DONATELLO, a Palazzo Strozzi

Visita guidata SABATO 30 Giugno alle 21:15 con Marginalia

I posti sono limitati

Chi fosse interessato può già iscriversi inviando un Whatsapp alla nostra associazione N 3664475991 -oppure una mail a visiteguidate@associazionemarginalia.org

Quota di partecipazione è di € 24,00 a persona

e comprende:

Biglietto ingresso ridotto per gruppi, diritti di prenotazione, noleggio radio con auricolari obbligatori e servizio guida.

Per persone con disabilità e loro accompagnatori e giornalisti – il biglietto ingresso è gratuito

Per tanto pagheranno soltanto € 11,00 a persona per servizio guida e noleggio radio

La visita “Donatello, il rinascimento, avrà una durata massima di un’ora e trenta minuti

Il percorso è comodo lo possono fare tutti e si sviluppa su un unico piano

Ritrovo all’interno di Palazzo Strozzi davanti a Bottega Strozzi Ore 21:00

Nel caso in cui qualcuno dovesse avere problemi per fare le scale per salire al piano ci sono gli ascensori

GIOVEDI 30 GIUGNO ORE 21,15 POSTI DISPONIBILI

Whatsapp: 3664475991

Mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org

Vi aspettiamo per condividere una vera emozione.

Gli UFFIZI, PERCORSO N 1 – da Giotto, Botticelli Leonardo e Michelangelo

PERCORSO N 2 – da Pontormo a Caravaggio

TUTTI I GIORNI dal Martedi alla Domenica ore 16:30

RITROVO ORE 16,15

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE PER IL SABATO E LA DOMENICA E I FESTIVI

Ovviamente avremo la possibilità di ammirare anche tante altre opere di autori straordinari

SIAMO DISPONIBILI PER I DUE PERCORSI PROPOSTI TUTTI I MERCOLEDI – I GIOVEDI – I VENERDI IL SABATO E LA DOMENICA

MATTINA O POMERIGGIO A RICHIESTA

SU RICHIESTA TUTTI I GIORNI DAL MARTEDI ALLA DOMENICA MATTINA E POMERIGGIO

(percorsi anche personalizzati per famiglie e bambini e gruppi minimi di persone precostituiti)

gruppi massimo 9 persone

RITROVO ORE — presso la Porta N 3 Porta delle prenotazioni

La PORTA N 3 si trova ( arrivando da P.za della Signoria) sulla destra dopo i pannelli dei lavori in corso

Biglietto INGRESSO dal 1 MARZO € 20,00 EURO

NOLEGGIO RADIO € 1,00 A PERSONA ( OBBLIGATORI PER VISITA AL MUSEO)

SERVIZIO GUIDA € 10,00 A PERSONA per gruppi minimi di almeno 5 persone

IL SABATO E LA DOMENICA CI SONO DA AGGIUNGERE € 4,00 A PERSONA PER PRENOTAZIONE NON PIU’ OBBLIGATORIA DAL 31 MARZO 2022 ( secondo disposizioni del Ministero della Cultura) MA CONSIGLIABILE 

ingresso Ragazzi fino a 18 anni gratuito

per ingresso ragazzi dai 19 ai 25 anni solo due euro  ulteriori informazioni ridotti e gratuiti su questo link: https://www.uffizi.it/biglietti

Approfittiamo di visitare il museo in un atmosfera  ancora magica, quando la luce si
fa offuscata e dalle finestre nel tardo pomeriggio si ammira un paesaggio quasi
fiabesco.

Durante la settimana il museo apprezza una splendida solitudine che ci consente di fare un percorso affascinante senza rumore e folle che si accalcano davanti ai dipinti.

INFORMAZIONI IMPORTANTI:

Il LUNEDI IL MUDEO E’ Chiuso.

SE SI DESIDERA CHE LA PRENOTAZIONE VENGA ESEGUITA DA MARGINALIA:

Il saldo del biglietto compreso la prenotazione e il compenso per il percorso guidato, andrà eseguito con bonifico bancario sul ns C/C di cui lasceremo Codice Iban

Una volta ricevuto il pagamento provvederemo con la prenotazione.

Altrimenti potrete fare voi la prenotazione sul sito del Museo per giorno e orario scelto.

 

PERCORSO N. 1

Previsto un percorso unico al secondo piano nella galleria che parte dal corridoio di Levante con le opere di Giotto, Filippo Lippi, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo e tanti altri.

PERCORSO N 2

Le nuove sale rinnovate al primo piano. Dagli artisti del periodo Manierista, fino alle sale di Caravaggio.

Durata dei percorsi minimo 2 ore 

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Oppure scrivi un whatsapp al 366 4475991 

https://www.associazionemarginalia.org/

SEGUICI anche su Facebook: https://www.facebook.com/associazioneculturalemarginalia/

Instagramhttps://www.instagram.com/marginalia_ass.culturale/

YOU TUBE: Associazione Culturale Marginalia

 

navigazione straordinaria in notturna sull’ARNO con Marginalia dalle ore 21

MERCOLEDI 06 LUGLIO ORE 21:00

SABATO 16 LUGLIO ORE 19:00

DOMENICA 17 LUGLIO ORE 19:00

GIOVEDI 21 LUGLIO ORE 21:00

NOVITA’! Percorso sull’Arno per raccontare la storia del fiume e le bellezze che ci circondano immersi in un’atmosfera da sogno, una novità per questa settimana aver ottenuto un percorso notturno.

Scenderemo da Ponte alle Grazie e saliremo sui barconi che attendono il solo nostro gruppo-

La visita sarà interamente guidata

La navigazione avrà una durata di un’ora ca.

RITROVO ore 20,45 PER LA NOTTURNA _ RITROVO ORE 18,45 PER LA NAVIGAZIONE DELLE 19

in P.za Mentana Lungarno G. Diaz vicino Ponte alle Grazie, guarda la foto

Quota di Partecipazione: € 26,00 a persona. Tutti i partecipanti saranno muniti di sistema radio con auricolari per miglior ascolto della guida che spiegherà il percorso.

Bambini fino a 12 anni € 21,00

Si consigliano scarpe e abbigliamento comodo

Posti limitati

Prenotazioni obbligatorie inviando

un whatsapp al 366 4475991

oppure scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Un po’ di storia

Navigando sul fiume Arno al Tramonto sarà un’esperienza indimenticabile.

Questo ci darà l’occasione per raccontare il fiume ma anche i monumenti più belli che incontreremo. Al nostro passaggio sotto il Ponte Vecchio o il Ponte a Santa Trinita dove avrem il privilegio di vedere i capricorni del Gran duca Cosimo I e di cui vi racconteremo la storia.

Il fiume Arno cuore della città di Firenze, nasce infatti sul Monte Falterona a 1.385 metri di altitudine rispetto al livello del mare ed è stato uno dei principali elementi per la fioritura economica di Firenze. Fu un’importante porta d’accesso per il legname dell’Appennino e per i commerci. Inoltre, l’acqua del fiume servì anche a fare fiorire l’artigianato e i bottegai. Questo però provocò un’abbassamento del suo livello che, unito alla costruzione delle pescaie e delle cinta murarie, rese il fiume non più navigabile a partire dal 1333.

 La scelta non fu mai rimpianta dalla città: l’abbassamento del fiume bloccò il commercio marittimo ma consentì la costruzione di mulini più potenti e permise la costruzione di cinta murarie più solide ed efficaci contro i mulini.

Perchè si chiami Arno ancora gli esperti non sono riusciti a darne una spiegazione univoca. Secondo la principale ipotesi è che nell’antichità si chiamasse Arner o Arnor, che significava “agitare” o “mettere in movimento”.

Foto Silvano Cinelli ©

NUOVA DATA DA STABILIRE

Passeggiata serale nella Prato Contemporanea è una passeggiata pensata e organizzata dalla Palestra SERENDIP di Prato che ha chiesto la nostra collaborazione a cui parteciperemo con molo piacere.

Un percorso dal titolo

Movimento e tendenze artistiche nella PRATO contemporanea”.

LA PARTENZA è prevista alle ore 19 da Via Valentini davanti alla sede della Palestra Serendip

Un percorso di un paio di ore che snodandosi in alcune strade cittadine, ci darà la possibilità di ascoltare la storia della rinascita della città a partire dagli anni ’70 del 900 quando si inizieranno a collocare alcune opere d’arte contemporanea nei vari ambienti cittadini.

Un percorso piacevole che terminerà con il rientro presso la Palestra Serendip in Via Valentini dove sarà allestita una cena informale per concludere insieme la serata di inizio estate.

