LE NOSTRE SERATE D’ASCOLTO, TORNANO PER TUTTI VOI

sulla nostra piattaforma zoom. Chi di voi fosse interessato sappia che potrà iscriversi SCRIVENDO A: visiteguidate@ssociazionemarginalia.org

Il costo per le serate d’ascolto è di € 5,00 a persona (se in famiglia sarete in 4 o più basterà il pagamento per due persone)

Il pagamento viene richiesto con bonifico bancario e di seguito mettiamo il nostro codice IBAN:

COD. IBAN   IT41J0306921531100000002976

intestato ad Associazione Culturale Marginalia

Prima di eseguire il saldo per le serate d’ascolto attendete nostra conferma, le serate verranno effettuate al raggiungimento minimo di 15 persone

Qui di seguito l’elenco delle serate e gli argomenti che tratteremo:

VENERDI 20 NOVEMBRE  ORE 21,00

a cura di Elena Diacciati  “ I Medici Patroni delle arti e le collezioni scientifiche”.

Mecenati e patroni delle arti, i Medici raccolsero nel tempo straordinarie collezioni che la lungimiranza di Anna Maria Luisa de’ Medici assicurò a Firenze e alla Toscana. Ma se a tutti sono note le meravigliose raccolte di arte antica e moderna appartenute alla più importante famiglia di Firenze, pochi sanno che i Medici dettero vita anche ad un’eccezionale collezione di strumenti scientifici, che, iniziata da Cosimo I e poi notevolmente ampliata dai suoi successori, è tuttora conservata nel capoluogo toscano. Cosimo I e i suoi successori, tuttavia, non si interessarono alle scienze solo come collezionisti, ma ne furono promotori, protettori e talora protagonisti in prima persona. Ne percorreremo insieme la storia attraverso luoghi e strumenti che sono veri e propri capolavori di scienza e arte.

MARTEDI 24 NOVEMBRE ORE 21,00

 A cura di Fiammetta Michelacci  “L’Impressionismo, nascita e sviluppo di un movimento artistico e culturale”.

Nel 1874, un gruppo di artisti che avevano intrapreso un percorso diverso da quello della pittura e della scultura tradizionali organizzò la sua prima mostra, non a caso, nello studio del fotografo Nadar. Da allora, questo gruppo un po’ strampalato, per quelli che erano i canoni del tempo, fu chiamato, con accezione canzonatoria e dispregiativa, il gruppo degli artisti Impressionisti. La loro ricerca, seppur, allora, non compresa, diventò rivoluzionaria negli anni a seguire: Claude Monet, Edgar Degas, Camille Pissarro, Pierre – Auguste Renoir, rivoluzionarono il modo di dipingere allora in voga aprendo la strada alla pittura d’avanguardia, dove il soggetto rappresentato passa in secondo piano rispetto al modo di rappresentarlo e al ruolo dell’osservatore. Si tenterà di ricostruire le ragioni per cui questo fenomeno artistico diventa il presupposto della modernità.

GIOVEDI 26 NOVEMBRE ORE 21,00

 A cura di Marco Villani  “Napoli Barocca”.

Napoli è città stratificata per eccellenza. Lo è negli aspetti sociali, lo è nelle forme urbanistiche e monumentali. La città è greca di fondazione, ha conosciuto il suo massimo splendore economico e sociale nel medioevo francese e angioino, ma l’immagine di stupore sorpresa e meraviglia imprevedibili che le riconosciamo si fissa nel seicento barocco. È un’estetica ricca di apporti stranieri, specie delle culture spagnole e lombarde. Il secolo che iniziò con il soggiorno del grande Caravaggio in città, conosce nel suo sviluppo opere memorabili: il tesoro di San Gennaro, i marmi cupi e multicolore di Cosimo Fanzago e quindi quelli leggeri fino alla trasparenza di Giuseppe Sammartino autore del Cristo Velato.

E poi ancora, le cupole affrescate da Luca Giordano le scalinate aperte e scenografiche dei palazzi di Ferdinando Sanfelice, strutture multiformi che qualificano il barocco napoletano  tra gli episodi più alti della storia artistica italiana.

MERCOLEDI 2 DICEMBRE ORE 21 SERATA SULL’ASTROLOGIA

a Cura dell’Astrologa Marina Castello “Muoversi tra i pianeti e le stelle”

Introduce la serata Elena Diacciati archeologa presentando l’antico strumento dell’astrolabio

VI ASPETTIAMO NUMEROSI

PRENOTAZIONI e ulteriori informazioni:

info@associazionemarginalia.org

visiteguidate@associazionemarginalia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *