SABATO 16 Dicembre alle ore 21 per i soci

Apertura straordinaria della Chiesa di San Leone a Pistoia con visita alla “Visitazione” di Luca della Robbia”.

con l’autorizzazione della Chiesa Cattedrale di Pistoia firmata in data 25 novembre 2017

 

La visita durerà un’ora e trenta, completamente guidata e corredata da tre interventi a cura di:

Claudio Gori, voce narrante, Marco Villani: incontrando la Visitazione di Luca Della Robbia (alcune riflessioni sul soggetto sacro e umano in un’opera d’arte) l’Architetto Davide Casarosa illustrerà alcuni aspetti della parte  architettonica della Chiesa

 

Quota di partecipazione € 12,00

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE ai nostri contatti sotto riportati

ulteriori informazioni 

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

Ritrovo davanti alla chiesa ore 21

 

il restauro delle decorazioni pittoriche della chiesa, l’Organizzazione e l’allestimento della mostra sono stati eseguiti in base al Protocollo di intesa sottoscritto gennaio 2017 tra Diocesi di Pistoia, Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le provincie di Pistoia e Prato (MIBACT)
 
Il finanziamento dell’iniziativa: Lavori di restauro ed allestimento della mostra interamente finanziati da:
Fondazione della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Conad del Tirreno
 
Restauro della Visitazione di Luca della Robbia – finanziato da:
Museum of Fine Arts, Boston ( USA)
 
Restauro della chiesa di San Leone (1°Lotto) e allestimento della mostra “La Visitazione di Luca della Robbia
Progetto e direzione lavori
Maria Cristina Masdea, Valerio Tesi ( Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le provincie di Pistoia e Prato)
Simone Martini, Lucia Cecchi (Chiesa Cattedrale di Pistoia e Diocesi di Pistoia)
 

 

  

  

  

Foto di Silvano Cinelli  – Pubbliphoto 

La visitazione di Luca della Robbia

Il gruppo scultoreo di Luca della Robbia è arrivato nella chiesa di San Leone a Pistoia dove rimarrà esposto e visitabile fino al 7 gennaio. La mostra nella chiesa di San Leone è a cura della Diocesi di Pistoia e della Soprintendenza. Questa mostra è soprattutto caratterizzata dalla massima semplicità.  Il visitatore entrando può essere emotivamente coinvolto nell’abbraccio tra la Madonna bambina e l’intensa Elisabetta. Tutto questo nello splendore della terracotta invetriata. Per ospitarla è stata scelta la chiesa di San Leone. La chiesina si trova in prossimità della Cattedrale. Ha soprattutto dimensioni raccolte ma suggestiva perché interamente affrescata.

La Chiesa di San Leone fu un antico Oratorio della Congregazione dello Spirito Santo.

Uno degli esempi più importanti dell’arte barocca a Pistoia per l’elevata qualità delle decorazioni pittoriche che l’avvolgono interamente. In seguito vi lavorarono tra il 1753 e il 1764 Vincenzo Meucci, protagonista indiscusso della pittura fiorentina del Settecento: Egli fu affiancato dai quadraturisti Giuseppe Del Moro e Mauro Antonio Tesi. Tuttavia la condizione appartata della chiesa e lo scarso apprezzamento dell’arte barocca che si è protratto per gran parte del secolo scorso, avevano relegato quasi all’abbandono questa splendida chiesa. Di conseguenza a causa delle copiose infiltrazioni di acqua dal tetto le bellissime pitture si presentavano in condizioni drammatiche. Perciò vi erano alcune porzioni cadute o prossime alla loro perdita.

Il restauro degli affreschi, iniziato alla fine di febbraio del 2017 e concluso alla fine di giugno.

La Visitazione di Luca Della Robbia è uno dei capolavori più noti della città di Pistoia.

La Visitazione di Luca Della Robbia un incanto di bellezza e profondità teologica per la bellezza dell’opera d’arte, per la poesia di quei volti che il bianco latteo della ceramica invetriata fa risaltare in modo incredibile, per la meraviglia dell’incontro tra queste due donne che celano nel grembo l’esultanza di un segreto pieno di vita, per la gioia dell’incontro di corpi e di anime che si sfiorano e fanno trasparire l’incanto di una amicizia piena di dolcezza e attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *