In cerca di presepi a Firenze

è un percorso di trekking urbano cittadino per Natale.

In Cerca di Presepi a Firenze, sarà un percorso affascinante per vie insolite della città che ci consentiranno di scoprire chiese sconosciute dove al loro interno ci sono opere quasi dimenticate e tuttavia interessanti e di grande pregio. Ci troveremo davanti a cavalcate dei Magi, adorazioni del bambino Gesù, adorazioni dei pastori, insomma sarà come conoscere Firenze per la prima volta attraverso affreschi, dipinti, pale d’altare di Domenico Ghirlandaio, Maso di Friano, Matteo Rosselli e tanto altro.

Il percorso finirà in dolcezza davanti ad una cioccolata calda e pasticcini per tutti.

 

Ritrovo ore 16,00 davanti a Rivoire in piazza della Signoria ang. via Vacchereccia

Prenotazioni scrivendo avisiteguidate@associazionemarginalia.org  iniziative@associazionemarginalia.org

Oppure telefonando ai seguenti numeri: 3664475991 – 3293075760

 

Programma

Partendo dalla chiesa dei SS. Apostoli, ammireremo l’interno e la pala con l’Adorazione dei pastori di Maso da San Friano in questa chiesetta defilata e sconosciuta.

Continueremo il percorso arrivando in Santa Trìnita. Qui ammireremo la pala d’altare della cappella Sassetti. La magnifica Adorazione dei pastori di Domenico Ghirlandaio arrivandoci da strade interne e percorsi inediti della città.

Proseguendo poi lungo via Tornabuoni fino alla chiesa di San Gaetano. Una delle poche chiese barocche di Firenze ancora integre, avremo la possibilità di ammirare la Natività nella cappella maggiore, affrescata da Matteo Rosselli. Rosselli è l’autore anche della tela con la Natività che si trova sulla parete destra della stessa cappella (metà del XVII secolo). Parleremo anche di questo interessante periodo storico , il barocco.

Proseguendo poi verso il Duomo ci fermeremo in Santa Maria Maggiore, dove nel transetto è conservata la Madonna col Bambino, bassorilievo policromo attribuito a Coppo di Marcovaldo (XIII secolo)

Lungo la strada per arrivare al Duomo, sosteremo davanti alla porta alla Croce del Battistero. La prima realizzata da Lorenzo Ghiberti per il “bel San Giovanni”. Qui ci soffermeremo sulla la seconda e la terza formella che parlano appunto della Natività e dell’ Adorazione dei Magi. Quindi ammireremo le altre opere scultoree  durante l’itinerario.

Per finire tutti insieme in un locale inconsueto e innovativo. Sarà  un ristoro per tutti a base di cioccolata calda, pasticcini,caffè, succhi di frutta e tanto di più.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *