FOTOGRAFE, mostra a villa Bardini FI con Marginalia

PERCORSI TERMINATI

RITROVO ORE 16,45 davanti all’ingresso di Villa Bardini da via COSTA A SAN GIORGIO

QUOTA di partecipazione € 16,00 a persona CON BIGLIETTO INGRESSO RIDOTTO PER chi è in possesso di:

tessera soci Coop, muniti di tesserino; possessori del biglietto cumulativo Giardino di Boboli / Giardino Bardini; adulti accompagnatori dei laboratori per bambini FOTOGRAFI SI CRESCE!; Touring Club Italiano, FAI, dipendenti Toscana Aeroporti, soci delle Ass. “Conoscere Firenze” e “Amici dei Musei”

BIGLIETTO INGRESSO GRATUITO PER:

Interpreti; giornalisti muniti di tesserino; disabili e rispettivi accompagnatori; membri ICOM, ICOMOS e ICCROM

Fotografe! Dagli archivi Alinari a oggi

Un ambizioso progetto espositivo che ha per protagoniste assolute le fotografe di ieri di oggi.

Con L’Associazione Culturale Marginalia ( guiderà la mostra Fiammetta Michelacci). Cercheremo di dare a tutti alcune importanti informazioni sulla fotografia degli inizi del 900.

Ci immergeremo in un mondo affascinante fatto di dagherrotipi. Ma anche di pellicole argentate e fotomontaggi manuali fino alle tecniche della contemporaneità.

Commenteremo il ritratto iconico della collezione Alinari di Wanda Wulz del 1932 dal titolo “IO + GATTO”,

Il ritratto della fotografa Madame d’Ora che ritrae Elsa Schiapparelli. la prima donna ad essere ammessa alla Scuola applicata di Grafica a Vienna. In seguito ammessa anche all’Associazione dei fotografi austriaci. Il ritratto ad Elsa Schiapparelli con il suo cane ritrae al meglio questa icona di stile della moda. Fu eterna rivale di Coco Chanel e inventò il colore rosa shocking.

E di tante altre donne fantastiche che hanno approfondito, nella fotografia, stili unici che potremo commentare insieme, in questo interessante percorso di fine estate.

Vi aspettiamo!

PER PRENOTAZIONI:

SCRIVERE UN WHATSAPP O TELFEFONARE AL N 3664475991

OPPURE SCRIVERE UNA MAIL A: visiteguidate@associazionemarginalia.org 

Di seguito altri scatti di Sofia Uslenghi e il ritratto di Paola Borboni Wanda Wulz e io sempre nel mezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *