Domenica 10 settembre

Visita guidata GRATUITA  per tutti i soci a Villa La QUIETE

Villa La Quiete si trova ai piedi del Monte Morello.

Arrivo con mezzi propri.

Ritrovo ore 16,50 davanti all’ingresso di Villa la Quiete. Ingresso ore 17

massimo 25 posti- prenotazioni obbligatorie

Villa La Quiete si trova nella collina di Castello a Firenze, ai piedi del Monte Morello.-  Via di Boldrone, 2, 50141 Firenze FI

 

Un po’ di storia

Villa La Quiete è  tra gli edifici più significativi nei dintorni di Firenze. Deve il suo nome ad un affresco di Giovanni da San Giovanni. Fu Cristina di Lorena, moglie di Ferdinando I, a volere il corridoio di Boldrone. Questo collegamento fra la villa e la chiesa del vicino monastero, fu commissionato nel 1632 a Giovanni da San Giovanni. La Quiete che pacifica i venti. Il titolo dell’ affresco darà nome alla villa. Inoltre Cristina di Lorena, avrebbe voluto legare il destino del complesso alle future granduchesse medicee. Ma le sue volontà furono disattese. La residenza venne infatti concessa in uso al principe Lorenzo Medici, che preferì risiedere nella vicina Villa della Petraia.

In seguito, Eleonora Ramirez de Montalvo che era alla ricerca di una sede opportuna per la Congregazione delle “Minime Ancille della Santissima Trinità”, le cui attività sarebbero state incentrate sull’educazione spirituale delle giovani aristocratiche fiorentine. Tuttavia in questa villa la Quieta troverà la dimora ideale. Concludendo nel 1657 Vittoria Della Rovere prese la Villa sotto la sua protezione. Infine riserverà per se alcune stanze a uso privato al fine di trascorrervi alcuni periodi di vacanza.

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

366 4475991 – 329 3075760
visiteguidate@associazionemarginalia.org 

iniziative@associazionemarginalia.org – 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>