Per Ulteriori informazioni e Prenotazioni contattare direttamente SERENDIP tel: 0574 448933

Vi aspettiamo

Per contattare Marginalia:

Whatsapp 366 4475 991

visiteguidate@associazionemarginalia.org

Navigando si racconta il fiume, visita esclusiva con Marginalia

Ecco le nuove date e ORARI di GIUGNO, LUGLIO E SETTEMBRE 2022 per le nostre uscite sull’Arno

con le barche dei Renaioli!

UN AFFASCIANTE PERCORSO DA NON PERDERE 🤗

MERCOLEDI 06 LUGLIO ore 21

PROSSIME DATE IN PROGRAMMA

MERCOLEDI 6 LUGLIO ORE 21:00 POSTI DISPONIBILI

SABATO 16 LUGLIO ORE 19.00 POSTI DISPONIBILI

DOMENICA 17 LUGLIO ORE 19.00 POSTI DISPONIBILI

GIOVEDI 21 LUGLIO RE 21.00 POSTI DISPONIBILI

DOMENICA 11 SETTEMBRE ORE 17:00 POSTI DISPONIBILI

DOMENICA 18 SETTEMBRE ORE 17:00 POSTI DISPONIBILI

Navigando sull’Arno per raccontare la storia del fiume e le bellezze che ci circondano immersi in un’atmosfera da sogno.

Scenderemo da Ponte alle Grazie e saliremo sui barconi che attendono il solo nostro gruppo-

La visita sarà interamente guidata

La navigazione avrà una durata di ca 50 minuti

Dopo la navigazione ci dirigeremo presso il locale prescelto per l’apericena.

Costo della navigazione guidata da una nostra guida autorizzata € 26,00 a persona. Tutti i partecipanti saranno muniti di sistema radio con auricolari per miglior ascolto.

Bambini fino a 12 anni € 21,00

Si consigliano scarpe e abbigliamento comodo

Posti limitati

Prenotazioni obbligatorie inviando

un whatsapp al 366 4475991

oppure scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Un po’ di storia

Navigando sul fiume Arno al Tramonto sarà un’esperienza indimenticabile.

Questo ci darà l’occasione per raccontare il fiume ma anche i monumenti più belli che incontreremo. Al nostro passaggio sotto il Ponte Vecchio o il Ponte a Santa Trinita dove avrem il privilegio di vedere i capricorni del Gran duca Cosimo I e di cui vi racconteremo la storia.

Il fiume Arno cuore della città di Firenze, nasce infatti sul Monte Falterona a 1.385 metri di altitudine rispetto al livello del mare ed è stato uno dei principali elementi per la fioritura economica di Firenze. Fu un’importante porta d’accesso per il legname dell’Appennino e per i commerci. Inoltre, l’acqua del fiume servì anche a fare fiorire l’artigianato e i bottegai. Questo però provocò un’abbassamento del suo livello che, unito alla costruzione delle pescaie e delle cinta murarie, rese il fiume non più navigabile a partire dal 1333.

 La scelta non fu mai rimpianta dalla città: l’abbassamento del fiume bloccò il commercio marittimo ma consentì la costruzione di mulini più potenti e permise la costruzione di cinta murarie più solide ed efficaci contro i mulini.

Perchè si chiami Arno ancora gli esperti non sono riusciti a darne una spiegazione univoca. Secondo la principale ipotesi è che nell’antichità si chiamasse Arner o Arnor, che significava “agitare” o “mettere in movimento”.

Foto Silvano Cinelli ©

Un Sabato sera al fresco delle cascate di Giuseppe Poggi per un racconto affascinante con Marginalia

LE RAMPE A FIRENZE con Marco Villani di Marginalia

NUOVA DATA DA STABILIRE

RITROVO: ore 21,10 davanti alla cascata illuminata

PERCORSO: Breve tra i vialetti le cascate, le grotte e le piante per un affascinante racconto

LA SERATA AVRA’ UNA DURATA DI UN’ORA e venti ca

FCILE ADATTO A TUTTI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 11,00 a persona compreso sistema radio con auricolari per migliore ascolto

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

Inviando Un Whatsapp al 366 4475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

La Cultura e la storia di cui Firenze è ricchissima, hanno portato a trascurare e con il tempo a dimenticare, alcune delle sue opere meno conosciute.

Con Marginalia vorremo farvi scoprire una composizione architettonica suggestiva e di grande bellezza.

Purtroppo per molti anni è rimasta nascosta dalla vegetazione. Nemmeno i fiorentini si ricordavano più dell’esistenza di questo Luogo.

Le Rampe dei Giuseppe Poggi con i suoi giochi d’acqua, le grotte, le architetture e i percorsi pedonali che dal bel vedere fiorentino scendono fino a piazza Poggi sono finalmente illuminate tutte le sere dopo l’imponente restauro subito da questo bellissimo monumento.

Le Rampe non sono un semplice monumento e non sono un semplice luogo, sono piuttosto un luogo dell’anima.

Una vera meraviglia che di notte, un sabato sera, guardandole ci faranno provare belle emozioni.

Vi proponiamo un viaggio tra questi vialetti, la cascata d’acqua, le grotte, insieme a nicchie affacci, arredi e piante, ideato da uno degli architetti che più ha cambiato il volto di Firenze in epoca moderna. Oggi grazie a questo bellissimo gioco di luci e fontane riattivate, vi proponiamo di venire con noi non solo per ammirarle ma anche per ascoltare un racconto appassionato sulla loro storia.

Vi aspettiamo

Foto di copertina di Gianni Pasquini Cge

COME IN CIELO COSI’ IN TELA

apertura straordinaria del Planetario, all’interno di Fondazione Scienza e Tecnica in via Giusti, 29 a FIRENZE.

NUOVA DATA DA STABILIRE ORE 21:00

a cura di Marginalia associazione culturale in collaborazione con il centro di FONDAZIONE SCIENZA E TECNICA DI FIRENZE

Come in cielo così in tela: i miti nelle costellazioni e nelle opere d’arte. Un incontro a due voci pensato come un dialogo tra arte e astronomia per raccontare di personaggi, di storie e di vicende straordinarie, “immortalate” nel cielo tra le stelle e raffigurate da vari artisti nelle proprie opere. Un viaggio indimenticabile…tra cielo e tela!

La serata sarò condotta dalla dottoressa Silvia Giomi (laureata  in astrofisica presso l’Università di Firenze) che si occuperà della parte scientifica – tema dominante dell’incontro e da Veronica Calzone, laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Firenze.

RITROVO ore 21:00 in via Giusti davanti all’ingresso della Fondazione Scienza e Tecnica In via Giusti 29

Quota di partecipazione: € 18,00 a persona

comprensiva del Biglietto ingresso e dell’apertura straordinaria del Planetario

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

scrivendo a Marginalia con un Whatsapp 366 4475991

oppure inviando una mail: visiteguidate@associazionemarginalia.org

POSTI LMITATI

Vi aspettiamo per condividere insieme questa particolarissima serata che ci darà la possibilità di ammirare, proiettate sul Planetario le più belle costellazioni della storia dell’arte per un affascinante commento tra astromia e arte.

Il Planetario, un luogo privilegiato per studenti, appassionati di astronomia e per chi vuole approfondire la conoscenza e la comprensione dei fenomeni celesti. In qusta serata anche per appassionati d’arte e astronomia.

Il nuovo Planetario Digistar Lite, è un apparecchio che permette di esporre l’astronomia in modo rivoluzionario.
Questo strumento, estremamente versatile, consente, infatti di muoversi nel tempo, selezionare una stella o una costellazione, esplorare oggetti celesti anche molto lontani.
La mappa 3D dell’Universo permette allo spettatore di navigare nello spazio, come se fosse su un’astronave, andando a curiosare tra nebulose, galassie e sistemi planetari.

Vi asepttiamo per condividere insieme una serata indimenticabile in questo luogo

costituisce la più grande raccolta in Italia e una tra le più complete in Europa di strumenti per lo studio e la didattica della fisica della seconda metà dell’Ottocento. Comprende il Gabinetto di fisica e il Gabinetto di storia naturale. Fanno parte del Complesso oltre al Planetario, il Museo e la Biblioteca

OLTRARNO

Passeggiata notturna nel quartiere di Santo Spirito a Firenze

Per tutti i soci amici, ecco una bella proposta.

Ideata ed organizzata dall’Associazione Culturale Marginalia 
NUOVA DATA DA STABILIRE

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

TUTTI I PARTECIPANTI SARANNO MUNITI DI AURICOLARI SANIFICATI PER MIGLIOR ASCOLTO POTENDO 

Quota di partecipazione a titolo di rimborso spese € 11,00 a persona Ragazzi gratuito fino a 12 anni

Ritrovo in piazza Santo Spirito davanti alla Fontana della Piazza ore 20,45

Itinerario semplice adatto a tutti, graditi amici a 4 zampe

consigliate scarpe comode

durata del percorso un’ora e 20 minuti

PRENOTAZIONI SCRIVENDO O CHIMANDO O INVIANDO UN WHATSAPP

visiteguidate@associazionemarginalia.org – 366 4475991 

iniziative@associazionemarginalia.org

 

Una sera in Oltrarno

La sponda sinistra dell’Arno racconta all’inizio una storia diversa, quasi appartata di Firenze. 
Prima, per quasi mille anni, la città era tutta dall’altra parte, al di qua del fiume, a nord del ponte che i romani avevano varcato per fondare e vivere la loro fiorente colonia. 
Poi, passati mille anni, al tempo del glorioso Comune, i nuovi traffici mercantili fanno sorgere borghi popolosi anche nella zona al di là, e nasce l’Oltrarno, che diventa la sesta parte della città, chiusa tra le nuove mura e il fiume. 
Si moltiplicano le attività artigiane, sorgono le fiere che celebrano l’arte della lana: ancora oggi attraversiamo queste strade cercando le vecchie botteghe e nuovi mercatini festosi. 

La storia va avanti veloce;

ancora cento anni, Firenze è una Signoria, e la devozione dei mercanti fiorentini incontra qui la missione teologica degli eredi di S.Agostino: nasce il convento di Santo Spirito, e diventa il nucleo su cui da secoli ormai gravita l’Oltrarno. È il momento in cui Firenze si divide in quattro parti. L’Oltrarno è diventato il quartiere di Santo Spirito.
Accanto alla splendida storia dell’artigianato, che si racconta dal borgo di San Frediano a ovest fino a San Niccolò, che è sul limite orientale, c’è la vicenda della grande arte: con il 400, nel convento del Carmine nasce una pittura nuova con Masaccio, e per Santo Spirito lavoreranno i massimi artisti: Brunelleschi, Botticelli, Michelangelo e Raffaello. 
Quindi, l’ultima svolta decisiva, a un certo punto la storia dei Medici diventa la storia di Firenze, e l’Oltrarno diventa la casa dei Granduchi dalla metà del 500, quando Cosimo I ed Eleonora di Toledo acquistano il Palazzo Pitti e ne fanno la loro residenza. 
Il Palazzo cresce, diventa immenso, la collina di Boboli si trasforma nel giardino di un palazzo reale: l’Oltrarno era all’inizio solo un luogo ai margini di una storia, adesso accoglie l’immagine quasi eccessiva di un potere che ha segnato il destino di una città.  
 
Proviamo a ripercorrere insieme, in una sera d’ estate, la traccia visibile e invisibile di questa storia affascinante. 
 
Marco Villani

 

“CANTINA APERTA”, Una serata all’aria aperta tra arte e natura a cura di Marginalia

NUOVA DATA DA STABILIRE

Dalle ore 18,00 in poi

 è una manifestazione a cui alcune cantine toscane partecipano fino ai primi di Giugno.

Noi di Marginalia abbiamo scelto di trascorrere insieme a voi 

SABATO 11 GIUGNO una serata all’insegna della natura, l’arte, la storia del vino e buon cibo.

VI ASPETTIAMO!

RITROVO presso la VILLA DI COLLINA  ORE 18,00 (sulle colline di Calenzano FI)

Arrivo con mezzi propri ( possibilità di parcheggio senza problemi)

Per come arrivare clicca qui: https://www.google.it/maps/dir/Casello+Calenzano+-+Sesto+Fiorentino,+Via+Arsiero+Salvanti,+50041+Calenzano+FI/Localit%C3%A0+Collina,+50041+Calenzano+FI/@43.8752391,11.1636004,14z/data=!3m1!4b1!4m14!4m13!1m5!1m1!1s0x132af80766e24eff:0x4812c85cdc0877c8!2m2!1d11.1690259!2d43.852117!1m5!1m1!1s0x132af9a45ba54afd:0x20f16dd2673cf800!2m2!1d11.1996895!2d43.8988415!3e0

IL PROGRAMMA PREVEDE:

Visita guidata alla bellissima e storica Villa di Collina, alla Cappella privata e ai sotterranei. Parleremo anche delle vicende sociali, che hanno interessato la villa dalla sua nascita ad oggi.

Durante il percorso saranno trattati anche gli obiettivi attuali e futuri della gestione aziendale, il metodo di lavorazione e trasformazione dei prodotti.

Al termine della visita sarà servito un APERICENA sul prato della Villa al fresco dei tigli composto da:

Crostini ai fegatini dell’Azienda Casamatta / Crostini ai fegatini e tartufo della Mugello Tartufi
Crostini pane e Olio EVO Tenuta di Collina
Formaggio stagionato e semistagionato dell’azienda Lama con composte dell’azienda di Vezzano e miele dell’apicoltura Costantini
Pappa al pomodoro di Casamatta con Olio Evo di Collina
Nuvole di ceci Biologiche della Fattoria di Macia
Cantucci del biscottificio Belli
Vin Santo di Collina
Acqua e vino
Acqua, vino della Tenuta di Collina

I vini proposti saranno:

(tutti della produzione della Tenuta di Collina):

Vino Rosso “Il Cipressino”, Vino Bianco “Il Viaio”, Vino Rosato “Il Fattore”, Vino Rosso “Il Cavaliere” e Vino Rosso IGT “Il Pozzaccio”.

Ogni tipo di vino ha le sue peculiarità che saranno spiegate dal personale addetto e potrete assaggiarli tutti.

La cena sarà organizzata dall’Agriturismo Borgo di Vezzano

PROPOSTE ALTERNATIVE PER VEGETARIANI E VEGANI, DICHIARARE ALLA PRENOTAZIONI EVENTUALI ALLERGIE.

Quota di partecipazione

Visita guidata per solo nostro gruppo alla Villa, La Cappella, i sotterranei- la Cena, l’assaggio di tutti i vini proposti e ottimo relax dopo cena al fresco dei grandi alberi del prato. Radio con auricolari per migliore ascolto

PER CANTINE APERTE POSTI LIMITATI
Vi aspettiamo per condividere una serata speciale tra natura, storia, arte, bellezza e ottimo cibo. Davvero da non perdere!

La prenotazione sarà valida con bonifico eseguito sul C/C dell’Associazione

COD. IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

PER PRENOTARE e avere ulteriori informazioni

scrivere un Whatsapp 366 4475991

oppure una mail a: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Il Cardo massimo, l’antica via sacra fiorentina, passeggiata con Marginalia

Si può raccontare una città anche percorrendo una sola strada, una sola direttrice urbana. San Lorenzo e Santa Felicita sono i due estremi di una linea retta che percorre da nord a sud il centro monumentale di Firenze.Superato il più antico nucleo cristiano della città (via Ginori, Piazza San Lorenzo), percorriamo quello che fu il Cardo Maximus della città romana. Da San Giovanni (il Battistero) verso Calimala (la strada dei gloriosi mercanti della lana) attraverso l’antico foro (poi Mercato Vecchio e quindi Piazza della Repubblica).E quindi il Ponte Vecchio, da Por Santa Maria fino al borgo medioevale di Oltrarno, che oggi è la via dei Guicciardini diretta verso i fasti medicei e lorenesi di Palazzo Pitti.Ci fermiamo in Santa Felicità, polo cristiano opposto a San Lorenzo lungo la linea nord/sud che idealmente unisce Firenze alla gloria dell’antica Roma. 

Marco Villani

Vi aspettiamo

NUOVA DATA DA STABILIRE

Ritrovo: in Pizza San Lorenzo ( davanti alla statua di Giovanni dalle Bande nere)

Tutti i partecipanti saranno muniti di radio con auricolari per migliore ascolto

Tutti coloro che avessero gli auricolari del proprio telefono con spinotto tondo possono portarlo

Quota di partecipazione € 11,00 a persona

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE SCRIVENDO A:

WHATSAPP 366 4475991

visiteguidate@associazionemarginalia.org

La sua sacralità della via ( il Cardo massimo) derivava dalle cerimonie sacre.

Cerimonie detti atti augurali. Dalle processioni religiose e dai cortei trionfali. Da Roma andavano verso il Campidoglio. Secondo la leggenda, la Via divenne Sacra poiché qui Romolo e Tito Tazio si riconciliarono. Insieme fecero sacrifici agli Dei. Per altri conduceva dal Rex sacrorum alla Regia, passando per diversi santuari. La strada congiungeva idealmente il colle del Campidoglio con il Monte Alban. Luogo sacro per le popolazioni latine.

In epoca imperiale perse la funzione di zona residenziale e ai suoi lati si insediarono esercizi commerciali, che lasciarono spazio a partire dal I secolo ad edifici monumentali.

Se verrete con noi vi racconteremo della via sacra a Firenze e le sue curiosità.