Domenica 20 alle ore 16,15

Firenze capitale, visita guidata

Ritrovo in Piazza della Repubblica sotto il grande arco all’angolo dove c’è la Farmacia ore 16,15

L’11 dicembre 1864 il re Vittorio Emanuele II firmò la legge che decretò lo spostamento della capitale del regno da Torino a Firenze: entro sei mesi da quella data la nuova capitale sarebbe stata condotta sulle rive dell’Arno. I fiorentini non appresero la notizia con entusiasmo e Bettino Ricasoli, prevedendo problemi a non finire e un gran dispendio di denaro, definì il trasferimento addirittura come “una tazza di veleno” che la città doveva mandare giù. Lo spostamento della capitale a Firenze rese necessario un radicale ripensamento della forma urbana della città, nella quale sarebbero giunti la corte sabauda, il parlamento, i ministeri e tutti gli uffici del nuovo stato unitario. Il progetto di ampliamento della città, affidato all’architetto Giuseppe Poggi, ridisegnò così Firenze: si abbatterono le mura per creare larghe strade di scorrimento e permettere al centro di espandersi, si realizzarono il viale dei Colli ed il piazzale Michelangelo, si adattarono vari palazzi del centro per ospitare gli organi di governo, i ministeri e gli uffici. Per quanto Firenze sia stata capitale per pochissimi anni, le testimonianze di questo evento sono tuttora ben leggibili anche nel cuore della città. E proprio dal cuore della città, piazza della Repubblica, prenderà il via il nostro percorso sulle tracce di ciò che nella seconda metà dell’Ottocento ridisegnò Firenze allo scopo di farne una moderna capitale europea.

Quota di partecipazione € 10,00 a persona

Relatore Elena Dacciati

tutti i partecipanti saranno muniti di radio riceventi con auricolari per migliore ascolto

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE

visiteguidate@associazionemarginalia.org

3664475991 whatsapp

Graditi amici a 4 zampe

Consigliate scarpe comode

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *