Passeggiata notturna nel quartiere di SAN GIOVANNI a Firenze

Sabato 28 settembre 2019 dalle ore 21,10

Ideata ed organizzata dall’Associazione Culturale Marginalia

Percorso completamente guidato
Ritrovo: ore 21, 10 in San Lorenzo davanti alla chiesa

Durata del percorso un’ora e venti minuti

consigliate scarpe comode
Contributo per la serata € 10 a persona compreso noleggio ricevitori con auricolari per migliore ascolto.

Bambini fino a dodici anni gratuito

Graditi amici a quattro zampe.

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE:

chiamando il 366 4475991

oppure scrivendo a: visiteguidate@associazionemarginalia.org

Vi aspettiamo in tanti per questa passeggiata notturna di fine estate da condividere insieme attraverso un affascinante percorso che ci parlerà di storia, arte e curiosità. Spesso viaggiando per le nostre città non ci soffermiamo mai a guardare ed ammirare con attenzione tanti dettagli. Il nostro quotidiano ci impone ritmi frenetici e mai il gusto di una piccola scoperta o il piacere di uno sguardo su qualcosa di bello che non avevamo mai degnato di interesse. Questa serata si propone per diventare questa occasione e lasciare a tutti voi una bella esperienza da ricordare.

Un po’ di storia:

San Giovanni, nel Medioevo era la zona meno popolata di Firenze, caratterizzato dai tanti orti degli abitanti del quartiere. I suoi confini erano delimitati dalla colonna dell’Abbondanza, situata nella piazza della Repubblica, dal quartire di Santa Croce a sud, da quello di Santa Maria Novella a ovest e dalle mura che da porta Santa Croce arrivavano a porta Faenza. Piazza San Giovanni è da sempre considerata il centro religioso di Firenze: tra XI e XIII sec, d.C., sui resti di un tempio pagano fu edificato il Battistero dedicato al protettore della città; sulle rovine dell’antica Santa Reparata risalente al IV sec. fu costruita la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, oggi Duomo di Firenze, cui fu affiancato lo stupendo Campanile di Giotto. Nonostante il Battistero sia del XI sec. e il Duomo del XIV – XV sec. come anche il Campanile, insieme costituiscono un armonico esempio di Gotico fiorentino, con i primi accenni rinascimentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *