Trekking urbano autunnale a Siena

Domenica 28 Ottobre

organizzato da Marginalia e condotto dallo storico dell’arte Marco Villani

 

Percorso in Pullman con linea Sita da Firenze

Fremo un percorso nel centro storico della bella Siena per apprezzarne storia curiosità e personaggi.

Passeggiando per il centro storico di Siena

Patrimonio Unesco dal 1995, il centro storico della splendida città toscana è uno scrigno di tesori

 

Percorso adatto a tutti

consigliato abbigliamento e scarpe comode

Tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto

Quota di partecipazione

 

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 – 329 3075760

visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

 

Grazie alle proprie caratteristiche urbane ed architettoniche, il centro storico di Siena è una testimonianza del genio creativo dell’uomo, ed esprime concretamente la capacità artistica ed estetica umana. Inoltre l’originale esempio di civiltà figurativa, in architettura, pittura, scultura e urbanistica, ha determinato un’importante influenza culturale non soltanto nel territorio della Repubblica di Siena, ma anche in Italia ed Europa, in particolare tra il XIII e il XVII secolo. Ecco perché Siena è uno degli esempi più eccellenti di città medievale e rinascimentale italiana. E soprattutto ecco perché è entrata, con buon diritto, a fare parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

 

Ha saputo conservare nel tempo le proprie caratteristiche, capolavoro di inventiva in quanto gli edifici sono stati disegnati per essere adattati alla struttura urbana. Particolare è anche la sua storia. Sembra infatti che visse il suo periodo migliore durante i turbolenti anni delle guerre con la vicina Firenze. E’ questa, infatti, l’epoca in cui numerosi artisti ebbero qui l’occasione di esprimere la propria arte e la città venne adornata da meravigliosi monumenti, come il Duomo, il Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia. Piazza del Campo è la stessa dove si svolge il celebre Palio. Ricca di ristoranti e bar è celebre per la sua caratteristica forma trapezoidale, in discesa verso il centro, dove si trova la fonte Gaia, copia dell’opera quattrocentesca di Jacopo della Quercia. Tutt’intorno la piazza spiccano i monumentali edifici tra cui Palazzo Sansedoni ed il Palazzo Pubblico. L’altezza della Torre del Mangia, che risale agli anni Quaranta del XIV secolo di 102 metri, è pari a quella del campanile del Duomo a simboleggiare l’equilibrio raggiunto tra il potere divino e quello terreno. Ai piedi della torre sorge la Cappella di Piazza, un tabernacolo marmoreo con splendide sculture inserite nelle nicchie gotiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *