Martedi 19 settembre

Galleria degli Uffizi, percorso guidato in notturna

inserito nei nostri percorsi, Il fascino dell’arte non dorme mai

 

La visita potrà essere eseguito anche in inglese e spagnolo su richiesta. ( preventivo al momento della richiesta)

 prenotazioni scrivendo o telefonando ai nostri contatti

 

 

Ritrovo ore 20.10 davanti alla porta n. 3 porta delle prenotazioni sul lato destro della Galleria venendo da P.za Signoria accanto alle Reali Poste

il percorso sarà guidato da un nostro storico dell’arte guida abilitata per 2 ore.

 

Quota di partecipazione € 32 a persona comprensiva di:

prenotazione obbligatoria

biglietto d’ingresso al Museo

servizio guida per due ore

auricolari per migliore ascolto

 

 

Un Pò di storia

Continua la lettura

Museo 900 Firenze, visita guidata

 

Per venerdì 22 settembre

Proponiamo un percorso guidato in notturna al Museo 900 di Firenze

 

Ritrovo ore 21,00 davanti all’ingresso del Museo in Piazza S. M. Novella

 

Quota di partecipazione € 18,00 a persona comprensiva di:

prenotazione obbligatoria

biglietto d’ingresso al Museo

servizio guida per due ore

auricolari per migliore ascolto

 

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

 

Un po’ di storia

Continua la lettura

La Cappella Brancacci e la chiesa del Carmine

Domenica 24 settembre 

Percorso guidato dal nostro storico dell’arte

Ritrovo ore 16,15 davanti all’ingresso della Chiesa del Carmine a Firenze

 

Quota di partecipazione € 16,00 a persona comprensivo di:

prenotazione

biglietto ingresso

servizio guida

auricolari

 

La cappella Brancacci si trova nella chiesa del Carmine a Firenze.

Fu fatta realizzata da Pietro Brancacci, esponente di una delle famiglie più potenti della Firenze di allora. Fu un discendente di Pietro, a dare incarico a Masaccio e a Masolino da Panicale per affrescare questa cappella. Le storie furono tratte dalla vita di san Pietro. I lavori furono condotti dai due maestri fino al 1425, anno in cui Masolino partì per l’Ungheria. Masaccio lavorerà a questi affreschi, senza completarli, fino alla sua morte. I lavori furono poi completati, circa cinquant’anni dopo, da Filippino Lippi.

Nel frattempo la cappella subì alterne vicende, soprattutto nel XVIII secolo, quando venne demolita la volta a crociera. Di conseguenza furono demoliti alcuni affreschi di Masaccio, e quando, pochi anni dopo, un incendio annerì e danneggiò parzialmente gli affreschi superstiti.

La cappella è stata recentemente sottoposta ad un eccellente restauro

Un restauro sapiente che ha rimosso lo strato nerofumo di fuliggine delle candele. Rimossa anche la “pellicola” protettiva fatta di uovo e caseina, utilizzata nel XVIII secolo per ravvivare i colori, che avevano oramai annerito gli affreschi. Gli affreschi di conseguenza hanno un’eccezionale brillantezza e vivacità, che permettono di individuare chiaramente le differenze tra l’opera di Masolino e quella di Masaccio.

L’accurato restauro ha riportato alla luce le sinopie di due scene sulla parete dietro l’altare ed ha rivelato l’incomparabile maestria di Masaccio nella tecnica del chiaroscuro. e soprattutto. La sua raffigurazione di San Pietro che risana con l’ombra mostrava mendicanti e storpi con rivoluzionario realismo. Oggi i colori sono molto vividi e vivaci, tanto da sembrare quasi impossibile che siano stati dipinti oltre cinquecento anni fa.

.

 

Museo Bellini di Firenze in apertura straordinaria notturna

Sabato 30 settembre alle ore 21,15

Visita teatralizzata al Museo Bellini, di Firenze

Percorso notturno guidato da uno storico dell’arte e un Architetto, con spettacolo teatrale a cura degli attori di Ermes Teatro.

Ingresso ore 21,15 

Quota di partecipazione per la visita guidata con teatralizzazione € 23,00 a persona.

Infine un aperitivo per tutti all’interno del Museo

Per iscrizioni e informazioni:

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 

Continua la lettura

Domenica 10 settembre

Visita guidata GRATUITA  per tutti i soci a Villa La QUIETE

Villa La Quiete si trova ai piedi del Monte Morello.

Arrivo con mezzi propri.

Ritrovo ore 16,50 davanti all’ingresso di Villa la Quiete. Ingresso ore 17

massimo 25 posti- prenotazioni obbligatorie

Villa La Quiete si trova nella collina di Castello a Firenze, ai piedi del Monte Morello.-  Via di Boldrone, 2, 50141 Firenze FI

 

Un po’ di storia

Continua la lettura

Domenica 17 settembre

Via dell’Erta Canina, sull’antica rotta dei viandanti

Via dell’Erta Canina, percorso completamente guidato a doppia voce, con letture tratte da alcuni romanzi di Vasco Pratolini a cura degli attori di Ermes Teatro.

I partecipanti al percorso in Via dell’Erta Canina, saranno muniti di auricolari per migliore ascolto.

Ritrovo ore 16,30 sul viale dei Colli all’ingresso della salita della chiesa di San Miniato dove sarà possibile anche parcheggiare la macchina, per poi attraversare la strada tutti insieme e dirigersi in Via dell’Erta Canina che percorreremo in discesa.

Quota di partecipazione € 13,00 a persona

Il percorso potrà essere eseguito anche in inglese e spagnolo su richiesta. ( preventivo al momento della richiesta)

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

 

 

 

 

 

 

 

Continua la lettura

Lunedi 18 settembre

Chiesa di Or San Michele e il Museo delle statue a Firenze – visita guidata

 

Chiesa di Or San Michele e il museo delle statue – Rtrovo ore 10,20 davanti all’ingresso della percorso guidato per un’ora e trenta

tutti i partecipanti saranno muniti di auricolari per migliore ascolto.

GRATUITA PER TUTTI

Partecipate numerosi. vi aspettiamo a questa bellissima visita gratuita

 

 

prenotazioni scrivendo o telefonando ai nostri contatti

Il percorso potrà essere eseguito anche in inglese e spagnolo su richiesta. ( preventivo al momento della richiesta)

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

 

In tutto il mondo, la chiesa di San Michele Arcangelo di Firenze viene chiamata con un’unica parola Orsanmichele. La piccola chiesa era sorta vicino ad alcuni campi coltivati ad orto, quindi il popolo cominciò a chiamarla San Michele in orto, poi in seguito per abbreviare, fu chiamata semplicemente, Orsanmichele. La  chiesa fu abbattuta su ordinanza del comune nel 1240 e solo nel 1284. Nella piazza, costruita dopo la distruzione dell’edificio, fu creato uno spazio, una loggia, per dare riparo ai mercanti e le loro merci, provenienti da ogni luogo.

Il Museo di Orsanmichele si trova al primo e secondo piano della loggia di  Orsamichele a Firenze. Vi si accede dal pontile che collega Orsanmichele al palazzo dell’arte della lana, dove si trova la scalinata e l’accesso su via dell’Arte della Lana. La chiesa di Orsanmichele e i suoi tabernacoli con le statue delle corporazioni fiorentine furono oggetto di un completo restauro a partire dal 1984 con un importante contributo nel 1986 in occasione dell’anno di Firenze capitale della cultura europea. Già all’epoca parve evidente che la ricollocazione all’esterno avrebbe presto vanificato i risultati dei restauri, per cui si iniziò a maturare l’idea di un museo al chiuso. Oggi gli originali delle statue si possono ammirare appunto all’interno del museo, aoperto solo il lunedi mattina.

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

A CAUSA DEL’INCERTEZZA DEL TEMPO E DELLE CONDIZIONI CLIMATICHE

L’EVENTO IL TEATRO DI PAGLIA E’ RIANDATO IN DATA E LUOGO DA DEFININIRE

 

L’associazione Culturale Marginalia presenta:

Il Teatro di Paglia con l’attrice Daniela Morozzi

per GIOVEDI 21 settembre

presso l’azienda Agricola Montisi di Travalle PO

INIZIO SERATA alle ore 21,15

 

con letture dell’attrice Daniela Morozzi

di testi inediti dello scrittore Emiliano Gucci

Parleremo di stelle, di tempo, di spazio, di nascita 

con il professore Davide Casarosa

 

Giovedì 21 Settembre 2017

presso l’azienda Agricola Biologica Podere Montisi di Travalle

Calenzano – Firenze

inizio serata alle ore 21,15

Una serata per ammirare ed ascoltare il cielo di fine estate. 

Parleremo della galassia di Andromeda. L’unica visibile 

ad occhio nudo in questa stagione e sulle esperidi di settembre. 

Seduti sui gradoni di paglia, 

ricavati dal farro monococco biologico pressato, 

saremo tutti insieme i protagonisti di una serata magica 

in un teatro naturale esclusivo.

Quota di partecipazione € 8,00 a persona

Per raggiungere il luogo saranno date spiegazioni dettagliate via mail o telefonicamente a chi si iscriverà

locandina evento scarica cliccando qui

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

 

 

  

Un teatro costruito solo con balle di paglia:

Il Teatro di paglia è il frutto dell’apporto spontaneo di singole persone. Persone che si sono improvvisate costruttori, promotori, registi, fotografi.

Con questo lavoro vogliamo enfatizzare, un progetto nato quindici anni fa, frutto dell’intuito e del lavoro di un gruppo di giovani artisti. Lo faremo con entusiasmo dando il nostro contributo con questo nuovo progetto. La disponibilità e l’accoglienza offertaci dall’Azienda agricola Montisi di Travalle, e il supporto di un’attrice di livello come Daniela Morozzi,i professore Davide Casarosa e lo scrittore Emiliano Gucci, ci hanno dato la voglia di provarci.
L’unica regia è costituita da un benvenuto iniziale e da un saluto conclusivo. Tutto quello che avviene in mezzo a queste due «quinte virtuali» sono i racconti sull’affascinante mondo cosmico che ci sovrasta, le letture e la musica di sottofondo.

Il finale sarà lasciato completamente all’autogestione del pubblico: una formula che viene presentata come «coincidenza scenica» e che ha il sapore delle cene conviviali, quelle serate appunto,   dove ognuno porta un cibo o una bevanda da condividere con gli altri. Quindi se vorrete potrete declamare una poesia, dire una frase esporre un’emozione.
Dopo il saluto finale, vi invitiamo a mettervi in tasca, non di polvere di stelle, ma un filo di paglia, da portare dietro come ricordo, o portafortuna, scegliete voi.

Il teatro poi verrà smontato, scomparendo rapidamente. Così le balle di paglia, al riparo dalla pioggia, attenderanno il loro tradizionale utilizzo. Ma certamente con una carica energetica in più. Perché se esiste una memoria dell’acqua, esisterà pure una memoria della paglia…

Il fascino dell’arte non dorme mai, per scoprire i luoghi del potere mediceo

Firenze di notte per raccontarvi una storia affascinante con un percorso allietato da letture sceniche.

Venerdì 4 AGOSTO alle ore 21,15

 

Firenze di notte –  ritrovo sarà alle ore 21,10 davanti alla chiesa di San Lorenzo , tutti i partecipanti saranno microfonati per migliore ascolto.

Durante la passeggiata, percorreremo alcune vie del centro storico, dove vi racconteremo le storie più affascinanti relative ai luoghi del potere della famiglia Medici a Firenze. Alcune letture a cura di un attore allieteranno ancora di più la serata.

Vi aspettiamo per condividere una serata magica con la Firenze di notte. Adatto alle famiglie con bambini

Quota di partecipazione € 8,00 a persona, bambini fino ai 13 anni gratuito.

Prenotazione obbligatoria

Per ulteriori informazioni e iscrizioni potrete scrivere a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991

 

I Medici: la dinastia di Firenze

Continua la lettura

 

Il Cimitero degli Inglesi a Firenze

in apertura straordinaria notturna

 
martedi 25 Luglio ore 21
 
Il percorso sarà guidato da uno storico e un architetto, saremo accompagnati 
da musiche, letture sceniche con attori e danze
 
tutti i partecipanti saranno microfonati per un miglior ascolto 
 
Quota di partecipazione € 15,00
 
Vi aspettiamo
 

Per ulteriori informazioni e iscrizioni potrete scrivere a:

visiteguidate@associazionemarginalia.org iniziative@associazionemarginalia.org

tel 366 4475991 – 329 3075760

 
 

Questo cimitero impropriamente detto ‘degli Inglesi’, ancora appartenente alla Chiesa Evangelica Riformata Svizzera che acquistò il terreno per erigerlo, e da loro ufficialmente denominato Cimitero di Porta a’ Pinti, è, tuttavia, per molti aspetti inglese. È stato ed è un bellissimo giardino, come lo sono tutti i cimiteri inglesi. Sfidando il Codice napoleonico, i sepolcri sono perpetui secondo le pratiche giudaico-cristiane, così come in Inghilterra, mai conquistata da Napoleone. Appartiene alla Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, che ha radici in Calvino e Zwingli; non è secolare. La maggior parte dei sepolti sono cittadini delle Isole Britanniche e dell’Impero, e secondo il mito inglese il luogo della propria sepoltura e dell’ultimo riposo è, come afferma la poesia di Rupert Brooke, ‘per sempre Inghilterra’. 

Al tempo stesso in cui il Granduca Leopoldo cedeva la collinetta al di fuori delle mura della città alla Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, finanziava la spedizione di Ippolito Rosellini e Jean-François Champollion in Nubia e in Egitto, offrendo a Champollion, che già aveva decifrato il codice dei geroglifici, la possibilità di visitare quella terra. Il grande dipinto che ritrae i due sovrasta lo scalone all’ingresso del Museo Egizio nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Il volume di Rosellini, Monumenti dell’Egitto e della Nubia (Firenze, 1832-40, 10 voll.), ebbe un forte influsso sullo stile egizio di molte tombe del Cimitero ‘degli Inglesi’, dove si trovano obelischi, piramidi e sepolcri scolpiti con motivi egizi, scarabei, api, ourobouroi (serpente che si morde la coda che simboleggia l’eternità), globi alati (disco solare alato) o clessidre, ispirati dai geroglifici.