EVENTO E DATA DA RIPROPORRE

L’associazione Culturale Marginalia organizza con il Rodologo Massimo Alfaioli, in qualità di esperto di rose una visita guidata ad uno dei vivai di rose, eccellenza italiana e nel mondo, Il Roseto Barni a Quarrata

Vi aspettiamo per ammirare le centinaia di rose antiche, rose italiane, rose rifiorenti e cinesi e tanto altro, sapientemente descritte e raccontate dal nostro esperto Massimo Alfaioli.

Vi aspettiamo per un pomeriggio bellissimo da condividere insieme tra profumi colori e meravigliose rose. Molti saranno gli spunti per conoscere meglio le vostre rose, come potarle, quando piantarle e tante altre curiosità.

Quota di partecipazione € 8,00 visita guidata

€ 2 noleggio auricolare per migliore ascolto

ISCRIZIONI SCRIVENDO A:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

iniziative@associazionemarginalia.org

3664475991

329 3075760

Un Po’ di storia del Roseto Barni

La famiglia Barni, con Vittorio Tommaso, si è dedicata all’attività vivaistica a Pistoia a partire dalla seconda metà dell’ottocento. 

A partire dall’inizio del Novecento, Pietro Barni e suo figlio Vittorio producevano diverse centinaia di varietà di rose e il loro nome era affermato come specialisti di questa pianta. Il passaggio fondamentale dell’evoluzione dell’azienda vivaistica è avvenuto con determinazione e successo all’inizio degli anni sessanta del secolo scorso, quando è stata potenziata l’attività di ibridazione e selezione di nuove varietà che ha raggiunto il suo apice in questi anni e che tuttora fa delle Rose Barni una “firma” unica ed apprezzata a livello mondiale.

Alla fine del secondo millennio, dopo la scomparsa di Vittorio, grande vivaista e conoscitore della rosa, chiamato come esperto, oltre che produttore, nelle giurie internazionali e fornitore di rose alle più celebri personalità dell’arte, della musica, della cinematografia, della moda e della scienza, l’impresa ha proseguito con i figli Pietro ed Enrico ed oggi anche con la forza e la passione dei due giovani figli: Vittorio e Beatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *