Galleria Palatina di Firenze in Palazzo Pitti 

Domenica 17 Febbraio un percorso in omaggio

ad Anna Maria Luisa De Medici Elettrice Palatina

 
Ingresso ore 16 – ritrovo ore 15,50 presso la biglietteria di Palazzo Pitti
 
Visita Guidata € 8,00 a persona
Noleggio auricolari € 2,00 a persona
Biglietto d’ingresso  al Museo 10,00 a persona
 Totale da corrispondere € 20,00
 
Bambini fino a 12 anni completamente gratuito
 
ragazzi da 13 a 17 anni biglietto ingresso  GRATUITO
pagano solo visita e auricolari Tot 10,00 euro
 
ragazzi dai 18 ai 25 anni biglietto ingresso euro 5,00
più visita e auricolari Tot 15,00 
 
Prenotazioni obbligatorie 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

 inziative@associazionemarginalia.org

 366 4475991 

La Galleria Palatina di Palazzo Pitti, assieme agli Uffizi, è la più importante collezione di dipinti rinascimentali presente a Firenze. Il Palazzo che la ospita costituisce il termine ultimo ed il momento più grandioso della storia dei Medici a Firenze, ed ogni percorso dedicato alla celebre famiglia e alle sue collezioni artistiche deve concludersi qui. 

Raffaello, Tiziano, Andrea del Sarto, Filippo Lippi, il Volterrano, Rubens, Pietro da Cortona, Caravaggio sono i grandi nomi che incontriamo lungo il percorso. 

I loro dipinti sono visibili al piano nobile di questa che è una vera e propria reggia, e sono esposti da sempre come gioielli (dentro esuberanti cornici barocche) a impreziosire pareti su cui sono stati predisposti tessuti dai colori accesi. 

Il primo nucleo della raccolta risale alle scelte del Cardinale Leopoldo e del granduca Ferdinando II, seguite da quelle di Cosimo III e del gran Principe Ferdinando. 

Ricordiamo il ruolo fondamentale svolto poi da Anna Maria Luisa, l’ultima dei Medici, scomparsa il 18 febbraio del 1743, principessa che donò a Firenze tutte le ricchezze appartenute alla sua famiglia. Seguirono poi i Lorena ed i Savoia, regnanti attenti all’arte, capaci di arricchire una collezione già sontuosa, che ad ogni nuova visita restituisce tesori inediti, dalla bellezza senza pari.

Marco Villani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *