e trenta minuti

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YUO TUBE: Associazione Culturale Marginalia

…Ogni luogo, ogni epoca ha avuto i suoi protagonisti nel bene o nel male. Tra i tortuosi e spesso maleodoranti vicoli della Firenze di fine Duecento si muovevano uomini che superavano in fama e influenza loro concittadini oggi certamente più noti come Dante e Giotto. Personaggi in grado di condizionare concretamente la vita comunale, di condurre con coraggio e incoscienza la propria città alla vittoria contro nemici esterni, ma anche di farla precipitare in guerre fratricide…

Nell’anno delle celebrazioni dantesche

l’Associazione Culturale Marginalia vi invita a conoscere la Firenze del sommo poeta attraverso un affascinante percorso teatralizzato. Il tutto dedicato al vero protagonista della scena fiorentina di allora: Corso Donati, capo indiscusso dei Guelfi neri e causa dei molti guai in cui finì Dante.

Il Cavaliere nero fu feroce e senza scrupoli,

ma talvolta sono proprio gli individui più ambigui come lui a esercitare un fascino irresistibile. Cavalieri oscuri, anti-eroi, forze del male. E spesso accade che il male si presenti sotto forme seducenti. Corso Donati non fece eccezione: uomo bellissimo, cavaliere impavido e raffinato oratore. Egli fu uno dei protagonisti più irrequieti e spregiudicati che la storia fiorentina abbia mai conosciuto. Malvagio e spietato, fu animato da un desiderio di dominio più forte anche dell’amore per la patria. Cavaliere invincibile, guidò Firenze alla vittoria nella battaglia di Campaldino del 1289, battaglia alla quale prese parte anche Dante, ma poi trascinò la sua città nella violenza più cupa al probabile scopo di farsene signore. A Firenze era da tutti temuto e rispettato, ammirato e seguito da molti, odiato e maledetto da altrettanti. Per la sua superbia fu soprannominato il Barone.

Ancora a distanza di secoli dai fatti di cui Corso Donati fu protagonista, Niccolò Machiavelli, dopo averne brevemente narrato le vicende e biasimato con rammarico i comportamenti, non poté tuttavia fare a meno di riconoscere la grandezza di quel fiorentino e di citarlo tra i concittadini di cui fosse degno lasciare memoria.

La vita e le imprese di questo tenebroso e irrefrenabile cavaliere,

che fu senza alcun dubbio il più famoso fiorentino dell’età di Dante, ci permetteranno di condurre un viaggio affascinante nella Firenze di quegli anni, che era allora la metropoli più tumultuosa del mondo conosciuto nonché la prima potenza economica dell’Occidente. Nel corso del percorso teatralizzato avremo così modo di parlare di vari aspetti della Firenze dell’epoca di Dante: dalla lotta di fazione alla giustizia, dalla politica alla vita quotidiana. Lo faremo percorrendo le vie del centro cittadino e soffermandoci nei luoghi che più furono legati alle vicende di Corso Donati.

Ci imbatteremo poi in numerosi personaggi,

più o meno famosi, la cui vita s’intrecciò con quella del Barone. Vieri de’ Cerchi e Guido Cavalcanti furono oggetto del suo disprezzo più profondo. In papa Bonifacio VIII trovò un preziosissimo alleato.

Le donne nella vita di Corso Donati, come accadeva di norma alle donne dell’aristocrazia, non furono altro che pedine da sacrificare al proprio personale interesse. Dante ha eternato nella Divina Commedia il caso di Piccarda, una delle sorelle di Corso, ma non molto diverso fu il trattamento che egli riservò all’altra sorella, Ravenna, per non parlare poi di ciò che accadde alle sue mogli.

La vita di questo cavaliere nero non sarà dunque che il punto di partenza per un percorso che, arricchito di intermezzi teatralizzati, ci aprirà a un vero e proprio spaccato sulla Firenze all’epoca di Dante. Vi aspettiamo!

DATA DA DEFINIRE

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Passeggiata storica con Apericena finale

Partiremo dal Giardino di Martin Lutero su Lungarno Torrigiani, per arrivare alla grande pala d’altare del Pontormo all’interno di Santa Felicita. Concluderemo, per chi vorrà restare, con un apericena al Bar Pizzeria Galleria in via Guicciardini. ( in massima sicurezza nel rispetto delle norme imposte)

SABATO 8 MAGGIO ore 16,20

Ritrovo ore 16,20 al Giardino Martin Lutero su Lungarno Torrigiani 3

Quota di partecipazione € 11,00 a persona

Bambini gratuito fino a 12 anni

Tutti i partecipanti saranno microfonati – necessaria la mascherina

Nel periodo in cui era in corso il Concilio di Trento e durante il quale operarono artisti importanti come PONTORMO, assistiamo ad un fenomeno decisamente nuovo nella pittura sacra. Alla fine del percorso dal Giardino Martin Lutero , il lungarno Torrigiani, entreremo nella chiesa di Santa Felicita e visiteremo la pala di Pontormo.

Dopo la passeggiata storica che si concluderà verso le ore 18 proponiamo un apericena (ma solo per chi vorrà restare)

Essendo il periodo che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo, difficile per tutti, per dare una mano ai nostri amici ristoratori, ci ritroveremo al Bar Pizzeria Galleria in via Guicciardini, proponendo con l’apericena la conclusione della serata. Nel caso in cui ci fosse un po’ di pioggia, il locale pure essendo all’ aperto è coperto. Inoltre le distanze fra i tavoli sono regolamentari, max 4 persone per tavolo se congiunti.

Il costo dell’apericena sarà di € 8,00 a persona e comprenderà pizze, crostini, patatine, frittatine e tanto altro con un splitz o altra bevuta a persona e sangria a volontà.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

scrivendo a:

Whatsapp : 366 4475991 

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

SEGUICI ANCHE SU:

https://www.associazionemarginalia.org/

Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

Da Santo Spirito a San Felice, percorso nella storia di due grandi chiese.

APERTURA STRAORDINARIA DEL CONVENTO ATTIGUO ALLA CHIESA DI SAN FELICE PER AMMIRARE L’ULTIMA CENA DI MATTEO ROSSELLI

NUOVA DATA DA STABILIRE

Ritrovo ore 16,00 davanti alla chiesa di Santo Spirito.

Percorso nelle due chiese forentine per raccontare storia opere e personaggi di una Firenze lontana.

Quota di partecipazione € 11,00 a persona. Ragazzi fino a 12 anni gratuito.

Necessario l’utilizzo della mascherina.

Tutti i partecipanti saranno microfonati per miglior ascolto.

Chi avesse i Propri auricolari del telefono con spinotto tondo gli saremo grati. In alternativa potremo fornirli gli abbiamo noi.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Un po’ di storia.

Santo Spirito:

La Basilica di Santo Spirito è uno dei luoghi più suggestivi di Firenze. Si trova sulla sponda sinistra del fiume Arno ed è stata progettata da Filippo Brunelleschi. Da sempre, sin dal suo insediamento, è retta dai Frati dell’Ordine di Sant’Agostino. Al suo interno si trovano opere dei più famosi artisti fiorentini, primo fra tutti il Crocifisso ligneo del giovane Michelangelo.

San Felice

Esistente già nell’XI secolo fu ampliata nel XIV e infine ristrutturata nel XV secolo con l’intervento di Michelozzo in facciata e all’interno. Ci fu anche il rifacimento delle cappelle absidali. Quella centrale, con il grande arco trionfale con ispirazione a prototipi di Brunelleschi. Nel Cinquecento le monache domenicane di clausura fecero realizzare il coro sopraelevato per poter assistere alle funzioni. All’interno si segnala inoltre il trittico su fondo oro di Neri di Bicci e, nel refettorio, l’Ultima Cena di Matteo Rosselli.

Interno della Basilica di Santo Spirito
Crocifisso ligneo di Michelangelo
Pala Nerli di Filippino Lippi
Particolare della Predella del dipinti
di Alessandro Allori con
Luca Pitti e sullo sfondo il Palazzo Pitti
Facciata della Chiesa di San Felice
nell’omonima Piazza.
Croce dipinta della scuola d Giotto
Ultima cena di Matteo Rosselli
NUOVA DATA DA STABILIRE

Per la rassegna ” ARTE E LETTERATURA IN GIARDINO” all’ interno del Giardino delle Rose di Firenze a Piazzale Michelangelo con Marginalia,

SIMONE GUAITA presidente della Fontazione Il Bisonte

ci farà un affascinante racconto della famosa stamperia IL BISONTE creata Maria Luigia Guaita.

Introduzione a cura di Fiammetta Michelacci

Ritrovo al Piazzale Michelangelo Ritrovo ore 16,10 (all’angolo del blu bar del Piazzale Michelangelo dove ci sono le scalette per scendere al Giardino). Vedi foto in fondo all’articolo.

Serve parlare di positività. Parleremo di donne e uomini che ci hanno insegnato con determinazione, coraggio e creatività e a vivere. Vivere una vita degna di essere vissuta anche quando le avversità arrivano.

Sarà da uno dei terrazzi più belli della città di Firenze che Domenica 2 Maggio ci incontreremo. Parleremo di “MARIA LUIGIA GUAITA” e della storica stamperia IL BISONTE di Firenze.

Sarà con noi eccezionalmente, in qualità di Relatore, Simone Guaita. Nipote di una delle donne più determinate e creative del nostro ‘900 italiano Maria Luigia Guaita appunto.

Vi aspettiamo alle ore 16,10 al GIARDINO delle Rose di Firenze. Condivideremo in un paradiso di rose e arte, un racconto bellissimo.

Quota di Partecipazione € 11,00 a persona. Bambini gratuito

Tutti i partecipanti saranno microfonati per migliore ascolto.

Consigliamo l’utilizzo dei propri auricolari del cellulare, con spinotto tondo. In tal modo eviteremo più inquinamento.

Necessario l’utilizzo della mascherina.

Consigliamo a tutti di portare una copertina o un piccolo cuscino.

Durata del percorso un’ora e venti minuti ca

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

LUOGO DI RITROVO. Piazzale Michelangelo dove indica la freccia a fianco del Blu bar dove ci sono le scalette che scendono al giardino.

 

Simone Guaita. All’interno della Stamperia Il Bisonte e Presidente della Fondazione Il Bisonte

 

Arte e letteratura in giardino al Giardino delle Rose

 

 

 

Arte e letteratura in giardino al Giardino delle Rose

Arte e letteratura nel giardino della Villa Medicea di Poggio a Caiano

DATA DA DEFINIRE

Con Marginalia faremo un percorso all’interno del Parco della Villa Medicea di Poggio a Caiano raccontando la storia del parco e la villa. Faremo quindi un racconto su Lorenzo de Medici detto il MAGNIFICO e l’ Accademia Platonica.

RITROVO ORE 15,30 davanti al cancello della Villa Medicea.

Necessario l’utilizzo della mascherina.

Tutti i partecipanti saranno microfonati per miglior ascolto.

Tutti i partecipanti sono invitati a portare una piccola copertina o un cuscino per sedersi nel parco nella fase finale della visita, per il racconto.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

L’accademia neoplatonica di Firenze nel 400 è il centro culturale rinascimentale.

Accademia platonica fiorentina  fu una cerchia di umanisti fiorentini. Si riunivano  attorno a Marsilio Ficino nella villa di Careggi. La villa fu donata da Cosimo de’ Medici nel 1462 al filosofo. Questo gli permise di studiare e di tradurre alcune opere di Platone. Ficino, per il suo culto di Platone, aveva chiamato la villa Academia charegiana. Nata da libere riunioni di umanisti, l’Accademia fu essenzialmente un centro di cultura. Infatti fu uno dei primi esempi di accademia moderna, sorta dalle nuove condizioni di vita intellettuale e sociale.

Si organizzavano convegni attorno a dotti e a mecenati.

Secondo Marsilio Ficino alle riunioni dell’Accademia partecipavano. Agnolo Poliziano e Pico della Mirandola. Per di più Francesco Cattani da Diacceto e pure Giuliano e Lorenzo de’ Medici. Inoltre ci furono giuristi, medici, sacerdoti, poeti e musicisti. Il modello cui Ficino si ispirava era quello del Simposio platonico. Fu fortemente influenzata da Ficino e dal suo tentativo di conciliare platonismo e cristianesimo. In seguito alla morte del filosofo l’Accademia decadde. Alla guida subentrò il discepolo più fedele. Cattani da Diacceto, e come tale ebbe sede delle adunanze negli Orti Oricellari. Luogo donato da Bernardo Rucellai. In seguito sarà sciolta nel 1522. Infatti molti dei suoi membri si trovarono coinvolti nella congiura contro il cardinale Giulio de’ Medici.

Servizio foto di Silvano Cinelli