Le Terrazze della Cattedrale, visita guidata esclusiva

LA VISITA DI DOMENICA 10 OTTOBRE ORE 14,30 posti esauriti

LA VISITA DI IL 16 OTTOBRE DELLE ORE 10,15 posti esauriti

IL SABATO 23 OTTOBRE ore 10,15 posti esauriti

LA DOMENICA 31 OTTOBRE ORE 14,30

DUE POSTI LIBERI

Ritrovo previsto un quarto d’ora prima rispetto all’orario di ingresso presso la Porta della Mandorla

La porta si trova ( guardando la facciata della Cattedrale) sul lato sinistro

vedi foto

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

INVIANDO UN WHATSAPP AL 3664475991 SCRIVENDO IN QUANTI SARETE E IL VOSTRO NOME E COGNOME

OPPURE INVIANDO UNA MAIL A : visiteguidate@associazionemarginalia.org

SCRIVENDO IN QUANTI SARETE E IL VOSTRO NOME E COGNOME

INFORMAZIONI UTILI:

Utilizzo delle mascherine

tutti i partecipanti saranno microfonati per migliore ascolto

Visita non adatta a chi soffrire di vertigini o claustrofobia

Non si accettano minori se non sono accompagnati

scalini da fare 150 ma facilmente percorribili

Prima dell’ingresso sarà eseguita la misurazione della temperatura

si salirà singolarmente uno dietro all’altro per mantenere le distanze.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 35,00 A PERSONA

la quota di partecipazione non è rimborsabile ma cedibile ad altri nel caso non possiate partecipare all’ultimo minuto.

Le terrazze della Cattedrale si trovano a 32 metri di altezza e si raggiungono passando attraverso un passaggio segreto dietro la Porta della Mandorla, ed essersi arrampicati per circa 150 scalini.

Da questi balconi affacciati sul centro della città si gode una splendida vista dei tetti di Firenze e gli altri monumenti della città; ma è sopratutto la vista della Cupola a togliere il fiato: da le terrazze del Duomo se ne ammira tutta la sua grandezza e magnificenza, e sembra proprio di poterla toccare!

La visita alle terrazze permette anche di scoprire alcuni segreti e curiosità sulla Cattedrale di Firenze, come la grande testa di bue che si vede dalla terrazza che affaccia sul lato di Via dei Servi.  Sicuramente è un omaggio agli animali che hanno aiutato la costruzione del Duomo, ma per molti è anche il simbolo di una storia di amore e tradimento, consumatasi durante la costruzione.

Dai 32 metri d’altezza delle terrazze del Duomo è possibile ammirare i preziosi dettagli marmorei del grande rosone della facciata: da vicino sembrano quasi ricami di marmo policromo, un vero spettacolo. Così come è spettacolare vedere per la prima volta l’imbuto di marmo sul pavimento della cattedrale!

Vi aspettiamo

Alcune vedute dalle terrazze del Duomo di Firenze

Una delle precedenti visite alla terrazze della Cattedrale

Gli UFFIZI un museo da scoprire!

DOMENICA 24 OTTOBRE ORE 16,10

RITROVO ORE 16 puntualissimi presso la Porta N 3 Porta delle prenotazioni

La PORTA N £ si trova ( arrivando da P.za della Signoria) sulla destra dopo i pannelli dei lavori in corso

PERCORSO N: 1

Previsto un percorso unico che parte dalla Galleria al secondo piano e scende nelle nuove sale. Quindi visiteremo i grandi del rinascimento per scendere ed ammirare le opere più significative del periodo manierista, per poi soffermarci su alcuni degli autoritratti tornati in esposizione un tempo all’interno del Corridoio Vasariano. Quindi Tiziano, Tintoretto e il grande Caravaggio.

PERCORSO N. 2

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 3

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

Durata dei percorsi minimo 2 ore e 20 minuti

Biglietto ingresso INTERO 20,00 €uro a persona

ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

per ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo due euro per l’ingresso ulteriori informazioni ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

IL SABATO E LA DOMENICA PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

il costo della prenotazione è di € 4,00 a persona. La prenotazione deve essere corrisposta anche per i bambini ed i ragazzi con biglietto ingresso gratuito o ridotto.

Per l’ingresso al museo sono necessarie le radio con auricolari, il noleggio delle stesse ha un costo di € 1,00 a persona

SERVIZIO GUIDA € 10,00 a persona

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Vi aspettiamo sarà un’esperienza bellissima. Per chi ha già fatto il primo percorso, insieme potremo entrare nelle nuove sale per conoscere la storia dei pittori manieristi, la pittura della controriforma, i bellissimi ritratti del Bronzino, l’opera iconica di Tiziano ” La Venere di Urbino” e tante alte opere per arrivare fino a Caravaggio.

COLLEZIONISMO = PASSIONE = MUSEO e poi “e poi dalla terra allo spazio – si parla di rose

la nebulosa Rosetta nella costellazione dell’Unicorno

A GRANDE RICHIESTA PER TUTTI COLORO CHE NON HANNO POTUTO PARTECIPARE ALL PRECEDENTE SERATA

SABATO 30 OTTOBRE nuovo programma

una serata a cura di Marginalia

Il professore DAVIDE CASAROSA

il Rodologo MASIMO ALFAIOLI

L’esperto del collezionismo botanico antico in Tuscia MARCO SCARICI

e uno staff eccezionale DI MARGINALIA che vi accoglierà per parlare di argomenti spaziali!!!

Quando si viaggia, si sa, ci sono tappe quasi obbligate nel cuore delle città o sperdute in mezzo al nulla, con opere d’arte famose in tutto il mondo o collezioni piccole e sconosciute.

PER QUESTA SERATA EVENTO QUESTA VOLTA IL MOTTO E’:

abbasso la noia!

Anche la visita ad un museo INEDITO, con una serata d’ascolto e una cena inclusa può essere un’attività insolita e molto divertente, e a volte si trasforma in un’esperienza davvero indimenticabile.

PARTECIPANDO SCOPRIRETE SE VI ABBIAMO DETTO LA VERITA’!

Ci sono Musei con reperti archelogici, musei storici che parlano di medioevo, rinascimento e oltre, musei contemporanei e poi ci sono musei di collezionismo davvero particolari, come quello che vi proponiamo.

Frutto di un’appassionata ricerca e selezione di uno dei collezionisti più stravaganti che abbiamo mai conosciuto.

Si tratta del professor Davide Casarosa e della sua incredibile raccolta di valvole, lampadine, radio d’epoca, oggetti militari e tanto altro. Il tutto archiviato in un museo stravagante e bizzarro frutto della fervida fantasia di un personaggio davvero singolare.

Davide è nostro socio e collaboratore da anni ed insieme abbiamo dato vita ad eventi davvero particolari.

INSIEME A LUI VI PROPONIAMO UNA VISITA GUIDATA AL MUSEO CASAROSA, con cena in una delle grandi sale della casa e un FANTASTICO RACCONTO SERALE.

Una serata magica per condividere benessere e magia.

(in caso di maltempo nessun problema siamo al chiuso

Posti limitati

Vi aspettiamo!

COME FARE PER PARTECIPARE:

QUANDO: SABATO 30 OTTOBRE ORE 18,30

DOVE: A Calenzano, a chi si iscrive invieremo il punto d’incontro

Quota di partecipazione: € 25,00 compresa la cena, la serata e il sistema radio per migliore ascolto.

Come prenotare: inviando una mail a visiteguidate@associazionemarginalia.org

Oppure un whatsapp al 366 4475991

Non Mancate!

Servisio fotografico di SILVANO CINELLI di una passata edizione

Conchiglie a Mirabilia, da tutto il mondo

L’Associazione Culturale Marginalia, presenta

la XXI edizione della Mostra MIRABILIA 2021 

 

INGRESSO GRATUITO PER TUTTI

La mostra sarà allestita nei locali dell’Hotel Datini

a Prato in Viale Marconi, 80

ORARI: 

Sabato 6 novembre 2021

la mostra rimarrà aperta dalle ore 9 alle ore 19 

(nel Pomeriggio, su richiesta, visite guidate ai vari esemplari esposti

dalle 16,30 in poi brindisi per tutti nei locali della mostra

 

Domenica 7 novembre 2021

la mostra rimarrà aperta dalle ore 9 alle ore 13

Su richiesta, visite guidate ai vari esemplari esposti

 

PER NUOVI ESPOSITORI 

ISCRIZIONI APERTE, scrivendo o chiamando i seguenti contatti:

 335 5412145 e chiedere di Maurizio Forli

 366 4475991 e chiedere di Vania Fanciullacci

 

PRECAUZIONI:

Per entrare alla mostra sarà necessaria la mascherina

Ogni visitatore sarà sottoposto alla misurazione della temperatura

I locali sono grandi ed areati e consentiranno a chi visiterà la mostra di ammirare le collezioni presenti in totale sicurezza.

Saranno ammessi fino a 20 persone alla volta

 

Saranno presenti espositori con esemplari del mediterraneo e tropicali, conchiglie terrestri. Una mostra piena di fascino con tante storie da raccontare su ogni minuscola o gigantesco esemplare. Un mondo di colori e forme che affascinerà grandi e piccoli. Vi aspettiamo per condividere insieme due giornate bellissime.

Sulla spiaggia andiamo spesso a caccia di queste creature straordinarie: il mare ne è pieno anche in inverno! Ma quanti di voi si sono chiesti che cosa contengono le conchiglie e perché le loro forme sono così diverse? Venite a trovarci e lo scoprirete.

 

COME PER OGNI EDIZIONE, SARA’ RISERVATO UNO SPAZIO PER GLI ARTISTI, 

QUEST’ANNO FAREMO UN PICCOLO CAFFE’ LETTERARIO che consentirà a nuovi autori di presentare e promuovere le loro opere “ UN MARE DI IDEE TRA LE CONCHIGLIE PIU’ BELLE DEL MONDO”

 

  

PROGRAMMA

Sabato 6 novembre 2021

apertura ore 9

sosta per il pranzo dalle 13 alle 14,30

riapertura ore 15

per chi lo desidera visite guidate alla mostra dalle 15 alle 18,30

dalle ore 16,30 brindisi tra le conchiglie gratuito

Ore 18 presentazione di alcuni libri sul tema.

Negli spazi attigui alla mostra, l’artista Francesca Cardini, esporrà alcune delle sue opere pittoriche sul tema delle conchiglie.

chiusura della mostra ore 19

 

   

Foto: Silvano Cinelli, Pubbliphoto

PROGRAMMA

Domenica 7 novembre 2021

apertura ore 9

durante la mattinata possibilità di spiegazione da parte

di esperti sulle varie conchiglie presenti in mostra.

 

   

Foto: Silvano Cinelli, Pubbliphoto

Dalle ore 9,00  Visite guidate fra le conchiglie

per grandi e piccoli 

chiusura della mostra domenica 7 novembre ore  13,00 

INGRESSO LIBERO

 

   

Foto: Silvano Cinelli, Pubbliphoto

 

Per ulteriori informazioni riguardanti la mostra scrivere a: info@associazionemarginalia.org

 chiamando il 335 5412145 e chiedere di Maurizio Forli

oppure chiamando il 366 4475991 e chiedere di Vania Fanciullacci

 

PARLANO DI NOI:

https://allspira.com/mirabilia-xviii-mostra-di-conchiglie-prato-shell-show-2017-italy/

 

JEFF KOONS – SHINE, mostra a Palazzo Strozzi con Marginalia

DOMENICA 14 NOVEMBRE ORE 17,00 e

DOMENICA 21 NOVEMBRE ORE 17,00

Marginalia vi porta nel magico mondo di JEFF KOONS all’interno di Palazzo Strozzi a Firenze

Ritrovo ore 16,40 all’interno di Palazzo Strozzi davanti alla caffetteria

qui sarete microfonati e muniti di biglietto

Massimo 12 persone per gruppo per una migliore visibilità della mostra

Quota di partecipazione € 24 a persona

La quota comprende: Biglietto ingresso e prenotazione- noleggio radio con auricolari – servizio guida

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

IL PRIMA POSSIBILE PER PRENOTARE GLI INGRESSI NELLE DOMENICHE 14 e 21

SCRIVENDO A : visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure inviando un Whatsapp al 366 4475991

Le opere di Jeff Koons

sono veri prodigi di resa tecnica. Sono pesantissime sculture camuffate da leggerissimi gonfiabili degli anni duemila, come Dolphin, Lobster e Hulk.

Ammirando le opere durante il percorso ci troveremo difronte aun’illusione, a un trompe-loeilal punto da essere quasi tentati di toccare con mano la materia. Come nelle storie di Plinio il Vecchio, gli uccelli volatilivolati a beccare gli acini dipinti da Zeusi.

Questi artifici ricordano le esecuzioni impossibili che ammaliavano le folle, come il gigantesco ercole scolpito nel ghiaccio dal giovane Michelangelonel cortile di Palazzo Medicio il leone di San Marco plasmato nel burro da Antonio Canova bambino.

L’artista, come nei così detti inganni, dell’arte del passato,

finge materiali diversi, ma invece di simularne di più pregiati, ci fa apparire leggere e dozzinali sculture metalliche di raffinata costosissima e complessissima esecuzione.

Vi aspettiamo per condividere insieme un pomeriggio immersi in un mondo di opere contemporanee di un artista bizzarro e geniale. Dove opere dall’aspetto soprannaturale vengono rinnovate tecniche di lavorazione tradizionali con un’attenzione particolare ai differenti materiali utilizzati per raggiungere la forma perfetta. Pur delegando l’esecuzione a professionisti ultra specializzati, l’artista dedica alle opere un’attenzione maniacale dalla fase progettale alla fase finale. Veri capolavori della meraviglia quasi fiabesca che incontreremo durante il percorso.

“La magia del Natale” TRA ARTE E SAPORI DELLA TERRA DI TUSCIA.

SABATO 11 E DOMENICA 12 DICEMBRE

Per il nostro viaggio in “TERRA DI TUSCIA”, ci lasceremo conquistare dalla magia e dalla suggestione di un luogo unico nel perido più magico dell’anno; IL NATALE!

Un regalo per te e chi ami da non lasciarti scappare!

LA VILLA DELLE MERAVIGLIE o meglio IL SACRO BOSCO di VICINO ORSINI a Bomarzo. 

Si tratta di un parco naturale con più di trenta sculture scolpite direttamente su massi di roccia affioranti risalenti al XVI secolo che ritraggono animali mitologici, divinità e fantastiche architetture frutto del genio di Vicino Orsini, ideatore e di Pirro Ligorio, architetto.

Questo parco costituisce un “unicum”

Pranzeremo in un ambiente vicino al Parco davvero caratteristico

Sacro Bosco delle Meraviglie

SAN MARTINO AL CIMINO

Scopriremo il BORGO di SAN MARTINO AL CIMINO, voluto da un delle donne più influenti del XVII secolo, DONNA OLIMPIA MAIDALCHINI. Cognata di Papa Innocenzo X e Principessa di SAN MARTINO AL CIMINO, estremamente potente e ambiziosa, godette di una posizione privilegiata presso la Corte papale tanto da essere soprannominata “LA PAPESSA” 


San Martino al Cimino, Abbazia Cistercense

CASTELLO RUSPOLI a Vignanello

Visiteremo il CASTELLO RUSPOLI a Vignanello, descritto come uno dei manieri più eleganti della Tuscia viterbese che la storia ci abbia consegnato con storie di donne,uomini e santi protagonisti con le loro vicende di questa antica dimora.

Visiteremo, inoltre i suoi magnifici giardini in perfetto stile rinascimentale voluti da OTTAVIA ORSINI figlia di Vicino Orsini Signore di Bomarzo.

Esterno del Castello Ruspoli
Interno del Castello Ruspoli
Giardini di Villa Ruspoli

Il nostro viaggio sarà deliziato con la visita a una Azienda Dolciaria e un coltivo di nocciolo a CAPRANICA dove ci saranno illustrate le caratteristiche di questo frutto, la tonda gentile romana una vera regina tra le nocciole prodotte in Italia. È la più amata e apprezzata tanto da essere diventata la coltura principale della Tuscia viterbese e il principale ingrediente di note aziende dolciarie.

Assaggeremo vari prodotti e pranzeremo in un casale nel cuore di una azienda storica riconosciuta tra le prime ad aver contribuito alla diffusa della coltivazione del nocciolo nella TUSCIA VITERBESE

La Trinita, Casale Nicolini
Interno del Casale Nicolini

PROGRAMMA

Sabato 30 OTTOBRE

Partenza da Prato e Firenze

da Prato ore 8,10 ( zona Viale Leonardo da Vinci uscita Prato est alla stazione di servizio Q8 dove c’è il Mac Donald’s

da Firenze ore 8,20 In viale Giovanni Luder zona aeroporto, 20 Mt prima dell’imbocco autostradale dove c’è la fermata del pullman di Linea

Viaggio in Pullman A/R

Arrivo presso il Sacro Bosco ore 10,30

Percorso guidato tra magia e suggestioni di un luogo unico: il Sacro Bosco di Vicino Orsini

ORE 12,40 Pranzo nella struttura del Parco

ORE 14,10 destinazione albergo a S, Martino al Cimino per check in

Partenza dall’albergo dopo alloggio nelle stanze e riposo alle ore 16,10

Ore 17.00 Visita al Borgo di DONNA OLIMPIA MAIDALCHINI,

all’Abbazia Cistercense-Museo Dell’Abate

Ore 20,00 Cena presso ristorante a San Martino l Cimino

Rientro in Hotel e pernottamento

DOMENICA 31

Ore 9 colazione in Hotel

Ore 10,30 ca. visita guidata a un’azienda dolciaria

Prevista degustazione di prodotti tipici a base di nocciola e visita all’attiguo noccioleto.

Degustazione e visita

Ore 12.30 pranzo presso LA TRINITÀ-Casale NICOLINI

Nb. Per chi vuole potrà acquistare in loco prodotti tipici e vini di alcune cantine del territorio e non solo.

Ore 14,40 ca.

Partenza per visitare CASTELLO RUSPOLI a Vignanello

Tempo libero

PARTENZA PER RIENTRO A FIRENZE E PRATO PREVISTA alle ore 17,30

ARRIVO PREVISTO ore 20, 30

PREZZO DELLA GITA a persona ( TUTTO COMPRESO, vedi voci di seguito)

è di € 218,00 a persona

Il prezzo prevede:

Viaggio A/R in Pullman

Pernottamento in Hotel e prima colazione in camera doppia

Supplemento singola € 20,00

Tassa di soggiorno

Biglietti ingresso per il Sacro Parco, musei e piantagioni di nocciole

Visita guidata alla piantagione di nocciole e degustazione dei prodotti tipici alle nocciole

Noleggio radio per migliore ascolto

Servizio guida per due giorni

Pranzo della domenica 31 in azienda di nocciole Casale Nicolini

Cena del sabato 30 ottobre

Servizio accompagnatore per due giorni.

La chiesa di San Giorgio alla Costa

NUOVA DATA DA DEFINIRE

il punto di incontro e’ previsto: in Piazza Santa Felicita davanti alla chiesa alle ore 16,00

qui sarete microfonati per migliore ascolto e quindi ci dirigeremo verso la chiesa che si trova a pochissima distanza.

La quota di partecipazione per la visita guidata è di € 11,00 a persona compreso il noleggio delle radio con aurcolari

collegati alla guida

PRENOTAZIONI APERTE

SCRIVENDOCI UNA MAIL A: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

OPPURE INVIANDO UN WHATSAPPA AL 366 4475991

Visita guidata con Marginalia alla chiesa che recentemente è stata restaurata e riaperta al pubblico in tutto il suo splendore.

Vi aspettiamo per questo imperdibile appuntamento con Marginalia

Due parole sulla chiesa e la bellezza

Situata nel quartiere di Oltrarno lungo la bella Costa a San Giorgio, che dal Ponte Vecchio porta al Forte Belvedere è una chiesa anteriore all’anno mille, una delle principali priorie della Firenze medievale, e qui il giovane Giotto eseguì la tavola d’altare della Madonna col Bambino in trono e due angeli.

Rinnovata dall’architetto Giovan Battista Foggini nel 1705 e decorato in stile rococò dall’artista Alessandro Gherardini oggi si presenta ai visitatori quale luogo di culto ma anche come un piccolo salotto barocco che stupisce per la miriade di stucchi e opere in essa conservate.

Un’occasione unica per condividere bellezza, storia curiosità e armonia, Noi ci saremo per farvi conoscere un luogo fantastico e soprattutto per raccontarvi che l’arte, vuol dire creatività. In ogni epoca la produzione artistica ha seguito parallelamente l’evoluzione umana come una spinta innata a voler agire sul mondo e manipolarlo. Dare vita a ciò che “vediamo” con l’occhio della mente, creare una realtà altra o un pensiero laterale -mostrare qualcosa da diverse angolazioni. L’Arte risponde ad un desiderio fortissimo di voler fare oltre ad essere.

SERVIZIO FOTOGRAFICO DI SILVANO CINELLI

Commesso Fiorentino, visita al laboratorio artigiano più importante di Firenze.

Il Laboratorio Lastrucci

NUOVA DATA DA DEFINIRE

RITROVO IN PIAZZA SANTA CROCE ORE 15,40 SOTTO LA STATUA DI DANTE

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 10,00 A PERSONA COMPRESO SISTEMA RADIO PER MIGLIORE ASCOLTO

Bambini sotto i 12 anni gratuito

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE ( Posti Limitati)

scrivendo o chiamando Marginalia ai seguenti contatti:

Whatsapp 3664475991 – visiteguidate@associazionemarginalia.org . messenger dalla ns pagina Facebook

https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Marginalia vi porterà alla scoperta di uno dei laboratori più famosi di Firenze per la realizzazione del Commesso fiorentino. Un luogo dove ancora oggi si respira un’atmosfera antica, fatta di passione, sapere e volontà.

Scegliere di fare con noi questa esperienza sarà come tornare indietro nel tempo. I bravi artigiani ci racconteranno la storia la tecnica e tante curiosità.

Vi aspettiamo per condividere un pomeriggio d’arte bellezza e armonia.

Breve storia

Nella Firenze medicea di fine cinquecento iniziò a diffondersi l’antica tecnica del commesso fiorentino detto anche mosaico fiorentino.

Una tecnica in grado di ottenere attraverso l’accostamento di pietre colorate semi preziose, effetti cromatici che potevano essere scambiati per pitture.

Il massimo splendore di questa tecnica lo si deve al gran duca Ferdinando I che fonderà nel 1588 l’Opificio delle pietre dure, una manifattura che avrebbe dovuto realizzare e creare le maestranze necessarie al rivestimento dell’imponente cappella detta dei principi. Cappella che conservava i resti degli ultimi esponenti della famiglia Medici e completamente decorata con opere in commesso fiorentino.

La tecnica potrebbe sembrare simile al mosaico ma non lo è. A differenza del mosaico infatti, dove le pietre vengono tagliate seguendo forme geometriche, per il commesso fiorentino seguono le linee del disegno preparatorio adoperando il filo metallico. Le pietre così preparate vengono incastrate tra loro come in un puzzle e incollate sulla superficie di supporto. Si termina il lavoro con la lucidatura della superficie.

Vi aspetto amici in questo luogo fiorentino che da generazioni porta avanti l’antica tecnica realizzando opere straordinarie.

Un pomeriggio nel laboratorio di commesso fiorentino che vi farà tornare indietro nel tempo e apprezzare questa preziosa e antica tecnica di lavorazione delle pietre. Oltre a questo ci saranno date spiegazioni dai maestri artigiani e per di più una visita guidata tra le opere più preziose.

FOTO DI SILVANO CINELLI ©

Opera realizzata dal laboratorio Lastrucci
Interno del laboratorio, esposizione
Un momento della lavorazione
Spiegazione del lavoro preparatorio

Navigando si racconta il fiume, visita esclusiva con Marginalia

Un grazie di cuore ai tantissimi soci ed amici che hanno partecipato NAVIGANDO CON NOI SULL ‘ARNO. Da settembre ad ottobre . DIAMO APPUNTAMENTO A TUTTI AL PROSSIMO ANNO (2022) 🤗

Percorso sull’Arno per raccontare la storia del fiume e le bellezze che ci circondano immersi in un’atmosfera da sogno.

DOPO LA NAVIGAZIONE A TUTTI I SOCI SARA’ OFFERTO UN OTTIMO APERICENA con primi sfiziosi, pizza e crostini a volontà, sangria e acqua minerale o altre bevute.

RITROVO SABATO 18 SETTEMBRE in P.za Mentana ore 18,50 per percorso delle ore 19 Posti esauriti

RITROVO DOMENICA 19 SETTEMBRE in p,za Mentana alle 16,50 per percorso delle 17 Posti esauriti

RITROVO DOMENICA 19 SETTEMBRE in P.za Mentana ore 17,40 per percorso delle ore 18 Posti esauriti

Scenderemo da Ponte alle Grazie e saliremo sui barconi che attendono il solo nostro gruppo-

La visita sarà interamente guidata

La navigazione avrà una durata di ca 50 minuti

Dopo la navigazione ci dirigeremo presso il locale prescelto per l’apericena.

Costo della navigazione guidata da un nostro collaboratore e sistema radio con auricolari per miglior ascolto e apericena gratuito per soci € 32 a persona.

Bambini fino a 12 anni € 25

Si consigliano scarpe e abbigliamento comodo

Posti limitati

Prenotazioni obbligatorie inviando

un whatsapp al 366 4475991

oppure scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Un po’ di storia

Navigando sul fiume Arno al Tramonto sarà un’esperienza indimenticabile.

Questo ci darà l’occasione per raccontare il fiume ma anche i monumenti più belli che incontreremo. Al nostro passaggio sotto il Ponte Vecchio o il Ponte a Santa Trinita dove avrem il privilegio di vedere i capricorni del Gran duca Cosimo I e di cui vi racconteremo la storia.

Il fiume Arno cuore della città di Firenze, nasce infatti sul Monte Falterona a 1.385 metri di altitudine rispetto al livello del mare ed è stato uno dei principali elementi per la fioritura economica di Firenze. Fu un’importante porta d’accesso per il legname dell’Appennino e per i commerci. Inoltre, l’acqua del fiume servì anche a fare fiorire l’artigianato e i bottegai. Questo però provocò un’abbassamento del suo livello che, unito alla costruzione delle pescaie e delle cinta murarie, rese il fiume non più navigabile a partire dal 1333.

 La scelta non fu mai rimpianta dalla città: l’abbassamento del fiume bloccò il commercio marittimo ma consentì la costruzione di mulini più potenti e permise la costruzione di cinta murarie più solide ed efficaci contro i mulini.

Perchè si chiami Arno ancora gli esperti non sono riusciti a darne una spiegazione univoca. Secondo la principale ipotesi è che nell’antichità si chiamasse Arner o Arnor, che significava “agitare” o “mettere in movimento”.

Il BARGELLO, una mattina al Museo

DOMENICA 24 OTTOBRE ORE 11,00

l’Associazione Marginalia, vi propone un viaggio nella storia visitando uno dei musei più importanti di Firenze.

Il percorso prevede una visita di un’ora e venti minuti
tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

TOTALE € 21,00 a persona ragazzi fino a 18 anni biglietto ingresso gratuito pagheranno solo la quota di partecipazione per servizio guida e noleggio radio con auricolari per migliore ascolto.

PUNTO D’INCONTRO

Davanti alla Biglietteria del Museo alle ore 10,50

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagram: https://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

Il Museo conserva straordinarie sculture. La storia del palazzo è da considerarsi la più antica tra gli edifici pubblici fiorentini. L’istituzione del Museo Nazionale del Bargello avvenne nel 1865. In occasione delle feste dantesche ed è il risultato di una lunga e controversa trasformazione.

Il Bargello è situato nell’omonimo palazzo del Bargello in un imponente edificio costruito intorno alla metà del XIII Secolo. Secondo il Vasari, su disegno di un certo Lapo, padre di Arnolfo di Cambio. Il tutto per ospitare il Capitano del Popolo. Successivamente sede del podestà e del Consiglio di Giustizia. Fin dall’inizio, la storia del costituendo museo s’intreccia col restauro del neo-medioevale Palazzo Pretorio. Qui trova la sua esemplificazione sui modelli francesi e inglesi di Cluny, del Soane’s Museum e di Kensington. Ovviamente stimolata e indirizzata dalle numerose presenze straniere a Firenze. Il Bargello, nella storia della museografia e del collezionismo ottocenteschi. ha svolto una funzione, che possiamo definire primaria e a livello europeo.

Nel 1502 il palazzo diventò sede del Consiglio di Giustizia e della polizia, il cui capo era detto, appunto, ‘il Bargello’.

la storia non finisce qui, partecipa con noi alla visita per scoprire tutta la storia del palazzo e delle opere in esso conservate.