La Firenze di Vasco Pratolini

NUOVA DATA DA STABILIRE

trekking urbano 

Ritrovo in P.za Santa Maria Novella, davanti alla chiesa

alle ore 16,15

Il percorso sarà guidato dalla nostra collega Fiammetta Michelacci

accompagnata da altri relatori

 

Il percorso della durata di un’ora e trenta con diverse soste

prevede il seguente itinerario

Oltre a Borgo san Frediano, visiteremo piazza del Cestello, piazza del Tiratoio, piazza dei Nerli, piazza Piattellina, piazza del Carmine, con le strade e i vicoli che vi si dipanano tutto intorno. Concluderemo poi la nostra passeggiata in piazza Santo Spirito.

Il tutto eccezionalmente sottolineato dai passi più celebri dedicati dal romanziere a questi luoghi, con letture che ci accompagneranno durante il percorso.

 

Percorso adatto a tutti grandi e piccoli

consigliate scarpe comode

possono partecipare gli amici a quattro zampe

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per miglior ascolto 

Quota di partecipazione tutto compreso € 10,00 a persona

bambini gratuito fino a 12 anni

possono partecipare amici a quattro zampe

 

Prenotazioni obbligatorie scrivendo o chiamando

I seguenti contatti

visiteguidate@associazionemarginalia.org

info@associazionemarginalia.org

366 4475991

 

Dedicato al grande scrittore ed ai luoghi a lui piu’ cari. Il rapporto tra Firenze e Vasco Pratolini somiglia ad un romanzo senza fine. Con un libro aperto tra le mani, vagheremo alla ricerca di quei luoghi che ispirarono uno dei più grandi autori del ‘900. Il percorso prende spunto dai romanzi più celebri dell’autore fiorentino, primo fra tutti Le ragazze di San Frediano, ma non solo: inizieremo da piazza Santa Maria Novella per una breve introduzione sulla figura di Pratolini e la sua produzione. Passando il ponte alla carraia, ci avvieremo subito proprio nel cuore di San Frediano, dove gli edifici storici, le varie strade e i loro nomi ci offriranno lo spunto per ripercorrere la storia del quartiere più popolare di Firenze e faranno da sfondo alla lettura di brani dei romanzi ambientati proprio in quegli scenari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *